Ristorante
Ristorante
La città

Da oggi nuove regole per ristoranti e bar: si può consumare al chiuso

Le novità riguardano anche gli impianti sportivi, ecco i dettagli

La data di oggi, martedì 1 giugno, segna un ulteriore passo in avanti per quanto riguarda il graduale processo di riaperture in Italia: secondo quanto stabilito dall'ultimo decreto sulle riaperture, anche in zona gialla riaprono i ristoranti al chiuso e gli eventi sportivi all'aperto potranno accogliere di nuovo gli spettatori, anche se in numero limitato.

Ecco le novità principali in vigore da oggi:
  1. Riaprono le attività di ristorazione al chiuso, senza un limite d'orario durante il giorno: bar, pub e ristoranti che riapriranno martedì dovranno chiudere solo per il coprifuoco notturno, cioè alle 23. Sempre da oggi si può tornare a consumare ai banconi dei bar, nel rispetto di tutte le norme di sicurezza previste. Lo stesso vale anche per pub e gelaterie.
  2. Anche stadi e palazzetti potranno da oggi tornare ad accogliere gli spettatori per gli eventi sportivi ma occorre rispettare al massimo il 25% della capienza e con il limite di 1.000 persone sugli spalti all'aperto. Successivamente, dal 7 giugno il coprifuoco verrà spostato a mezzanotte, mentre il 15 giugno sarà la volta del via libera a matrimoni, parchi tematici e congressi.
  3. Resta l'obbligo per i gestori del locali e il personale di adottare le misure di prevenzione e protezione contro il Covid-19 e indicare il numero massimo di commensali in base alla capienza del luogo.
Il 21 giugno il coprifuoco verrà infine abolito e l'1 luglio potranno ripartire anche le piscine al chiuso, le sale giochi, i centri benessere, i centri termali e gli eventi sportivi al chiuso. Da ricordare che in zona bianca, invece, tutto questo accade dal giorno di ingresso delle Regioni nella fascia meno restrittiva, in cui le riaperture vengono tutte anticipate.

  • ristoratori
Altri contenuti a tema
Ognissanti, nuova vita ad un palazzo del ‘700 a Trani per un turismo di qualità Ognissanti, nuova vita ad un palazzo del ‘700 a Trani per un turismo di qualità Trani si evolve per intercettare nuovi flussi turistici più consapevoli ed esigenti
La cucina elettronica dei Food Ensemble al Bubbles di Trani esplora il suono del cibo La cucina elettronica dei Food Ensemble al Bubbles di Trani esplora il suono del cibo Sabato 10 luglio per la prima volta in Puglia l’unico concerto che si può mangiare, l’unica cena che si può ascoltare
Barletta, danneggiati 30 alberi di pesco: allarme nelle campagne Barletta, danneggiati 30 alberi di pesco: allarme nelle campagne È successo a Montaltino, opera di una banda
In zona bianca possibili le tavolate all'aperto In zona bianca possibili le tavolate all'aperto Si attende l'ufficialità delle nuove decisioni: il limite di 4 persone per tavolo rimane però in zona gialla
Le tavolate in bar e ristoranti rimangono vietate Le tavolate in bar e ristoranti rimangono vietate Il Ministro della Salute chiarisce: consumo al tavolo consentito per un massimo di 4 persone
1 Attività commerciali, a Barletta entusiasmo per spazi esterni definiti da strisce blu Attività commerciali, a Barletta entusiasmo per spazi esterni definiti da strisce blu "Stiamo contribuendo al rilancio della nostra città"
Tavolini sulle strisce blu? L'idea per aiutare l'economia a Barletta Tavolini sulle strisce blu? L'idea per aiutare l'economia a Barletta La proposta avanzata da Giovanni Ceto e Tonio Di Cuonzo, referenti di Forza Italia
Il racconto dei ristoratori di Barletta: il giorno delle riaperture Il racconto dei ristoratori di Barletta: il giorno delle riaperture Alcuni ristoratori ci hanno raccontato le prima impressioni in vista del giorno delle riaperture
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.