Filippo Caracciolo
Filippo Caracciolo
La città

Aria maleodorante, Caracciolo: «Si intervenga per porre fine all'emergenza»

«Bisogna intervenire per accertarne le cause. Tutelare la salute dei cittadini rappresenta la prima preoccupazione delle istituzioni»

"Quanto accaduto nella serata di ieri a Barletta ed in altre città della BAT è un episodio gravissimo. Bisogna intervenire per accertarne le cause, tutelare la salute dei cittadini rappresenta la prima preoccupazione delle istituzioni". È il presidente della II commissione "Affari Generali" della Regione Puglia Filippo Caracciolo a commentare l'episodio che ha visto nella serata di domenica la città di Barletta ed il territorio della BAT afflitti da una coltre di aria maleodorante.

"Nella serata di ieri - spiega Caracciolo - numerose sono state le segnalazioni arrivate da cittadini preoccupati per quanto stava accadendo e per la propria salute. Non è la prima volta che ciò accade e per questo motivo, da tempo la Regione è attiva per fare in modo che tali emergenze vengano fronteggiate adeguatamente". "Lo scorso 2 maggio 2019 - aggiunge il presidente della commissione Affari Generali- è stato approvato dalla giunta regionale un protocollo operativo per le segnalazioni di disturbo olfattivo ai sensi dell'art. 5 della L.R. n. 32/2018 "Disciplina in materia di emissioni odorigene". Grazie a questo protocollo elaborato in concerto con l'Arpa, la stessa agenzia regionale per la protezione ambientale ha la possibilità di raccogliere tutte le segnalazioni in un database al fine di implementare le metodologie di approfondimento".

"Fondamentale è dunque - conclude Caracciolo - l'intervento di Arpa e per questo motivo, l'apertura a Barletta entro il gennaio 2020 di un sua sede operativa, rappresenterà la nascita di un vero e proprio presidio ambientale quantomai necessario per un territorio come la BAT alle prese con un'emergenza che va fronteggiata adeguatamente".
  • Filippo Caracciolo
Altri contenuti a tema
1 "Lo Sport X tutti": il convegno fa tappa a Barletta "Lo Sport X tutti": il convegno fa tappa a Barletta Caracciolo: «I 21 milioni che la Regione ha stanziato sono un'occasione da non farsi sfuggire»
Contro la puzza una app per le segnalazioni a Barletta Contro la puzza una app per le segnalazioni a Barletta Una proposta dell'assessore regionale Caracciolo: «Serve più sinergia con l'Arpa»
Caracciolo: «Convenzione per sede Arpa a Barletta compimento di 5 anni di lavoro» Caracciolo: «Convenzione per sede Arpa a Barletta compimento di 5 anni di lavoro» «Arricchire i controlli e creare i presupposti per un maggior rispetto delle regole»
1 Recupero Ciappetta-Camaggio, Caracciolo: «C'è il bando per la progettazione dei lavori» Recupero Ciappetta-Camaggio, Caracciolo: «C'è il bando per la progettazione dei lavori» Stanziati 6.735.078.22 di euro per i lavori volti a mitigare il rischio idraulico del canale nel territorio di Barletta
2 Caracciolo: «Ventuno milioni a sostegno dello sport pugliese» Caracciolo: «Ventuno milioni a sostegno dello sport pugliese» La nota del consigliere regionale di Barletta
Parte la seconda fase del monitoraggio ambientale della città di Barletta Parte la seconda fase del monitoraggio ambientale della città di Barletta Interviene il consigliere regionale Filippo Caracciolo
1 Proposta di declaratoria per le gelate, c'è anche la provincia Bat Proposta di declaratoria per le gelate, c'è anche la provincia Bat Filippo Caracciolo: «Regione vicina agli agricoltori nella rivendicazione dei propri diritti»
1 Stanziati 5 milioni di euro per la messa in sicurezza della SP4 Canosa di Puglia-Spinazzola Stanziati 5 milioni di euro per la messa in sicurezza della SP4 Canosa di Puglia-Spinazzola Caracciolo: «La Regione intende dare maggiore attenzione ad un’area da sempre trascurata qual è quella dell’Alta Murgia»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.