Gatti
Gatti
La città

Cimitero di Barletta, i gatti a "guardia" delle anime dei defunti

Una colonia felina adottata dai dipendenti dell'azienda che gestisce il cimitero

A guardia di chi non c'è più come se non se fosse mai andato via. Sembra quasi che lo facciano per davvero i gatti all'interno del cimitero di Barletta. Seguono i feretri, stazionano davanti alle tombe.

Il più fedele è Yoyò un micio con il pelo bianco e nero che ha scelto come casa il campo dove sono sepolti i bambini mai nati. Gioca con le loro anime come farebbe un gatto domestico con i bambini di casa. Strofina il pelo vicino alle lapidi, corre e agita le zampette come se volesse rispondere a un invito a giocare con una palla o un gomitolo di lana. Segue chiunque provi a mettere un piede all'interno di quel terreno, come a ricordare che quei bambini non sono soli. Yoyò appartiene a una colonia felina che è stata adottata dai dipendenti dell'azienda che gestisce i servizi cimiteriali, fra loro ci sono anche due guardie ecozoofile dell'associazione Fare Ambiente.

Sono trovatelli, animali abbandonati che avevano bisogno di cure e amore, fanno sapere gli operai che hanno creato un angolo con le cucce dove i felini possono trovare un riparo, cibo e acqua. Ne sono diversi, ognuno ha un'area del cimitero da custodire. Seguono sempre il carro quando gira per le vie del campo santo con un feretro a bordo. È curioso osservarli mentre avviene una sepoltura, assistono fermi a due passi dalla bara e vanno via quando le operazioni sono concluse. Volendo fantasticare un po' sembra che ci sia una sorta di collegamento ultraterreno con la anime dei defunti, quasi a confermare le credenze degli antichi egizi che addirittura li veneravano come divinità.

Tutto quello che sappiamo è che per questi gatti il cimitero è un luogo in cui si sentono al sicuro perché protetti dall'effetto di chi ogni giorno si prende cura di loro, anche economicamente per quanto riguarda le cure veterinarie.
  • Cimitero
Altri contenuti a tema
1 Forza Italia esulta per la riapertura del cimitero di Barletta: «Adesso, eliminare i container» Forza Italia esulta per la riapertura del cimitero di Barletta: «Adesso, eliminare i container» «La vittoria del buon senso e della riflessione»
Riapre il cimitero di Barletta, emanata l'ordinanza Riapre il cimitero di Barletta, emanata l'ordinanza Ecco le prescrizioni che accompagneranno la riapertura
3 Forza Italia si rivolge a Cannito: «Disorganizzazione cronica del cimitero di Barletta» Forza Italia si rivolge a Cannito: «Disorganizzazione cronica del cimitero di Barletta» Ceto, Lanotte e Grimaldi: «Il sindaco ormai da tempo è sordo al confronto»
5 «Apri il cimitero»: fiorai contro il sindaco di Barletta, ma la protesta sfugge di mano «Apri il cimitero»: fiorai contro il sindaco di Barletta, ma la protesta sfugge di mano Messaggi di odio rivolti al primo cittadino, solidarietà sui social
3 A Barletta cimitero quasi saturo: iniziano le esumazioni, ma mancano gli ossari A Barletta cimitero quasi saturo: iniziano le esumazioni, ma mancano gli ossari L'assessore Passero: «Sarà installato un container per la conservazione dei resti mortali»
Cappella Nazareth, ancora una precisazione Cappella Nazareth, ancora una precisazione La nota integrale a firma dell'avvocato Carmine Di Paola
Caso cappella "Nazareth", nota a firma dell'avvocato Peschechera Caso cappella "Nazareth", nota a firma dell'avvocato Peschechera La decisione della Corte di Appello dopo la vicenda giudiziaria
Cimitero di Barletta, stop a bus e auto da venerdì fino a lunedì 2 novembre Cimitero di Barletta, stop a bus e auto da venerdì fino a lunedì 2 novembre Il Comune indica orari, viabilità e regole per visitare il Cimitero
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.