Mons. Lorenzo D'Ascenzo
Mons. Lorenzo D'Ascenzo
Religioni

Don Ruggero Caputo è Venerabile, D'Ascenzo: «Un evento di grazia per la Diocesi»

Le parole dell'Arcivescovo della Diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie

Di seguito la comunicazione ufficiale dell'Arcivescovo Mons. Leonardo D'Ascenzo a tutta la chiesa diocesana a seguito dell'autorizzazione di Papa Francesco fatta al Prefetto della Congregazione Vaticana delle Cause dei Santi card. Marcello Semeraro a promulgare il Decreto che dichiara Don Ruggero M. Caputo "Venerabile".
«Carissimi, con grande gioia vi comunico che il 21 gennaio scorso Papa Francesco ha ratificato i voti positivi espressi il 19 maggio 2020 dai Consultori Teologi della Congregazione delle Cause dei Santi e il 19 gennaio 2021 dai Cardinali e Vescovi, dichiarando: "Consta delle virtù teologali della Fede, della Speranza e della Carità verso Dio e verso il prossimo, nonché delle virtù cardinali della prudenza, giustizia, temperanza e fortezza e delle virtù annesse, in grado eroico del servo di Dio Ruggero Caputo, Sacerdote diocesano, per il caso e l'effetto di cui si tratta". Inoltre il Santo Padre ha ordinato al Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, Cardinale Marcello Semeraro che fosse pubblicato il Decreto che proclama Venerabile il nostro Servo di Dio.

Questo evento di grazia, che ha rallegrato la nostra Chiesa Diocesana, cade a distanza di dieci anni dalla proclamazione di venerabilità dei Servi di Dio mons. Raffaele Dimiccoli e suor Maria Chiara Damato, anch'essi di Barletta. Il motivo di promuovere una Causa di Beatificazione e Canonizzazione è di accertarsi sulla verità della vita virtuosa del candidato agli onori degli altari e sulla presenza di una sua fama di santità diffusa, col fine essenziale di proporre al popolo di Dio modelli di vita di uomini e donne che hanno seguito le orme di Cristo gioiosamente, con slancio e con sincerità di cuore.

In un contesto sociale, quale quello odierno, in cui si rischia di smarrire solidi punti di riferimento, si ha bisogno di questi esempi che ci hanno preceduto e che fungono da segnalatori direzionali, indicandoci il cammino sicuro tracciato dagli insegnamenti del Vangelo. Nel nostro caso, il presbitero don Ruggero Caputo si è sentito "uomo realizzato" perché si è lasciato "contagiare" dall'amore di Cristo, mettendosi in ascolto adorante, cuore a cuore ai suoi piedi.

Da questa scuola ha imparato ad ascoltare i fratelli, a seguirli, tanto da divenire ricercata guida spirituale e fecondo promotore vocazionale. Per questo esorto soprattutto i sacerdoti e i consacrati ad approfondire la sua luminosa figura sacerdotale fiorita nella nostra terra per testimoniare sempre più agli altri "la gioia di appartenere a Cristo". Unitamente a loro, invito caldamente anche i fedeli laici a conoscere il Venerabile Servo di Dio don Ruggero Caputo e invocarlo nella preghiera affinché un miracolo ottenuto per sua intercessione faccia gioire la nostra Famiglia Diocesana nel vederlo proclamato Beato. Con affetto paterno vi saluto e vi benedico».
  • Diocesi
Altri contenuti a tema
La gratitudine di don Ruggiero Lattanzio per il recupero dei manoscritti su Barletta La gratitudine di don Ruggiero Lattanzio per il recupero dei manoscritti su Barletta Il direttore dell'Archivio diocesano dopo la conclusione dell'operazione
1 Il barlettano Don Ruggero Caputo è stato dichiarato Venerabile da Papa Francesco Il barlettano Don Ruggero Caputo è stato dichiarato Venerabile da Papa Francesco La comunicazione ufficiale dell'Arcidiocesi
Don Ruggero Caputo, presbitero di Barletta, diventerà presto "venerabile" Don Ruggero Caputo, presbitero di Barletta, diventerà presto "venerabile" Il messaggio del Vicario Generale, mons. Giuseppe Pavone
Catechismo, incontri sospesi fino al 3 dicembre: «La casa può avere il profumo di una chiesa» Catechismo, incontri sospesi fino al 3 dicembre: «La casa può avere il profumo di una chiesa» La lettera di D'Ascenzo inviata ai catechisti della diocesi
Emergenza Covid, l'Arcidiocesi: «Sospesi gli incontri in presenza di catechesi» Emergenza Covid, l'Arcidiocesi: «Sospesi gli incontri in presenza di catechesi» Lo stop riguarda anche i percorsi formativi del clero
Due sacerdoti di Barletta positivi al Covid-19 Due sacerdoti di Barletta positivi al Covid-19 Sono i parroci Don Giuseppe Tupputi (Parrocchia Sacra Famiglia) e Don Giuseppe Cavaliere (San Nicola)
Alla parrocchia Immacolata di Barletta arriva Padre Sabino Fuzio Alla parrocchia Immacolata di Barletta arriva Padre Sabino Fuzio Il frate andriese succederà a Padre Francesco Milillo
Il barlettano Francesco Lattanzio tra i nuovi diaconi ordinati dall'arcivescovo Il barlettano Francesco Lattanzio tra i nuovi diaconi ordinati dall'arcivescovo Saranno tre i diaconi che verranno ordinati dall'arcivescovo D'Ascenzo
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.