Cronaca

Giovane ricettatore fermato nelle campagne di Barletta

32enne andriese arrestato dai Carabinieri. I fatti risalgono allo scorso 22 febbraio

Fu fermato su di una Fiat Stilo rubata carica di attrezzi da scasso e di pezzi di auto rubate ed ora è finito in carcere. Dovrà rispondere di ricettazione il 32enne di Andria, Lello Sgarra, già noto alle forze dell'ordine, arrestato l'altra sera in quel centro dai Carabinieri della Compagnia di Barletta, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Trani, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

I fatti risalgono allo scorso 22 febbraio, quando in contrada "Rasciatano", agro di Barletta, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, notarono il giovane che, uscito frettolosamente da un fondo agricolo, tentò di allontanarsi a bordo di una Fiat Stilo. Prontamente bloccato, gli operanti trovarono nel cofano del veicolo arnesi da meccanico e alcune parti elettriche di autovetture. Sotto un grosso albero di ulivo, invece, poco distante da quel luogo, furono rinvenute due scocche di autovetture, verosimilmente riconducibili ad una Opel Insigna e ad una Ford Fiesta rubate a Molfetta alcuni giorni prima.

Analoghi accertamenti furono eseguiti anche sul conto della Fiat Stilo che permisero inoltre di appurare che la medesima era il provento di un furto commesso lo scorso mese gennaio nel comune di Canosa di Puglia. Il veicolo, infatti, aveva la serratura del quadro di accensione visibilmente danneggiata.

Il quadro probatorio presentato dall'Arma di Barletta all'Autorità Giudiziaria tranese ha permesso a quest'ultima di emettere il provvedimento notificato l'altro pomeriggio.
  • Carabinieri
  • Ricettazione
Altri contenuti a tema
A lezione con i Carabinieri: nella Bat incontri sulla cultura della legalità A lezione con i Carabinieri: nella Bat incontri sulla cultura della legalità La formazione nelle scuole è finalizzata a trasmettere il rispetto delle regole e delle persone
1 Evasi dal carcere di Trani, preso alla periferia di Barletta uno dei due fuggitivi Evasi dal carcere di Trani, preso alla periferia di Barletta uno dei due fuggitivi Proseguono le ricerche da parte delle forze dell'ordine
Finto “maresciallo dei carabinieri”, ancora truffe per raggirare gli anziani Finto “maresciallo dei carabinieri”, ancora truffe per raggirare gli anziani I consigli dei Carabinieri del comando provinciale Bat per evitare di essere truffati dai malintenzionati
A Barletta diversi controlli dei Carabinieri del Comando provinciale BAT A Barletta diversi controlli dei Carabinieri del Comando provinciale BAT Servizi mirati per garantire la sicurezza stradale da parte dei militari dell’Arma
Carabinieri, intensificati i controlli del territorio dal Comando Provinciale Bat Carabinieri, intensificati i controlli del territorio dal Comando Provinciale Bat Un servizio a largo raggio con controlli a tappeto e perquisizioni per ricerca di armi e stupefacenti
Il Generale Del Monaco in visita alla compagnia Carabinieri di Barletta Il Generale Del Monaco in visita alla compagnia Carabinieri di Barletta Ad attenderlo nella caserma di via Pappalettere tutti i Comandanti delle Stazioni dipendente ed i militari in servizio a Barletta
Aggressione a due carabinieri a Bari, denunciata anche una barlettana Aggressione a due carabinieri a Bari, denunciata anche una barlettana La 43enne avrebbe aiutato i due aggressori nel tentativo di permettere loro la fuga
Truffa un'anziana a Barletta: arrestato 36enne Truffa un'anziana a Barletta: arrestato 36enne Si era finto il nipote della donna chiedendole un'ingente somma di denaro: tempestivo l'intervento dei Carabinieri
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.