Porno di condominio
Porno di condominio
La città

Barletta e la follia da quarantena: c'è anche il porno di condominio...

Il barlettano non regge l'isolamento: canta Gino Pastore dai balconi e polemizza sulla mascherina ad Eraclio

Elezioni Regionali 2020
Barletta e la sua quarantena: storie dell'altro mondo. Potrebbe essere il titolo di un'antologia di racconti di fantascienza, in cui si narra di una città nella quale l'assenza di socialità genera mostri da crisi pandemica, e l'assurdo diventa reale. Il barlettano medio in quarantena non resiste, come si usa dire, "gli prudono le mani" e piuttosto che approfittare per leggere qualche libro in più, per dedicarsi alla cultura personale in una sana meditazione introspettiva, deve cimentarsi in attività sociali fuori luogo per acchiappare qualche risata, o conquistare l'assenso del beota popolo dei social. Quel popolo che condivide fake news e inoltra messaggi vocali su Whatsapp nelle più stravaganti chat di gruppo.

A loro non basta sorridere con i meme delle "bimbe di Conte". Serve qualcosa di più, quel qualcosa che buchi lo schermo, in tutti i sensi possibili. È così che ieri ha tenuto banco sui social la polemica sulla mascherina posta sul volto di Eraclio: trovata goliardica, o profondo messaggio di sensibilizzazione, o leggerezza senza controllo? Non è chiaro chi sia stata la mente dietro questa azione, ma resta il fatto che apporre una mascherina o qualsiasi altro orpello su un simbolo della città non è un gesto ammissibile, in momenti delicati come questi.

Se la mattina ci siamo scandalizzati per Arè, la sera c'è stato di peggio: c'è stato anche il porno di condominio. Girano i video su Whatsapp, l'hanno visto tutti. Un anonimo barlettano avrebbe proiettato - senza remore di alcun tipo - un porno online sulla facciata di un palazzo nella zona 167 di Barletta. Nemmeno questa goliardata può passare come spontanea conseguenza della quarantena forzata. Sappiamo fare di meglio.

Adulti di Barletta, forse dovreste prendere esempio dai bambini: a loro basta un foglio bianco e qualche colore per scacciare la noia. È possibile esercitare la goliardia anche tra le quattro mura di casa, senza necessariamente ambire alla popolarità dei social e dei gruppi Whatsapp.
  • Eraclio
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus, altri 9 casi in Puglia: salva la Bat Coronavirus, altri 9 casi in Puglia: salva la Bat Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.561 test
Undici nuovi casi di Coronavirus in Puglia Undici nuovi casi di Coronavirus in Puglia Nelle ultime 24 ore sono stati registrati  1.908 test
Sette casi di Covid-19 oggi in Puglia su 2259 test Sette casi di Covid-19 oggi in Puglia su 2259 test Nelle ultime 24 ore non sono stati registrati decessi
Covid-19, 23 nuovi casi in Puglia. Salve solo le province di Taranto e della Bat Covid-19, 23 nuovi casi in Puglia. Salve solo le province di Taranto e della Bat Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 2630 test
Sette nuovi contagi da Covid-19 in Puglia Sette nuovi contagi da Covid-19 in Puglia Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 2407 test
Coronavirus, Spi Cgil Bat: «Non abbassare la guardia nelle Rsa» Coronavirus, Spi Cgil Bat: «Non abbassare la guardia nelle Rsa» Lettera aperta del segretario generale del sindacato dei pensionati Felice Pelagio: «Nelle strutture sanitarie assistenziali si attui un maggior controllo e monitoraggio»
Covid-19, altri 9 casi in Puglia. Si registra un decesso nel foggiano Covid-19, altri 9 casi in Puglia. Si registra un decesso nel foggiano C'è un caso di ripositivizzazione ad Andria. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 865 test
Coronavirus, 8 contagi in Puglia: sei solo nel foggiano Coronavirus, 8 contagi in Puglia: sei solo nel foggiano Il direttore generale dell'Asl Foggia, Vito Piazzolla: «Situazione sotto controllo»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.