Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Barletta, scoperti 16 lavoratori in nero e 40 mancate ricevute fiscali

I titolari delle imprese, verbalizzati dalla Guardia di Finanza, dovranno regolarizzare i rapporti di lavoro

I Finanzieri appartenenti al Comando Provinciale, a cavallo delle festività pasquali, nell'ambito del controllo economico del territorio hanno eseguito mirate attività finalizzate al contrasto del lavoro "in nero" e alla verifica dell'adempimento dell'obbligo del rilascio di scontrini e ricevute fiscali.

Le Fiamme Gialle, all'esito di specifici approfondimenti di indici di rischio, hanno eseguito numerosi controlli nei confronti di vari esercizi commerciali situati nei comuni di Barletta, Andria, Bisceglie, Trinitapoli e San Ferdinando di Puglia, con particolare attenzione ai locali della movida.

Nel corso di detta attività operativa, i finanzieri hanno controllato 45 dipendenti, di cui 16 sono risultati "in nero", tra i quali 3 soggetti percettori di reddito di cittadinanza.

Sono in corso accertamenti di natura fiscale e amministrativa per la verifica della regolarità nei confronti di altre posizioni lavorative.

In relazione alle violazioni riscontrate, i titolari delle imprese verbalizzati sono stati segnalati all'Ispettorato Territoriale del Lavoro e dovranno provvedere alla regolarizzazione dei rapporti di lavoro. Nell'ambito dei numerosi controlli compiuti, i finanzieri hanno altresì constatato 40 mancate emissioni di scontrini e ricevute fiscali.

L'attività eseguita rappresenta testimonianza della costante attenzione riservata dalla Guardia di Finanza al fenomeno del "lavoro nero" e dell'evasione fiscale, fattori che costituiscono piaga per l'intero sistema economico perché sottraggono risorse all'erario, minano gli interessi dei lavoratori, spesso sfruttati, e consentono una competizione sleale con le imprese oneste.
  • Guardia di Finanza
  • Lavoro nero
Altri contenuti a tema
Maxi frode fiscale da 355 milioni di euro, coinvolta la società "Chogan" di Barletta Maxi frode fiscale da 355 milioni di euro, coinvolta la società "Chogan" di Barletta Misure cautelari per cinque persone, tra cui un commercialista ritenuto "deus ex machina" del meccanismo fraudolento
Frode fiscale: interviene la Finanza di Barletta con sequestri e misure cautelari Frode fiscale: interviene la Finanza di Barletta con sequestri e misure cautelari Dall'alba in corso la maxi operazione delle Fiamme Gialle
La Finanza di Barletta sequestra oltre 138mila prodotti non sicuri La Finanza di Barletta sequestra oltre 138mila prodotti non sicuri L'esito dell'operazione a tutela della sicurezza dei consumatori
Maxi truffa su bonus edilizi, interviene la Finanza di Barletta: quattro arresti Maxi truffa su bonus edilizi, interviene la Finanza di Barletta: quattro arresti Eseguito sequestro pari a circa 2 milioni di euro
Estorsione ai danni di un imprenditore barlettano, arrestato pluripregiudicato Estorsione ai danni di un imprenditore barlettano, arrestato pluripregiudicato Le indagini delle Fiamme gialle hanno consentito di documentare gli incontri tra la vittima e l’estorsore
5 Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Controllati due mezzi al varco doganale: maggiori controlli in vista del G7
Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Azione congiunta di Polizia di Stato, Polizia locale e Guardia di Finanza
1 Contrasto al mercato nero dei ricambi auto, illustrata l’operazione congiunta di Polizia e Finanza Contrasto al mercato nero dei ricambi auto, illustrata l’operazione congiunta di Polizia e Finanza Numerosi i controlli effettuati nella Bat: nel mirino delle forze dell’ordine sono finite in particolare due attività andriesi e una di Barletta
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.