Plastica
Plastica
Politica

Barletta plastic free, una proposta del Movimento 5 Stelle

«Ai nostri figli consegniamo un mondo meno inquinato»

«Ai nostri figli consegniamo un mondo meno inquinato!». Con questo spirito il Movimento 5 Stelle di Barletta ha presentato una mozione, che verrà discussa nel prossimo consiglio comunale di lunedì primo aprile, per impegnare l'Amministrazione ad attuare la strategia Plastic Free. «Tale mozione - spiegano i consiglieri Giuseppe Basile, Maria Angela Carone e Antonio Coriolano - consiste nell'eliminare l'utilizzo di plastica monouso, cominciando dagli uffici comunali, per, poi, allargare l'operazione all'intero territorio cittadino, coinvolgendo scuole, enti ed esercizi commerciali.

L'enorme quantità di plastica che produciamo, utilizziamo e soprattutto buttiamo via rappresenta una delle principali cause di inquinamento ormai penetrato profondamente nel nostro ecosistema: nell'Oceano Pacifico vi è un "continente" di plastica galleggiante grande quanto tre volte l'estensione della Francia. L'utilizzo di oggetti in plastica monouso è stato finalmente riconosciuto anche a livello istituzionale come una pratica non più sostenibile. Questa posizione è stata sancita con una direttiva comunitaria che dal 2021 vieterà la produzione e commercializzazione di prodotti in plastica monouso in tutta Europa. L'attuale governo, tramite il ministro dell'Ambiente Sergio Costa, ha già cominciato a perseguire questo obiettivo: lanciando la sfida Plastic Free Challenge, ha vietato produzione e vendita da quest'anno di cotton fioc non biodegradabili. Tale sfida è già stata raccolta da tante città italiane, alle quali, confidiamo, si aggiunga anche Barletta.

Non ultimo il Consiglio Regionale pugliese ha recentemente approvato una legge che dalla prossima estate metterà al bando la plastica monouso dai lidi di tutta la regione. Infine anche l'evento clou della prossima estate, il "Jova Beach Party", è stato strutturato come un evento Plastic Free. L'adozione di questa strategia rappresenta un valore aggiunto per molti territori che ne sfruttano il ritorno in termini di marketing territoriale, dato che la sensibilità su questo tema è molto diffusa e questo aspetto può rappresentare un volano importante per il territorio. Ci aspettiamo, perciò, che il Consiglio comunale recepisca e approvi questa nostra proposta per il bene di Barletta, che aspira ad intraprendere un percorso di risanamento ambientale, anche in chiave turistica.

Pulizia e turismo: un binomio inscindibile! Per noi e per le future generazioni».
  • Emergenza rifiuti
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
Truffati banche, Ruggiero (M5S): «Tria ha firmato il decreto per il rimborso. Stanziati 1,5 miliardi» Truffati banche, Ruggiero (M5S): «Tria ha firmato il decreto per il rimborso. Stanziati 1,5 miliardi» «Un traguardo importante per i risparmiatori vittime dei rapporti avvelenati fra banche e politica»
1 Litoranee più pulite, grande successo per la manifestazione collettiva Litoranee più pulite, grande successo per la manifestazione collettiva Tra i rifiuti raccolti dai volontari: reti da pesca, taniche di olio, copertoni di auto e frigorifero
2 "Sono un cestino, non un bidone", tempi duri per i sozzoni e le loro coscienze "Sono un cestino, non un bidone", tempi duri per i sozzoni e le loro coscienze Continua la campagna di sensibilizzazione fortemente voluta dal Dott. Cannito e dall’Avv. Cianci
2 Sacchetto selvaggio, a Barletta i genitori «danno un pessimo esempio» Sacchetto selvaggio, a Barletta i genitori «danno un pessimo esempio» Interviene il sindaco Cannito: «Vedere queste foto è come prendere un pugno nello stomaco»
Elezioni europee, nessun candidato della Bat supera il primo step Elezioni europee, nessun candidato della Bat supera il primo step Tra i nomi presenti sulla piattaforma Rousseau del M5S, nessuno ha ottenuto un posto nella lista
Sulla spiaggia di Barletta fioriscono rifiuti, il racconto di Rosangela su Instagram Sulla spiaggia di Barletta fioriscono rifiuti, il racconto di Rosangela su Instagram «La cosa peggiore è stata vedere l’insostenibile inciviltà e l’indifferenza dei passanti»
Elezioni europee, M5S Barletta: «Negata la priorità a disoccupati e studenti» Elezioni europee, M5S Barletta: «Negata la priorità a disoccupati e studenti» Una nota congiunta dei consiglieri Giuseppe Basile, Maria Angela Carone e Antonio Coriolano sulla nomina dei prossimi scrutatori
Europarlamentarie 2019: ci sono anche candidati di Barletta Europarlamentarie 2019: ci sono anche candidati di Barletta Tutti i profili sono stati pubblicati sulla piattaforma Rousseau
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.