Buccirosso
Buccirosso
La città

Buccirosso: «Barletta è bellissima, grazie per l'affetto»

Grande successo per l'attore napoletano al "Curci" con il suo "L'erba del vicino è sempre più verde"

«Barletta è bellissima così come il suo teatro, ringrazio tutti per l'affetto che sto ricevendo». Con il suo "L'erba del vicino è sempre più verde", l'attore napoletano Carlo Buccirosso ha aperto la stagione teatrale 2022-2023 festeggiando nella serata di martedì il 150 anniversario della nascita del "Curci" per poi andare in scena con la prima delle tre repliche che si concluderanno questa sera.

«Mi sono cimentato - ha spiegato Buccirosso ai nostri microfoni - in un giallo molto divertente, quasi un noir, dove c'è da scoprire chi è morto, perchè è morto e chi è stato a commettere l'omicidio. Sono davvero molto contento di come il pubblico sta rispondendo, ho impiegato 4 mesi e mezzo nella scrittura di una sceneggiatura difficile così come l'interpretazione di un ruolo nuovo per me. Non avevo mai affrontato una crisi coniugale, per me è la prima volta».

"L'erba del vicino è sempre più verde" racconta la storia di Mario Martusciello, funzionario benestante di banca, da tempo in aperta burrascosa crisi matrimoniale con sua moglie, si è rifugiato da alcuni mesi in un moderno monolocale, vivendo un momento di profonda depressione, insoddisfatto del proprio tenore di vita, delle proprie ambizioni, delle proprie scelte, delle proprie amicizie, e non di meno di sua sorella, rea di preoccuparsi eccessivamente del suo inaspettato isolamento. In continua spasmodica ricerca di libertà, di cambiamenti, di nuove esperienze di vita e di un'apertura mentale che gli è sempre stata ostacolata dai sensi di inferiorità e dalla mancanza di spregiudicatezza, Mario guarda il mondo e le persone che lo circondano alla stessa stregua di un fanciullo smanioso di cimentarsi con le attrazioni più insidiose di un immenso parco giochi, cui non ha mai avuto l'opportunità di poter accedere.

«L'insoddisfazione, il guardare l'erba degli altri - ha concluso Buccirosso - è il risultato di una sindrome che è diventata maggiore con la presenza dei social. Per fortuna, io non ne sono stato colpito. Questo è uno spettacolo che fa divertire ma allo stesso tempo riflettere molto».

  • Teatro Curci
Altri contenuti a tema
Grande successo per il "Concerto di luci" Grande successo per il "Concerto di luci" Sul palco del "Curci" la musica concentrazionaria
“Le verdi colline d’Africa”, sul palco del Curci Sabina Guzzanti e Giorgio Tirabassi “Le verdi colline d’Africa”, sul palco del Curci Sabina Guzzanti e Giorgio Tirabassi Spettacolo divertente e originale, tributo al testo "Insulti al pubblico" del premio Nobel Peter Handke
Giorno della memoria, al "Curci" il "Concerto di luci" Giorno della memoria, al "Curci" il "Concerto di luci" Va in scena la musica scritta in ghetti e lager
Il teatro amatoriale in vernacolo sbarca sul palco del "Curci" Il teatro amatoriale in vernacolo sbarca sul palco del "Curci" Presentata la rassegna di spettacoli, si parte il 20 gennaio
L’omaggio di Barletta al popolo ucraino L’omaggio di Barletta al popolo ucraino Consegnata targa al direttore dell’orchestra Filarmonica Nazionale di Kharkiv Yuriy Yanko
A Barletta capodanno tra cultura e intrattenimento A Barletta capodanno tra cultura e intrattenimento No stop di eventi tra domani e il 6 gennaio
"Ti chiamerò... Pinocchio", spettacolo solidale al Curci di Barletta "Ti chiamerò... Pinocchio", spettacolo solidale al Curci di Barletta Serata di solidarietà a favore dell'Ail Bat
Al "Curci" dodici appuntamenti dedicati a bambini e ragazzi Al "Curci" dodici appuntamenti dedicati a bambini e ragazzi Si parte il 12 gennaio 2023
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.