Castello di Barletta
Castello di Barletta
Associazioni

Disturbi alimentari, anche il castello di Barletta si "illumina di lilla" fino al 15 marzo

I disturbi del comportamento alimentare in Italia colpiscono più di 3 milioni e mezzo di persone

Con Deliberazione di Giunta comunale l'Amministrazione ha aderito alla decima edizione della "Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla", contro i disturbi del comportamento alimentare (DCA), che sarà celebrata lunedì prossimo, 15 marzo. Per tale motivo, da oggi sino alla data della ricorrenza promossa con lo slogan "L'Italia si illumina di Lilla", il Castello di Barletta sarà rischiarato con questa tonalità insieme ai monumenti di molte altre città italiane, accogliendo la richiesta avanzata all'Ente dall'Associazione "ilfilolilla" APS-ETS, attiva nell'ambito della prevenzione, di sensibilizzare l'opinione pubblica.

L'associazione, che si occupa di Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA), ha già avuto modo di farsi conoscere sul territorio di Barletta in occasione del meeting informativo svoltosi, con il patrocinio del Comune, lo scorso settembre, presso la sala rossa del Castello "D.C.A……una disfida da vincere", e sarà ancora operativa, prossimamente, avendo avviato una collaborazione con il Dipartimento di salute mentale della ASL BAT e avendo sottoscritto una convenzione per l'alternanza scuola/lavoro con il Liceo Linguistico delle Suore Salesiane di Barletta.
Social Video5 minutiA Barletta meeting sui DCA con l'associazione "ilfilolilla"Cosimo Giuseppe Pastore
Secondo le statistiche, in Italia tali disturbi colpiscono più di tre milioni e mezzo di persone. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha considerato i Disturbi del Comportamento Alimentare la seconda causa di morte per gli adolescenti, dopo gli incidenti stradali. Proprio per questo, la nostra Associazione ha come scopo, tra gli altri, quello di accrescere la conoscenza e la capacità di riconoscimento di tali malattie, tra i giovani e giovanissimi, tra i familiari, tra gli operatori sanitari. L'Organizzazione Mondiale della Sanità considera queste patologie la seconda causa di decesso per gli adolescenti dopo gli incidenti stradali. In Italia ne soffrono più di tre milioni e mezzo di persone, con 8.500 nuovi casi all'anno.

«La disinformazione generalizzata - spiegano gli associati - insieme ai pregiudizi su queste malattie, nonché la carenza di strutture specialistiche in tutto il territorio nazionale comporta, nella maggior parte dei casi, che il percorso di cura venga intrapreso con notevole ritardo e con un pericoloso aggravarsi della malattia».

«Le normative di sicurezza legate al Covid - aggiungono - ci impediscono di programmare degli incontri in presenza finalizzati all'informazione e alla sensibilizzazione sull'argomento. Per tale motivo abbiamo pensato di organizzare dei webinar, coinvolgendo sia gli specialisti che le istituzioni che sul territorio nazionale rivolgono la propria attività alla cura dei Disturbi del Comportamento Alimentare. L'incontro sarà registrato tramite piattaforma zoom per essere poi diffuso sul sito ufficiale dell'Associazione e sulle pagine YouTube e Facebook nelle giornate del 13, 14, 15 e 16 marzo».
  • Servizi Sociali
Altri contenuti a tema
Violenza tra pari: tre giorni di riflessione per gli studenti di Barletta Violenza tra pari: tre giorni di riflessione per gli studenti di Barletta Hanno partecipato gli istituti “Moro”, “De Nittis”, “Fieramosca” e “Baldacchini”
Centro Studi Barletta in Rosa sostiene la missione di Antonella Morelli Centro Studi Barletta in Rosa sostiene la missione di Antonella Morelli Giovedì si terrà l'incontro in cui verrà consegnato il materiale scolastico e di cancelleria raccolto dalle donazioni
1 «Sognavo l’Africa da bambina, ma sono diventata cooperante grazie a “Un medico in famiglia”» «Sognavo l’Africa da bambina, ma sono diventata cooperante grazie a “Un medico in famiglia”» Antonella Morelli, giovane barlettana, racconta la sua missione umanitaria in Kenya
Stabilizzate sette figure professionali nel settore dei servizi sociali Stabilizzate sette figure professionali nel settore dei servizi sociali L'Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno stabilizzare le sette figure con il contratto a tempo indeterminato
Welfare - Servizio Sociale Online: il portale che semplifica gli accessi ai "servizi persona" Welfare - Servizio Sociale Online: il portale che semplifica gli accessi ai "servizi persona" Un progetto innovativo e di grande impatto dal punto di vista tecnico - organizzativo
Asp Regina Margherita di Barletta, "serve un cambiamento" Asp Regina Margherita di Barletta, "serve un cambiamento" La Camera del lavoro e la Cgil Bat incontrano il dott. Lionetti e si chiede al commissario prefettizio Alecci di intervenire
Bullismo e micro delinquenza, «perseguiamo la strada dell'educazione e della prevenzione» Bullismo e micro delinquenza, «perseguiamo la strada dell'educazione e della prevenzione» La dirigente ai Servizi Sociali Navach: «Il Comune sta già intervenendo con la nuova programmazione sociale»
Profughi afghani, Barletta pronta all'accoglienza: si cercano alloggi Profughi afghani, Barletta pronta all'accoglienza: si cercano alloggi Il Comune chiede ai cittadini alloggi disponibili. Sarà tutto a carico dell'ente
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.