Polizia Blocco Controllo
Polizia Blocco Controllo
Cronaca

Barletta, guida in stato di ebbrezza e sperona auto della Polizia

Dissennato guidava tra via Tramvia e Via Libertà ad altissima velocità in senso vietato. L'uomo era alla guida di una Bmw

Alle ore 02.00 di questa notte, in Barletta, gli agenti delle volanti del locale commissariato di Polizia, nel corso di servizio di controllo del territorio, ha intercettato un'autovettura BMW che percorreva la strada in senso vietato. L'auto in questione, con a bordo tre persone, accelerava l'andatura per sottrarsi al controllo che gli operanti decidevano di effettuare. Nasceva un lungo inseguimento lungo le seguenti vie barlettane: Via Cavour- Via Trani - Via Tramvia in senso contrario alla viabilità normale - Via Andria- Via Libertà tutta in senso contrario alla viabilità, Via Alvisi. L'inseguimento terminava in piazza Federico di Svevia allorquando l'autista della BMW ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere prima contro un marciapiede e successivamente rasentando un muro perimetrale di un palazzo.

Al termine di tale azione, al fine di sottrarsi nuovamente al controllo, con una manovra di scarto, la BMW speronava l'auto di Volante danneggiando la Marea nella parte anteriore sinistra. A seguito di tale collisione, gli operanti hanno riportato lesioni. Il conducente dell'auto è un cittadino rumeno, OPREA Cristian, di anni 26; l'uomo, al momento del fermo, emanava un forte adore di vino ed era in evidente stato di ebbrezza tanto da assumere un precario equilibrio fisico, per questo lo si è subito sottoposto all'alcol-test presso la Sottosezione Polizia Stradale di Barletta: l'esame ha sortito esito positivo, evidenziando nelle due prove effettuate a distanza di cinque minuti l'una dall'altra, un valore superiore al massimo consentito.

Inoltre, da successivi accertamenti esperiti, il conducente della BMW risultava sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita e stante la flagranza dei reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, guida in stato di ebbrezza e danneggiamento aggravato di autovettura di servizio della P.S. questi è stato tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, associato presso la Casa circondariale di Trani.
  • Polizia di Stato
  • Arresto
  • Incidente stradale
Altri contenuti a tema
Incidente stradale a Barletta Sud, un ferito Incidente stradale a Barletta Sud, un ferito Coinvolte due autovetture: interviene sul posto la Polizia locale di Barletta
Reati informatici, conoscere per prevenire e contrastare Reati informatici, conoscere per prevenire e contrastare Questa mattina al Polivalente di Barletta un convegno destinato a forze dell’ordine e studenti
Incidente sulla SS16bis a Trani, code in direzione Barletta Incidente sulla SS16bis a Trani, code in direzione Barletta Lo scontro sarebbe stato causato dall'abbandono di un'automobile rubata
Polizia di Stato Barletta: 49° anniversario dalla scomparsa di Marchisella Polizia di Stato Barletta: 49° anniversario dalla scomparsa di Marchisella Questa mattina la commemorazione nel cimitero comunale
Incidente sulla SS16bis a Barletta, tre veicoli coinvolti Incidente sulla SS16bis a Barletta, tre veicoli coinvolti Non ci sono feriti: interviene la Polizia locale di Barletta e l'ANAS
Il nuovo questore della Bat Alfredo Fabbrocini si presenta Il nuovo questore della Bat Alfredo Fabbrocini si presenta Questa mattina in questura ad Andria l’incontro con i giornalisti del territorio
Incidente in via Callano, automobile ribaltata Incidente in via Callano, automobile ribaltata Episodio sulla strada che conduce al nuovo sottovia: sul posto polizia locale e vigili del fuoco
Alfredo Fabbrocini è il nuovo Questore della Bat Alfredo Fabbrocini è il nuovo Questore della Bat Succede al primo Questore Pellicone, tasferito a Siracusa. Fabbrocini sarà ad Andria il 21 febbraio
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.