La spesa che non pesa
La spesa che non pesa
Associazioni

Covid-19, più di 200 famiglie al banco alimentare: «Barletta ha un cuore grande»

Chiunque ne abbia bisogno può rivolgersi ogni mattina ai volontari dell’iniziativa “La spesa che non pesa”

La solidarietà è di casa a Barletta. Anche nella città della Disfida l'emergenza Covid-19 ha presto preso i connotati di un'emergenza sociale. Nasce così l'iniziativa "La Spesa che non Pesa" che, avvalendosi della collaborazione tra le associazioni "Le Amiche per le Amiche" e "Confraternita Misericordia", ha raccolto oltre 20 mila euro di prodotti di prima necessità donati da imprese e cittadini.
Social Video2 minutiCoronavirus, a Barletta l'iniziativa "La spesa che non pesa"Cosimo Giuseppe Pastore
«Abbiamo ricevuto una grande risposta, capendo che Barletta ha davvero un cuore grandissimo», ha detto Giuseppe Amendola, volontario della Misericordia di Barletta. Sono già 200 le famiglie che solo questa mattina si sono recate al banco alimentare istituito presso Corso Vittorio Emanuele n. 131, avviando prima del previsto la distribuzione di viveri che era fissata a partire da domani. Ad assicurare le distanze di sicurezza, l'Associazione nazionale Polizia di Stato (ANPS). «Siamo a lavoro in varie zone della città – ha ricordato il presidente Antonio Corvasceper evitare il rischio di assembramenti e quindi di contagi». I volontari ANPS, inoltre, stanno provvedendo in loco anche alla distribuzione di dispositivi di protezione, donati nelle scorse settimane da molte aziende del territorio, ai cittadini che ne sono sprovvisti.

Tutti coloro che ne dovessero avere bisogno possono rivolgersi ogni giorno, dalle ore 9.30 alle ore 12:30, ai volontari che si occuperanno della distribuzione di generi alimentari in base al numero di componenti per ciascun nucleo familiare. Disponibili anche prodotti per l'igiene personale. Assenti, invece, i pannolini per i più piccoli di cui c'è molta richiesta. Chi dovesse averne disponibilità, allora, può donare anche questi prodotti recandosi personalmente presso il banco alimentare oppure contattando su whatsapp il numero 3280508732.

Molti anche i supermercati che in città hanno sposato l'iniziativa, esponendo il volantino nei propri punti vendita e consentendo a chi ne abbia voglia di contribuire alla raccolta alimentare. «Se continuiamo così – ha concluso Giuseppe Amendola – potremo riuscire ad aiutare davvero tante persone».
  • Associazioni
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

669 contenuti
Altri contenuti a tema
COVID-19, oggi nessun nuovo caso in provincia Bat. 5 in Puglia COVID-19, oggi nessun nuovo caso in provincia Bat. 5 in Puglia In Puglia sono stati registrati 7 decessi
Mercato settimanale a Barletta, si riparte sabato con tutti gli operatori Mercato settimanale a Barletta, si riparte sabato con tutti gli operatori Il sindaco: «Rimodulato in un'ottica di ritrovata collaborazione e condivisione con tutte le associazioni di categoria»
1 Registrati oltre 20mila arrivi in Puglia da ieri Registrati oltre 20mila arrivi in Puglia da ieri L’81,5% dei cittadini sono arrivati con auto e pullman, il 12,5% col treno e l’1,7% in aereo
Bollettino dalla Regione, oggi nessun nuovo caso nella Bat Bollettino dalla Regione, oggi nessun nuovo caso nella Bat Registrati 4 casi positivi in Puglia
Mercato a Barletta, revocata la manifestazione di oggi pomeriggio Mercato a Barletta, revocata la manifestazione di oggi pomeriggio Savino Montaruli, CasAmbulanti: «I segnali distensivi lanciati dal sindaco vengono accolti con soddisfazione da CasAmbulanti ed Unibat»
Mercato settimanale a Barletta, domani un incontro in Prefettura Mercato settimanale a Barletta, domani un incontro in Prefettura Saranno presenti tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria del Commercio ambulante
Coronavirus, nessun nuovo caso nella provincia Bat. Uno in Puglia Coronavirus, nessun nuovo caso nella provincia Bat. Uno in Puglia In Puglia sono stati registrati 3 decessi
2 Spostamenti tra regioni, da domani in Puglia obbligo di autosegnalazione Spostamenti tra regioni, da domani in Puglia obbligo di autosegnalazione Sarà necessario conservare per un periodo di trenta giorni l’elenco dei luoghi visitati e delle persone incontrate durante il soggiorno
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.