Consegna attestati di apprezzamento IHRC
Consegna attestati di apprezzamento IHRC
Associazioni

Consegnati gli attestati di apprezzamento IHRC al Centro Trasfusionale di Barletta, Caritas e AVIS

Riconoscimento consegnato per comportamenti "spontanei e solidali" realizzati durante la pandemia Covid-19

"Essere un volontario IHRC e senza nulla chiedere": questo lo spirito che accompagna la consegna di un "Certificato di Apprezzamento", per mettere in risalto l'impegno dell'IHRC (International Humanitas Rights Commission), organizzazione che si pone diversi obiettivi, tra cui: proteggere la vita, rispettare i diritti umani e ripristinare la dignità, organizzare aiuti umanitari, organizzare assistenza alle minoranze, fornire attività di volontariato.

Questa "Attestazione di Compiacimento" di valenza internazionale, viene concessa a quelle associazioni, enti o semplici persone, che, in tempi di pandemia da Covid-19, "con comportamenti spontanei e solidali, hanno profuso o che continueranno a profondere il proprio impegno a favore della Società Civile, aiutando chi è venuto a trovarsi in situazioni particolarmente difficili".

Nella serata di lunedì 19 ottobre il Volontario Cav. Francesco Damico, Fiduciario della IHRC per la Regione Puglia, su delega del Coordinatore della IHRC per la Repubblica Italiana Cav. Rag. Pietro Sicurelli, accompagnato dall'Uff. Sebastiano Lavecchia, Coordinatore e Responsabile per la Regione Campania e dal Cav. Tommaso Incantalupo persona, da sempre, sensibile e attenta alle problematiche dei bisognosi, hanno consegnato al Dott. Eugenio Peres, Responsabile Sanitario del "Centro Trasfusionale", presso l'Ospedale "Mons. Raffaele Dimiccoli" di Barletta, una Onorificenza Internazionale che, così come espressamente richiamata sul suo frontespizio, va a premiare, risaltando, il continuo lavoro di Medici e Personale che, nel periodo pandemico di Covid-19, in modo ininterrotto, si è prodigato a che non venisse mai meno il fabbisogno di linfa umana per chiunque ne avesse fatto, nel bisogno, richiesta.

A seguire, è toccato alla Caritas di Barletta. A fare gli onori di casa, il Responsabile della Caritas di Barletta: Dott. Lorenzo Chieppa, l'Uff. Matteo Distaso e alcuni di quei volontari che, ininterrottamente, prediligono dedicare parte del loro tempo: alla povertà, ai disagiati, agli invisibili. La Caritas di Barletta, oggi è una realtà, un punto di riferimento per un pasto caldo, il riparo di un tetto, assistenza e soprattutto per una parola di conforto e il contatto di una mano "Amica".

Nella serata di martedì 20 ottobre invece, è toccato alla Sezione AVIS di Barletta (Ass.ne Volontari Italiani Sangue), nella loro sede di P.zza Conteduca. A ricevere i volontari IHRC c'erano il Presidente AVIS Dott. Leonardo Santo, e il Cav. Dott. Marino con la Cav. Rosaria Cuccorese, entrambi passati presiedenti della citata Sezione.

Al Cav. Francesco Damico il compito e l'onore di affidare nelle mani del Dott. Santo, un riconoscimento alla Sezione e alla figura del Donatore, sottolineando come siano indiscutibili i meriti di ogni singolo Donatore che, in modo anonimo e con sapienza di spirito, dona una parte di sé stesso per le vite altrui con la semplicità di una riconoscenza del tutto anonima.
7 fotoConsegna attestati di apprezzamento IHRC
Consegna attestati di apprezzamento IHRCConsegna attestati di apprezzamento IHRCConsegna attestati di apprezzamento IHRCConsegna attestati di apprezzamento IHRCConsegna attestati di apprezzamento IHRCConsegna attestati di apprezzamento IHRCConsegna attestati di apprezzamento IHRC
  • Avis
  • Caritas
Altri contenuti a tema
Alcolisti senza tetto, un problema reale a Barletta Alcolisti senza tetto, un problema reale a Barletta Il responsabile della Caritas Lorenzo Chieppa: «Chiediamo la convocazione di un tavolo permanente con ASL, Prefettura e Servizi Sociali»
I volontari della Caritas in aiuto per il grande afflusso dei giovani alle vaccinazioni I volontari della Caritas in aiuto per il grande afflusso dei giovani alle vaccinazioni Un volontariato attivo dai primi mesi di vaccinazione
Il volontariato attivo della Caritas Barletta Il volontariato attivo della Caritas Barletta Hanno assicurato la prima dose a 52 senzatetto
Caritas Barletta, consegnato il nuovo furgone per le eccedenze alimentari Caritas Barletta, consegnato il nuovo furgone per le eccedenze alimentari Aiuterà le procedure di distribuzione dei pasti a chi ne ha bisogno
Alla Caritas Barletta un nuovo furgone per la raccolta degli alimenti Alla Caritas Barletta un nuovo furgone per la raccolta degli alimenti Chieppa: «Nel 2020 abbiamo distribuito oltre 50mila pasti»
A Barletta l'Esercito a supporto delle famiglie bisognose A Barletta l'Esercito a supporto delle famiglie bisognose La raccolta di generi alimentari organizzata dall'82° Reggimento fanteria “Torino”
Alla Caritas di Barletta la "benemerenza civica" e medaglia d'oro Alla Caritas di Barletta la "benemerenza civica" e medaglia d'oro I riconoscimenti saranno consegnati per l'instancabile impegno civico dimostrato durante la pandemia
Premio Bontà 2021 alla Caritas di Barletta: «Si occupa dei più dimenticati» Premio Bontà 2021 alla Caritas di Barletta: «Si occupa dei più dimenticati» Il riconoscimento per mettere in luce atti di generosità di persone e associazioni
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.