Digithon 2017 a Barletta
Digithon 2017 a Barletta
Eventi

Fake news, social e idee vincenti: ecco la ricetta di Digithon

Sabato sera la tappa a Barletta con approfondimenti su cinema e Facebook

Elezioni Regionali 2020
La seconda edizione del Digithon 2017 si è conclusa e anche quest'anno ha ottenuto un grande successo. Ad aggiudicarsi il primo premio è stata la startup Busrapido.com, realizzata dal romano Roberto Ricci. Una vittoria meritata in quanto essa rappresenta in Italia il primo motore di ricerca per il noleggio autobus.

Anche la città di Barletta ha ospitato, sabato sera, uno dei più importanti appuntamenti della maratona delle idee digitali. Il Castello Svevo si è trasformato, di fatto, in una perfetta cornice: il passato come sfondo e il futuro, dunque l'innovazione al centro del dibattito. A presentare gli illustri ospiti è stato il presidente del Digithon Francesco Boccia. Il primo a salire sul palco è stato il corrispondente Tobias Piller il quale ha intervistato Delphine Reyre, la responsabile Public Policy Europa di Facebook per approfondire il tanto discusso tema delle fake news.

«Ad oggi Facebook ha un miliardo di utenti attivi – ha affermato Tobias Piller. Il suo ideatore Mark Zuckerberg non può che essere definito un grande visionario, il quale ha pensato di portare la tecnologia su un nuovo alto livello». Un'intervista sui generis, dunque, monito per le giovani menti presenti che aspirano a raggiungere importanti traguardi e successi. «Quando avete un'idea – ha spiegato Delphine Reyre – cercate di pensarla in grande. Non dovete aver timore del possibile fallimento poiché esso è solo una tappa del vostro viaggio». Pensiamo a Facebook: un progetto nato inizialmente per uso e consumo degli studenti dell'Università di Harvard che ha cambiato profondamente gli aspetti legati al nostro modo di socializzare e interagire. Per quanto concerne l'argomento al centro della discussione, Delphine Reyre ha tenuto a precisare che le fake news - notizie false – sono da sempre esistite, tuttavia tale tema ha raggiunto una particolare incidenza solo a seguito di importanti eventi politici quali ad esempio l'elezioni presidenziali americane. «Nel momento in cui la notizia falsa è perseguibile legalmente, interveniamo tempestivamente alla sua eliminazione. A tale fine, abbiamo provveduto a rafforzare e ad accrescere il nostro team».

La serata è proseguita con l'intervista del giornalista Antonello Piroso all'amministratore delegato di Rai Cinema Paolo Del Brocco, il quale ha parlato dell'incidenza del digitale nel mondo del cinema. « Il cinema avrà lunga vita - ha dichiarato Del Brocco. Per tutta la durata del film, lo spettatore s'immerge in un fantastico mondo, capace di regalarci sempre forti inestimabili emozioni».

A concludere la terza giornata del Digithon l'intervista al vice direttore sportivo Federico Cherubini e al responsabile marketing e digital Federico Palomba della Juventus Club. Entrambi hanno sottolineato il valore e importanza delle nuove tecnologie anche nel mondo del calcio.
La seconda edizione di Digithon fa tappa a BarlettaLa seconda edizione di Digithon fa tappa a BarlettaLa seconda edizione di Digithon fa tappa a BarlettaLa seconda edizione di Digithon fa tappa a BarlettaLa seconda edizione di Digithon fa tappa a BarlettaLa seconda edizione di Digithon fa tappa a Barletta
  • Castello di Barletta
  • Nuove tecnologie
Altri contenuti a tema
1 Conseguenze del maltempo, chiusi i giardini del castello di Barletta Conseguenze del maltempo, chiusi i giardini del castello di Barletta Il sindaco ha disposto divieto di balneazione a ridosso del Canale H
Castello di Barletta, riapertura al pubblico dal 1° luglio Castello di Barletta, riapertura al pubblico dal 1° luglio Resta sospeso l'ingresso gratuito nella prima domenica del mese
Museo civico del Castello di Barletta, dal 2 giugno la riapertura Museo civico del Castello di Barletta, dal 2 giugno la riapertura La pinacoteca invece riaprirà dopo il disallestimento della mostra su Boldini
Polo museale di Barletta, «bello e impossibile dopo il lockdown» Polo museale di Barletta, «bello e impossibile dopo il lockdown» Un approfondimento a firma del giornalista Nino Vinella
3 "Praefectus fabrum", una fortezza moderna da Barletta a New York "Praefectus fabrum", una fortezza moderna da Barletta a New York La fortezza di Barletta in una rete culturale internazionale: il progetto dell'architetto Massimiliano Cafagna e della dottoressa in storia dell’arte Simona Falcetta
I silos di Barletta: "Utensili senza storia o simboli di un futuro possibile?" I silos di Barletta: "Utensili senza storia o simboli di un futuro possibile?" Come i silos, il castello di Barletta nasce con quella stessa impressione di "fortezza"
I "gemelli" del Castello di Barletta, un viaggio tra le fortezze I "gemelli" del Castello di Barletta, un viaggio tra le fortezze L'idea di dare origine a un gemellaggio con il patrocinio dei comuni legittimerebbe operazioni artistiche ed eventi itineranti
Beni e siti culturali durante il periodo natalizio: tutte le informazioni Beni e siti culturali durante il periodo natalizio: tutte le informazioni I beni culturali cittadini saranno chiusi il 25 dicembre e il giorno di Capodanno
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.