Consiglieri comunali
Consiglieri comunali
La città

Caritas di Barletta, M5S: «Tagliati i viveri senza giustificazioni»

«Peccato che in attesa di tutti i comodi della Giunta Cannito i pasti e i letti vanno garantiti»

«Mentre fervevano i preparativi per il Natale appena trascorso, la nostra Amministrazione ha pensato bene di tagliare i viveri alla mensa della Caritas - denunciano i consiglieri del Movimento 5 Stelle Maria Angela Carone, Beppe Basile e Antonio Coriolano - riducendo del 50% il già esiguo contributo concesso per la mensa sociale e il dormitorio».

Fino al 31 ottobre 2019, il contribuito ai servizi offerti dalla Caritas era di 60.000 euro all'anno, poco più di 160 euro al giorno a fronte di molteplici servizi che vengono quotidianamente garantiti: 27 posti letto presso la struttura di via Manfredi (il 71% dei quali utilizzati da cittadini barlettani), 12.000 docce l'anno, servizio lavanderia, raccolta, selezione, distribuzione di indumenti usati, distribuzione di 200 pacchi baby per le famiglie in difficoltà, doposcuola per 35 bambini per 6 giorni a settimana, accompagnamento di indigenti che effettuano chemioterapia o altre terapie in ospedale. A ciò si aggiungono in media 150 pasti al giorno erogati, alcuni dei quali consegnati a domicilio per chi, per tanti motivi, non può allontanarsi da casa o semplicemente si vergogna di andare a mangiare alla mensa sociale. Pochi giorni fa la giunta Cannito ha deciso che 160 euro al giorno per questi servizi erano troppi e allora, senza pensarci più di tanto e senza alcuna giustificazione, li ha dimezzati, riducendoli a circa 80,00 euro.

«Abbiamo sollevato la questione già durante il Consiglio comunale del 9 dicembre - dichiara Maria Angela Carone - quando, dopo 40 giorni dalla scadenza della convenzione, l'Amministrazione non si era pronunciata in alcun modo su cosa intendesse fare e in quell'occasione riferì che "non era pronta a rispondere". Pensavamo ad un semplice ritardo nella predisposizione degli atti, non potevamo certo immaginare che anche il contributo per la Caritas fosse oggetto della guerra tra bande interne alla maggioranza del Sindaco Cannito! Invece durante il Consiglio comunale del 20 dicembre, candidamente, ci è stato comunicato che avevano deciso di dimezzare il contributo portandolo a 30.000 euro e non perché i soldi non ci fossero, visto che ogni anno destiniamo ai Servizi Sociali una cospicua parte del nostro bilancio, ma semplicemente perché così si riteneva di fare in attesa della predisposizione di una gara e dell'eventuale riapertura della Casa di cura Regina Margherita».

Peccato che in attesa di tutti i comodi della Giunta Cannito i pasti e i letti vanno garantiti. Ogni giorno. 365 giorni all'anno. Ma tanto a questo ci pensano i volontari, il Comune può dormire sonni tranquilli e sognare di stare nel paese dei balocchi, dove la ruota panoramica gira anche vuota, perché tanto la corrente è pagata dal Comune... e per quella i soldi ci sono!
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
Di Maio ad Andria, Grazia Di Bari (M5S): «Andiamo a vincere il referendum, il Comune e la Regione» Di Maio ad Andria, Grazia Di Bari (M5S): «Andiamo a vincere il referendum, il Comune e la Regione» L'appuntamento con il Ministro pentastellato è fissato per domenica 13 settembre in Largo Appiani
1 Di Bari (M5S): «Il Governo Conte abolisce il superticket, il M5S taglia le tasse e migliora i servizi» Di Bari (M5S): «Il Governo Conte abolisce il superticket, il M5S taglia le tasse e migliora i servizi» La nota della consigliera regionale pugliese Grazia Di Bari
1 Concorso Polizia locale: «Il sindaco è stato smentito dai fatti» Concorso Polizia locale: «Il sindaco è stato smentito dai fatti» I consiglieri comunali del M5S intervengono all’indomani degli sviluppi del concorso bandito dal Comune
1 Concorso Polizia Locale: «Aspetti lacunosi e farraginosi. Il sindaco chiarisca» Concorso Polizia Locale: «Aspetti lacunosi e farraginosi. Il sindaco chiarisca» Proviene dai banchi dell'opposizione la richiesta di chiarimenti rivolta al sindaco Cannito
4 Immobile Cantina della Sfida, Di Bari (M5S): «Un'offesa alla dignità di Barletta» Immobile Cantina della Sfida, Di Bari (M5S): «Un'offesa alla dignità di Barletta» La consigliera regionale Grazia Di Bari interviene nella querelle: «Su queste cose gli assessori si dimettono o le giunte cadono»
2 Querelle palazzo Cantina della Sfida, parola al Movimento 5 Stelle Querelle palazzo Cantina della Sfida, parola al Movimento 5 Stelle Per i consiglieri è il «naufragio dell'amministrazione Cannito»
3 Si salva il palazzo, ma trema la Giunta: amministrazione messa al bivio dalle opposizioni Si salva il palazzo, ma trema la Giunta: amministrazione messa al bivio dalle opposizioni Le opposizioni: «Se l'assessore ha informato la Giunta, il sindaco dovrebbe dimettersi. In caso contrario, il sindaco dovrebbe chiederne le dimissioni»
1 In Puglia è bufera politica sulla riapertura dal 18 maggio per parrucchieri ed estetisti In Puglia è bufera politica sulla riapertura dal 18 maggio per parrucchieri ed estetisti Forza Italia e M5S attaccano Emiliano, Boccia: «Monitorare i contagi»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.