Don Ruggiero Caputo
Don Ruggiero Caputo
Religioni

Don Ruggero Caputo, presbitero di Barletta, diventerà presto "venerabile"

Il messaggio del Vicario Generale, mons. Giuseppe Pavone

"Nella mattinata del 19 gennaio 2021 si sono riuniti nella Sessione Ordinaria della Congregazione delle Cause dei Santi i Padri Cardinali e Vescovi, i quali, dopo aver ascoltato la relazione dell'Ecc.mo Ponente, Sua Ecc.za mons. Daniele Libanori, Gesuita, hanno confermato che il Servo di Dio don Ruggero Caputo, presbitero di Barletta, ha esercitato eroicamente le virtù teologali, cardinali e annesse. Spetterà ora al Prefetto della suddetta Congregazione Vaticana, il Cardinale Marcello Semeraro, stilare un'accurata relazione di quanto avvenuto da presentare al Santo Padre Francesco, il quale ratificherà i voti espressi dai Prelati chiamati in causa e darà ordine di pubblicare il Decreto che proclamerà il nostro Servo di Dio Venerabile.

Don Ruggero Caputo nacque a Barletta il 1° maggio 1907 e registrato all'anagrafe sei giorni più tardi. Morì il 15 giugno 1980. Ordinato sacerdote il 25 luglio 1937, operò come viceparroco in diverse parrocchie di Barletta dedicandosi a pieno ritmo al ministero della confessione e alla direzione spirituale soprattutto della gioventù. Infatti, si contano circa 200 giovani che dietro la sua guida hanno scelto la via della consacrazione nella vita religiosa e nel secolo e una decina nel sacerdozio, senza contare quelli avviati alla vita matrimoniale. Il segreto di tanta fecondità: le lunghe ore giornaliere da lui trascorse in adorazione ai piedi del Tabernacolo, l'intima unione con la Vittima Divina durante la Celebrazione del Sacrificio Eucaristico giornaliero e il suo calore umano, sempre disponibile in tutto e per tutti.

Il movente che porta la Chiesa a dare inizio a una Causa di Beatificazione e Canonizzazione è quello di accertarsi sulla veridicità della vita virtuosa del candidato agli onori degli altari e se è presente una diffusa fama di santità. Tale lavoro è finalizzato all'edificazione degli uomini del nostro tempo ai quali vengono proposti dei modelli di vita che hanno seguito le orme di Cristo gioiosamente, con slancio, con sincerità di cuore e facendo del bene al prossimo. Oggi più che mai, in un contesto in cui si parla di "società liquida" carente di solidi punti di riferimento, è necessario avere dinanzi queste testimonianze luminose che ci aiutano a dare un valore pieno e fattivo alla nostra vita per non sprecarla".
  • Diocesi
Altri contenuti a tema
Solennità del Corpus Domini, per il momento ancora no alle processioni Solennità del Corpus Domini, per il momento ancora no alle processioni Il calendario delle messe cittadine nei comuni della diocesi
Riaperture anche per chiese e comunità parrocchiali, le disposizioni del vescovo Riaperture anche per chiese e comunità parrocchiali, le disposizioni del vescovo Resta il divieto per le processioni, D'Ascenzo: "Gestire le attività con prudenza e illuminato buon senso"
La gratitudine di don Ruggiero Lattanzio per il recupero dei manoscritti su Barletta La gratitudine di don Ruggiero Lattanzio per il recupero dei manoscritti su Barletta Il direttore dell'Archivio diocesano dopo la conclusione dell'operazione
Don Ruggero Caputo è Venerabile, D'Ascenzo: «Un evento di grazia per la Diocesi» Don Ruggero Caputo è Venerabile, D'Ascenzo: «Un evento di grazia per la Diocesi» Le parole dell'Arcivescovo della Diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie
1 Il barlettano Don Ruggero Caputo è stato dichiarato Venerabile da Papa Francesco Il barlettano Don Ruggero Caputo è stato dichiarato Venerabile da Papa Francesco La comunicazione ufficiale dell'Arcidiocesi
Catechismo, incontri sospesi fino al 3 dicembre: «La casa può avere il profumo di una chiesa» Catechismo, incontri sospesi fino al 3 dicembre: «La casa può avere il profumo di una chiesa» La lettera di D'Ascenzo inviata ai catechisti della diocesi
Emergenza Covid, l'Arcidiocesi: «Sospesi gli incontri in presenza di catechesi» Emergenza Covid, l'Arcidiocesi: «Sospesi gli incontri in presenza di catechesi» Lo stop riguarda anche i percorsi formativi del clero
Due sacerdoti di Barletta positivi al Covid-19 Due sacerdoti di Barletta positivi al Covid-19 Sono i parroci Don Giuseppe Tupputi (Parrocchia Sacra Famiglia) e Don Giuseppe Cavaliere (San Nicola)
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.