"Boldini, l'incantesimo della pittura"
La città

"Boldini, l'incantesimo della pittura": presentata la nuova mostra

Cannito: «Ci riempie di orgoglio essere fra le prestigiose sedi italiane che ospitano questo prezioso patrimonio»

«Siamo lieti e onorati di ospitare nella nostra città e nella pinacoteca comunale "Giuseppe De Nittis" l'opera e l'arte dell'artista ferrarese Giovanni Boldini. Palazzo Della Marra accoglie la prestigiosa mostra "Boldini, l'incantesimo della pittura", frutto di un proficuo rapporto di collaborazione culturale e professionale fra enti pubblici, al centro dei programmi di ricerca del Museo Giovanni Boldini e della nostra Pinacoteca comunale, che ha permesso la realizzazione di questa esposizione a Barletta e di una mostra dedicata a De Nittis nel Palazzo dei Diamanti di Ferrara - dichiara in una nota stampa il sindaco Cosimo Cannito»

«In 67 opere, - prosegue - suddivise in sei sezioni, sarà possibile ripercorrere, nelle sale di Palazzo Della Marra, l'arte del maestro Boldini che tanti tratti, sia biografici che stilistici e artistici, condivide con il barlettano De Nittis. Entrambi sono stati capaci di ritrarre la contemporaneità coeva al tempo in cui hanno vissuto ma senza rimanerne ingabbiati tanto che, ancora oggi, si apprezza nelle loro opere una modernità quasi senza tempo. Questo anche perché Boldini, uno dei più prestigiosi esponenti di quella che fu definita Belle Epoque, fu capace di andare oltre il mero esercizio di "fotografare" il suo mondo, con le sue donne e le sue mode. Egli fu in grado di ricreare il reale nei suoi ritratti, di reinterpretarlo artisticamente, questo l'incantesimo della sua pittura. Un mondo del quale Boldini stesso faceva parte e di cui amava far parte, ritraendolo nelle sue espressioni più iconografiche.

Il mio ringraziamento va a tutti coloro che hanno lavorato a questo progetto di collaborazione e che lo hanno reso possibile, al Comune e all'Amministrazione di Ferrara, a Maria Luisa Pacelli e a Barbara Guidi, conservatrici delle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, le quali hanno curato la mostra. Ci riempie, inoltre, di orgoglio essere fra le tante prestigiose sedi italiane che ospitano questo prezioso patrimonio dopo che, nel maggio 2012, il terremoto che colpì l'Emilia-Romagna, rese inagibile Palazzo Massari, sede delle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara e del Museo Boldini e dimora dei dipinti dell'artista ferrarese».
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Scomparsa del dottor Ruggiero Dimiccoli, il cordoglio del sindaco Cannito Scomparsa del dottor Ruggiero Dimiccoli, il cordoglio del sindaco Cannito Domani, 18 gennaio, alle ore 11:00 si svolgeranno i funerali presso la Basilica del Santo sepolcro
1 Capitale italiana della cultura 2021, l'incontro tra Cannito e Bottaro Capitale italiana della cultura 2021, l'incontro tra Cannito e Bottaro Cannito ha riferito di volersi confrontare con la maggioranza e con l’opposizione
1 Barletta e Trani rivali per la capitale italiana della cultura Barletta e Trani rivali per la capitale italiana della cultura Il sindaco Cannito dichiara che non deve chiedere il permesso a nessuno, né a Lodispoto né a Bottaro
Azienda in fiamme, sindaco di Barletta: «Tenete le finestre chiuse» Azienda in fiamme, sindaco di Barletta: «Tenete le finestre chiuse» In via prudenziale è il consiglio rivolto ai residenti della zona, quella industriale, ma anche ai margini della stessa
Un appello al sindaco Cannito firmato da giovani cittadine di Barletta Un appello al sindaco Cannito firmato da giovani cittadine di Barletta «Il nostro ruolo sociale non può essere trattato con la leggerezza e il sarcasmo che ha caratterizzato la vicenda»
Ex convento di San Domenico, parte integrante della biblioteca di Barletta Ex convento di San Domenico, parte integrante della biblioteca di Barletta I locali ospiteranno la sede dell'Archivio della Resistenza e la sezione di Barletta della Società di Storia Patria per la Puglia
Opere sostitutive al passaggio a livello, il sindaco incontra Italferr e imprese Opere sostitutive al passaggio a livello, il sindaco incontra Italferr e imprese Illustrati gli aspetti tecnici per portare a compimento il passaggio pedonale temporaneo
Terremoto in Albania, una nota del sindaco di Barletta Terremoto in Albania, una nota del sindaco di Barletta Cannito: «Vicinanza alle comunità e ai sindaci di Tirana e di Fier»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.