Martello giudice
Martello giudice
Servizi sociali

Ecco la sentenza che condanna il Comune di Barletta

I cittadini di Barletta indignati per gli strumenti d’indagine usati dal Comune con il Centro Antiviolenza. Sulla vicenda il comune tace

Le severe ed indignate opinioni che, ancora numerosissime, arrivano al Portale di Barlettalife.it, dopo la nostra esclusiva diffusione sintetica della Sentenza del Tribunale di Trani ,Sezione distaccata di Barletta, che condanna Il Comune, in favore dell'Osservatorio " Giulia e Rossella", ci induce a tornare sul triste argomento. IL 18 ottobre scorso raccontammo, nell'articolo intitolato- "Soccombe il Comune di Barletta-Sentenza favorevole al Centro Antiviolenza, la vicenda. Riportammo le pretese ingiustificate del settore Servizi Sociali, retto addirittura da una donna-dirigente, di poter identificare le utenti che si rivolgono all'Osservatorio ,con la disperazione che ciascuna individuale situazione presuppone. Questo al fine di controllare , da parte del Comune, l'attività a carattere volontario dell'Osservatorio.

Nina, Claudia, Bianca, Simona, Ada, Pasquale, Paolo sono solo alcuni dei lettori di Barlettalife.it che, con analisi giuridiche, umane o solo istintive, stigmatizzano il metodo del Comune [se volete, potete leggere qui il nostro articolo ndr]. Persone, uomini e donne ci scrivono da tutto l'hinterland e la vicenda portata in Tribunale dal Centro Antiviolenza " Giulio e Rossella", sta dilagando infelicemente, non favorendo la vetrina barlettana prossima ad una nuova competizione elettorale amministrativa. Numerosissime, anche le telefonate che giungono in redazione. Ci chiedono di poter leggere, qualora in nostro possesso la Sentenza. Ovviamente il documento è nelle nostre mani e sarà possibile visionarlo dopo questa ulteriore cronaca che riporta un altro episodio avvenuto al Centro Antiviolenza il 25 febbraio 2009: Senza alcun preavviso e per la prima volta, la Dirigente del Settore Servizi Sociali, presentandosi al Centro, chiese di visionare il fascicolo di una utente.

L'operatrice di turno spiegò di non poterlo fare in quanto non autorizzata e, contenendo il fascicolo dati sensibili, invitando la Dirigente a parlarne con l'avvocata dell'Osservatorio, impegnata al momento con una utente. L'insistenza della dipendente-Dirigente fu decisa: " l'avvocata era una volontaria, mentre l'operatrice era pagata". Mentre l'operatrice, si affannava a cercare le dovute autorizzazioni, la Dirigente interpellò i vigili urbani chiedendo il loro intervento per stilare un rapporto. Cosa che avvenne e così fu violato il dato sensibile.
  • Violenza
  • Palazzo di città
  • Centro antiviolenza
Altri contenuti a tema
Rissa ad Andria, ferito un giovane di Barletta Rissa ad Andria, ferito un giovane di Barletta Il ferito è un ragazzo di Barletta, ricoverato al "Lorenzo Bonomo"
Vele rosse sul mare per tutte le donne, Barletta partecipa al flash mob nazionale Vele rosse sul mare per tutte le donne, Barletta partecipa al flash mob nazionale Questa mattina la veleggiata per la manifestazione "10.000 vele contro la violenza sulle donne - Cambiamo rotta insieme"
A Barletta “10.000 vele contro la violenza sulle donne” A Barletta “10.000 vele contro la violenza sulle donne” Oggi la presentazione, preso la Lega Navale di Barletta, dell’iniziativa che avrà luogo domenica
Contro la violenza sulle donne: anche Barletta scende in campo Contro la violenza sulle donne: anche Barletta scende in campo Il 2 luglio alla Lega Navale per l'iniziativa
Oltre la pandemia: la violenza domestica che prende il nome di “gas lighting” Oltre la pandemia: la violenza domestica che prende il nome di “gas lighting” La psicologa barlettana Rachele Dileo spiega di che si tratta e perché è importante parlarne in questo periodo
Tina Arbues: «Dietro la violenza c’è soprattutto un fattore culturale» Tina Arbues: «Dietro la violenza c’è soprattutto un fattore culturale» Si diffonde sui social l’iniziativa #SignalForHelp, ne parliamo con l’Osservatorio “Giulia e Rossella” di Barletta
Donne, sport e sensibilizzazione: torna la “Corri & Cammina con Leontine De Nittis” Donne, sport e sensibilizzazione: torna la “Corri & Cammina con Leontine De Nittis” La corsa di podismo virtuale non competitiva promossa dall'associazione Barletta Sportiva
4 Rissa tra extracomunitari, sabato sera violento in Piazza Umberto a Barletta Rissa tra extracomunitari, sabato sera violento in Piazza Umberto a Barletta Ancora un episodio di grave violenza: sul posto la Polizia di Stato e i soccorsi del 118
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.