Il Prefetto Sensi saluta la provincia Bat
Il Prefetto Sensi saluta la provincia Bat
Istituzionale

Il Prefetto Sensi saluta la provincia Bat: «Non è un territorio semplice»

A prendere il suo posto sarà il dott. Maurizio Valiante

A sedici mesi dal suo insediamento, nel luglio 2018, il prefetto Emilio Dario Sensi si appresta a lasciare la guida del territorio della provincia Barletta-Andria-Trani, all'indomani di quanto disposto dal Consiglio dei Ministri, su iniziativa del Ministero dell'Interno, nella persona del Ministro Luciana Lamorgese. Questa mattina, nella sede della Prefettura, il saluto agli organi di informazione prima di avviarsi per il suo nuovo incarico che lo vedrà impegnato nella provincia di Terni.

A prendere il suo posto sarà il dott. Maurizio Valiante. Il 56enne salernitano, con esperienze nelle Prefetture di Ancona, Napoli, Perugia e Bergamo, prenderà le redini del territorio a partire da lunedì prossimo, 25 novembre.

«La Bat non è un territorio semplice – ha dichiarato questa mattina Emilio Dario Sensi, ripercorrendo le attività messe in campo in questi mesi di governo – ci sono tanti problemi. C'è il problema di una certa criminalità che è stata contrastata alla grande, grazie alla collaborazione con la magistratura e con le forze dell'ordine. Ci sono anche problemi legati ai giovani – ricorda l'uscente Prefetto – sui quali abbiamo effettuato tante opere. Il progetto scuole sicure è utile a controllare molte situazioni, come il bullismo, il cyber bullismo e lo spaccio di droga nei pressi degli istituti scolastici. Abbiamo fatto in modo che eventi come il Jovabeach e la Disfida di Barletta si svolgessero in piena sicurezza. C'è stata una grossa attività con i sindaci del territorio, come il contrasto sulle situazioni di occupazioni abusive, tenendo sempre presenti le fragilità delle persone occupanti, prima di procedere con gli sgomberi. Abbiamo avuto il problema dei furti in agricoltura ed è stata affrontata anche la piaga del caporalato. Abbiamo siglato con la ASL un protocollo molto significativo sul nucleo tossico dipendenze per snellirne le procedure».

Il successore, Maurizio Valiante, quindi, dovrà occuparsi di un territorio complesso e variegato che necessita di una presenza costante da parte dello Stato. Tra i principali obiettivi del suo incarico, la necessità di completare le procedure relative alla costituzione delle sedi provinciali delle Forze dell'Ordine. «È un tema che è sempre alla nostra attenzione – evidenzia Sensi – in cui siamo stati aiutati da parte del Ministero (Dipartimento di Pubblica Sicurezza) e su cui stiamo andando avanti. Le difficoltà sono state superate, è un problema molto importante da continuare a seguire, cosa che farà il collega che mi succederà, quanto anche il Ministero e la dottoressa Isabella Fusiello (Questore n.d.r.) che sta seguendo molto bene questi lavori».

«Da ultimo devo ringraziare la stampa – conclude Emilio Dario Sensi – Perché la stampa qui è una stampa seria e obiettiva. Complimenti a voi per quello che avete fatto e per quello che farete per questo territorio».

Prima dei saluti il prefetto ha ricevuto la tessera e l'attestato di socio onorario dell'UNIMRI della sezione di Barletta (Unione Nazionale Insigniti Al Merito della Repubblica Italiana) e tutte le mostreggiature che contraddistinguono gli associati quale ringraziamento per la piena vicinanza dimostrata nelle tante occasioni che ha visto l'UNIMRI impegnata nelle attività socio culturali nella città di Barletta.

Della delegazione hanno fatto parte il presidente della sezione cav. Savino Dibenedetto, la presidente onoraria comm. Maria Sterpeta Mennuni, i cavalieri Chiara Dicorato, Michele Ciniero, Angelo Paolillo e Mimmo Porro, vittima del dovere vivente. Grande soddisfazione e cordialità da parte del Prefetto per questo significativo riconoscimento ricevuto..
WhatsApp Image atWhatsApp Image at
  • Prefettura
Altri contenuti a tema
1 Ecco il nuovo Prefetto di Barletta-Andria-Trani, Maurizio Valiante Ecco il nuovo Prefetto di Barletta-Andria-Trani, Maurizio Valiante «Onorato di lavorare in una provincia ricca di storia, di nobili tradizioni e di bellezze naturali»
Cambio in Prefettura, arriva il dott. Maurizio Valiante Cambio in Prefettura, arriva il dott. Maurizio Valiante Il dott. Emilio Dario Sensi da Prefetto di Barletta-Andria-Trani, è destinato a svolgere le funzioni di Prefetto di Terni
Lotta al caporalato, oggi conferenza provinciale alla prefettura di Barletta Lotta al caporalato, oggi conferenza provinciale alla prefettura di Barletta L'obiettivo sarà la costituzione della Rete del lavoro agricolo
Presentato a Barletta il Protocollo tra le organizzazioni datoriali e sindacali Presentato a Barletta il Protocollo tra le organizzazioni datoriali e sindacali La Conferenza Permanente definirà il piano di sviluppo della Bat e i progetti da far finanziare con i fondi europei e nazionali
2 Sicurezza in piazza Principe Umberto, alcuni cambiamenti a Barletta Sicurezza in piazza Principe Umberto, alcuni cambiamenti a Barletta Si è riunito il Comitato per l’ordine e la sicurezza in Prefettura dopo l'aggressione al parroco di Sant’Agostino
Tossicodipendenza, accordo tra Prefettura e Asl BT sul trattamento persone segnalate Tossicodipendenza, accordo tra Prefettura e Asl BT sul trattamento persone segnalate La Asl attuerà le sue attività mediante équipe multidisciplinare operativa composta da operatori del SerD/DPP
Disfida di Barletta 2019, ​in Prefettura riunione tecnica delle Forze di Polizia Disfida di Barletta 2019, ​in Prefettura riunione tecnica delle Forze di Polizia Nel corso della riunione sono state trattate e definite nel dettaglio le misure di safety and security
Inaugurata a Barletta la mostra “Il Crollo di via Canosa, 60 anni dopo” Inaugurata a Barletta la mostra “Il Crollo di via Canosa, 60 anni dopo” Il percorso espositivo tra foto e testimonianze sarà visitabile sino al 22 settembre
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.