La ricercatrice barlettana Cinzia Conteduca
La ricercatrice barlettana Cinzia Conteduca
Viva

Auguri alle donne, alle dottoresse, alle mamme, alle figlie

Oggi per BarlettaViva le parole della ricercatrice Cinzia Conteduca

Quella di oggi è una ricorrenza speciale, che non passerà nel silenzio. Celebriamo come ogni anno la Giornata internazionale della Donna in un clima cupo, gravato dalle sfaccettate conseguenze dell'attuale emergenza Coronavirus. Per rivolgere un messaggio di augurio a tutte le donne di Barletta abbiamo chiesto un aiuto a un'eccellenza barlettana, che vive e lavora fuori regione, più volte premiata per i suoi successi in ambito scientifico: la riflessione che segue è della ricercatrice Cinzia Conteduca, autrice di un pensiero di forte attualità che siamo felici di condividere e dedicare a tutte le nostre lettrici.

«Questo purtroppo è un momento veramente delicato per il nostro Paese e tutti siamo in prima linea coinvolti in questa emergenza sanitaria. Mi è stato chiesto di condividere una riflessione con voi in questa giornata (8 marzo) che normalmente magari è affrontata con spirito gogliardico e/o con grande riflessione sul tema dei diritti che le donne hanno raggiunto negli anni.

Quest'anno, per favore, lasciatemi in primis in quest'occasione condividere con voi un pensiero speciale rivolto alle donne che stanno lavorando con grande spirito di abnegazione negli ospedali e nei laboratori di ricerca, lasciando a casa i propri figli, genitori anziani, parenti con comorbidità tra cui anche malati oncologici.

Dopo giornate di lavoro interminabili, tornano nelle proprie case con la stanchezza dei turni pesanti e spesso raddoppiati, con il fardello emotivo della criticità della situazione e con il timore di essere tra le principali fonti di contagio per le persone che sono lì ad aspettarle, o - se si sono spostate per lavoro in altre Regioni - con l'ansia di essere distanti e di non poter essere di aiuto concreto per i loro cari.

In generale, non appena finirà questa emergenza (e speriamo presto) ricordiamoci del lavoro svolto da tutto il personale sanitario giorno e notte senza tirarsi indietro neanche una volta di fronte alla pericolosità della situazione e di tutte quelle persone che sono rimaste nei laboratori di ricerca, anche oltre l'orario di lavoro, per scoprire anche solo un tassello di questa intricata infezione.

Qualche pomeriggio fa una paziente prima di andar via dalla stanza del Day Hospital mi ha detto: "Dottoressa, dobbiamo farci forza l'un con l'altro, ma voi medici dovete tener duro ancora di più in questo momento difficile perché siete la nostra unica speranza, per questo l'abbraccio ancora più forte oggi... virtualmente".

Con queste parole saluto la mia cara Città chiedendo a tutti di aiutare il personale sanitario della Regione Puglia a lavorare nelle migliori condizioni possibili e soprattutto chiedendo a ciascuno una grande attenzione a "prendersi cura" di sé stessi e degli altri, rispettando le norme comportamentali previste dal Ministero della Salute, solo così si potrà cercare di tutelare veramente noi stessi e la nostra Città».
  • Festa della donna
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

2007 contenuti
Altri contenuti a tema
Nuovo balzo del numero dei positivi ricoverati in Puglia Nuovo balzo del numero dei positivi ricoverati in Puglia Quasi 120mila i contagiati
“La notte è giovane”, i giovani di Barletta in fila per vaccinarsi di sabato sera “La notte è giovane”, i giovani di Barletta in fila per vaccinarsi di sabato sera Un po' di confusione ha indotto a credere che si trattasse di un open day vaccinale
"La notte è giovane", 4mila ragazzi sono stati vaccinati ieri in Puglia "La notte è giovane", 4mila ragazzi sono stati vaccinati ieri in Puglia Oggi a Barletta e Margherita di Savoia hub aperti per la fascia di età 12-19 anni
Superato anche il limite dei 600 positivi ricoverati in Puglia Superato anche il limite dei 600 positivi ricoverati in Puglia Oltre 100 mila i contagiati
File di prima mattina all'hub vaccinale di Barletta File di prima mattina all'hub vaccinale di Barletta Gestione ordinata e code scorrevoli al PalaBorgia, stasera open day notturni per i giovani
A Barletta arriva "La notte è giovane" per vaccinare i giovani A Barletta arriva "La notte è giovane" per vaccinare i giovani In Puglia sono state registrate 8mila prenotazioni per l'iniziativa
586 positivi al Covid ricoverati negli ospedali pugliesi 586 positivi al Covid ricoverati negli ospedali pugliesi Inseriti nel database anche i casi diagnosticati a seguito di test antigenici rapidi effettuati nelle farmacie
Cosa fare se sono positivo? Le risposte diramate dalla Regione Puglia Cosa fare se sono positivo? Le risposte diramate dalla Regione Puglia Come comportarsi in caso di tampone positivo, sintomi o contatti stretti
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.