Cronaca

Barletta, caccia ai ladri d'auto

3 operazioni dei carabinieri, quattro gli arrestati. Gli arrestati erano pronti per fare razzia di vetture e autoradio

Continua a sortire risultati apprezzabili l'azione di contrasto ai furti d'auto, che da tempo vede impegnati i Carabinieri della Compagnia di Barletta. In tre diverse operazioni sono finiti in trappola ben 4 persone.

Il primo, in ordine di tempo, è stato il 21enne barlettano Carmine Leone, già noto alle forze dell'ordine, raggiunto da un ordinanza di custodia cautelare in carcere da parte del G.I.P. presso il Tribunale di Trani, dott. Roberto Oliveri del Castillo, su richiesta avanzata dal Sostituto Procuratore della Repubblica, dott. Luigi Scimè, che ha confermato in pieno le risultanze investigative dei Carabinieri. Il giovane, a bordo di una Fiat Punto rubata qualche giorno prima a Trani, al fine di sottrarsi al controllo di una pattuglia del Nucleo Radiomobile, si rendeva protagonista di una pericolosa inversione di marcia, da cui scaturiva un rocambolesco inseguimento. Il tentativo di darsi alla fuga, però, veniva vanificato dagli stessi militari. A seguito della perquisizione dell'utilitaria, venivano rinvenute, nel bagagliaio, 4 autoradio rubate da altrettante autovetture.

Sorpreso in flagranza, invece, alle luci dell'alba di martedì scorso, Vasil Hobih, cittadino ucraino da qualche tempo stanziatosi a Cerignola, che in compagnia di un complice, datosi alla fuga ed in via di identificazione, stava tentando di rubare una Fiat 600 parcheggiata in via Canosa. La pattuglia riusciva a bloccarlo e a trarlo in arresto, con in mano ancora i cacciavite utilizzati per scardinare le serrature.

Nella tarda mattinata di ieri, invece, sono finiti in manette Giuseppe Busco e F.P., rispettivamente di 31 e 28 anni, il primo già noto alle forze dell'ordine, giunti dal quartiere San Paolo di Bari per fare razzia di vetture e autoradio presso i parcheggi del locale ospedale "Dimiccoli": una telefonata alla Centrale Operativa aveva allertato i Carabinieri della presenza di persone sospette, che si aggiravano in quella zona. Il tempestivo intervento di una "gazzella" del Nucleo Radiomobile consentiva di sorprendere e bloccare uno dei due ladri, mentre tentava di rubare una Fiat Stilo e il complice, poco distante, ad attenderlo a bordo di una Smart. L'ispezione eseguita sui numerosi veicoli presenti in quell'area ha permesso di appurare che le "attenzioni" dei due ladri erano state precedentemente rivolte ad altre due autovetture, un Alfa 156 ed una Renault Scenic, che riportavano sulle portiere evidenti segni di effrazioni. Condotti in caserma e sottoposti a perquisizione, i due venivano trovati in possesso di attrezzi da scasso, due navigatori satellitari e una somma di denaro di circa mille euro. Tratti in arresto per tentato furto aggravato e danneggiamento, entrambi sono stati poi associati presso il carcere di Trani. Quanto rinvenuto, invece, è stato posto sottoposto a sequestro.






  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
A lezione con i Carabinieri: nella Bat incontri sulla cultura della legalità A lezione con i Carabinieri: nella Bat incontri sulla cultura della legalità La formazione nelle scuole è finalizzata a trasmettere il rispetto delle regole e delle persone
1 Evasi dal carcere di Trani, preso alla periferia di Barletta uno dei due fuggitivi Evasi dal carcere di Trani, preso alla periferia di Barletta uno dei due fuggitivi Proseguono le ricerche da parte delle forze dell'ordine
Finto “maresciallo dei carabinieri”, ancora truffe per raggirare gli anziani Finto “maresciallo dei carabinieri”, ancora truffe per raggirare gli anziani I consigli dei Carabinieri del comando provinciale Bat per evitare di essere truffati dai malintenzionati
A Barletta diversi controlli dei Carabinieri del Comando provinciale BAT A Barletta diversi controlli dei Carabinieri del Comando provinciale BAT Servizi mirati per garantire la sicurezza stradale da parte dei militari dell’Arma
Carabinieri, intensificati i controlli del territorio dal Comando Provinciale Bat Carabinieri, intensificati i controlli del territorio dal Comando Provinciale Bat Un servizio a largo raggio con controlli a tappeto e perquisizioni per ricerca di armi e stupefacenti
Il Generale Del Monaco in visita alla compagnia Carabinieri di Barletta Il Generale Del Monaco in visita alla compagnia Carabinieri di Barletta Ad attenderlo nella caserma di via Pappalettere tutti i Comandanti delle Stazioni dipendente ed i militari in servizio a Barletta
Aggressione a due carabinieri a Bari, denunciata anche una barlettana Aggressione a due carabinieri a Bari, denunciata anche una barlettana La 43enne avrebbe aiutato i due aggressori nel tentativo di permettere loro la fuga
Truffa un'anziana a Barletta: arrestato 36enne Truffa un'anziana a Barletta: arrestato 36enne Si era finto il nipote della donna chiedendole un'ingente somma di denaro: tempestivo l'intervento dei Carabinieri
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.