Rosa Cascella
Rosa Cascella
Politica

Da dove riparte il PD, Cascella: «L'alternativa a questa maggioranza»

«L'amministrazione comunale continua ad essere vittima di logiche personalistiche»

«Veniamo da un lungo periodo di commissariamento che non ha fatto bene al partito, rimasto silente su tanti temi di interesse pubblico e non ancora in grado di avviare al suo interno una riflessione utile a chiarire le ragioni di un isolamento che ci ha portato ad una sconfitta inevitabile alle ultime elezioni comunali, nonostante la proposta di alto profilo rappresentata dal nostro candidato sindaco Dino Delvecchio». Interviene così la segretaria cittadina del Partito Democratico, nonché vicepresidente della provincia, Rosa Cascella, tracciando un bilancio dell'attività del partito e fissando le priorità da cui ripartire.

«Vorrei che cominciassimo a dare alla città dei segnali forti della nostra presenza - prosegue la Consigliera comunale di Barletta - All'indomani della mia elezione ho voluto convocare immediatamente un incontro per discutere di Palazzo Bonelli e della sorte degli altri immobili storici della città. Da quell'incontro è venuta fuori un'interrogazione che abbiamo posto all'amministrazione. E non è un caso che il sindaco Cannito, dopo le pressioni delle opposizioni, delle associazioni e della stampa, si sia trovato costretto a ritirare la delibera con la quale inseriva Palazzo Bonelli tra gli immobili da alienare».

«Fare politica vuol dire anche questo: alimentare dibattiti, confrontarsi con gli esperti, assumere iniziative da portare all'attenzione dell'opinione pubblica. L'amministrazione comunale continua ad essere vittima di logiche personalistiche e noi abbiamo il dovere di contrastarne l'azione esercitando un'opposizione di qualità. Abbiamo gli strumenti, le professionalità, l'esperienza per riproporci nuovamente come alternativa a questa maggioranza senza né capo né coda, che affida a persone senza alcuna competenza settori nevralgici della vita pubblica, alimentando familismi che stanno dando anche all'esterno una pessima immagine della nostra città».

«Abbiamo consumato un congresso cittadino - evidenzia Rosa Cascella - senza offrire spunti di interesse a chi ci osservava, con le solite contrapposizioni che non hanno mai regalato nulla di buono al nostro partito, anzi con strascichi che potrebbero persino portare all'annullamento del risultato finale. Resto dell'idea che un cambio di rotta debba vederci tutti in prima linea. Sono convinta che fare il bene del partito significhi, di riflesso, fare il bene anche degli interessi dei singoli o delle singole correnti. E che chi ostacola in maniera strumentale il percorso di crescita del partito il primo danno lo faccia a se stesso».

«È nell'interesse di tutti, quindi, che il PD torni ad essere protagonista della vita pubblica. A maggior ragione con l'appuntamento elettorale delle regionali ormai alle porte, quando il partito sarà chiamato a supportare i suoi candidati in maniera leale e trasparente. Dopo la ratifica del direttivo, ho nominato una segreteria composta da volti nuovi, uomini e donne, in un mix di gioventù ed esperienza che saprà dare la giusta spinta propulsiva al partito. Ho voluto che fossero al mio fianco Filomena Seccia, Ezia Bizzoca, Antonio Diviccaro e Antonio Gorgoglione. Il tesoriere è stato individuato nella figura di Antonio Comastri mentre della comunicazione si occuperanno Bruno Lattanzio e Luca Lacerenza. Una squadra che è mia intenzione arricchire con nuovi nomi che siano espressione delle diverse sensibilità esistenti nel PD barlettano».

«Pensiamo innanzitutto di riproporre temi che sono nel DNA del nostro partito. A livello nazionale si è parlato per un anno solo di immigrazione, sicurezza, tagli dei parlamentari, alleanze strategiche per fini elettorali. Noi, anche se solo nella nostra città, vogliamo tornare a discutere di ambiente, scuola, lavoro, cultura, sanità, temi quasi spariti dal dibattito che sta alimentando la destra per accrescere il proprio consenso popolare. Con l'obiettivo di diventare nuovamente punto di riferimento per lavoratori, studenti, imprenditori, famiglie e pensionati. Ritengo sia necessario che il partito torni ad aprirsi alla società trasformando la sua sede in luogo di discussione e di confronto sui temi che stanno più a cuore alla nostra comunità, promuovendo momenti di approfondimento e dibattito sui provvedimenti che arrivano all'attenzione del consiglio e della giunta comunale».

«Chiederò il sostegno a tutti gli iscritti al partito - conclude la Cascella - in particolare a chi ha ruoli di responsabilità, per stimolare incontri pubblici anche coinvolgendo personalità di rilievo della politica, della cultura, del mondo del volontariato e dell'associazionismo. Cerchiamo di essere un luogo propulsivo di idee e di proposte da contrapporre alle scelte troppo spesso discutibili dell'attuale amministrazione».
  • Partito Democratico
Altri contenuti a tema
Centri diurni e autismo in Puglia, il PD chiede a Emiliano e agli assessori un incontro risolutivo Centri diurni e autismo in Puglia, il PD chiede a Emiliano e agli assessori un incontro risolutivo La nota del gruppo regionale del Partito Democratico
Dalla Bat l'appello a Zingaretti: «Il PD ha bisogno di lui» Dalla Bat l'appello a Zingaretti: «Il PD ha bisogno di lui» La dichiarazione del segretario provinciale Pasquale Di Fazio
2 Incuria sottovia Pertini, interviene anche il PD Barletta Incuria sottovia Pertini, interviene anche il PD Barletta «L'amministrazione si prodighi quanto meno nell'ordinaria manutenzione»
2 Ex Palazzo delle Poste, «l'amministrazione Cannito cancella la storia» Ex Palazzo delle Poste, «l'amministrazione Cannito cancella la storia» La nota a firma del gruppo consiliare del Partito democratico 
Partito Democratico, nominati gli organi politici della sezione di Barletta Partito Democratico, nominati gli organi politici della sezione di Barletta La segretaria Rosa Cascella: «Senso di responsabilità e capacità di fare sintesi hanno prevalso sulle divisioni interne»
1 Settore cultura dimenticato, «la programmazione deve coinvolgere imprese, associazioni e lavoratori» Settore cultura dimenticato, «la programmazione deve coinvolgere imprese, associazioni e lavoratori» Il commento di Rosa Cascella, segretaria cittadina del Partito Democratico
5 Assembramenti a Barletta, PD: «Abbiamo informato la Procura» Assembramenti a Barletta, PD: «Abbiamo informato la Procura» «Per ben due volte in pochi giorni la nostra città è assunta agli onori della cronaca nazionale per vicende disdicevoli»
3 Devoti in assembramento a Barletta, PD e Lega: «Si faccia chiarezza» Devoti in assembramento a Barletta, PD e Lega: «Si faccia chiarezza» Le segreterie cittadine dei due partiti chiedono di accertare le responsabilità dell'accaduto
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.