Crollo via Curci
Crollo via Curci
Cronaca

Ancora sequestrate le abitazioni del crollo di via Curci a Barletta

Il sindaco incontra i cittadini in attesa di tornare nelle loro case

Si è tenuto ieri pomeriggio, presso la sala giunta, un nuovo incontro con i residenti delle abitazioni ancora sotto sequestro in seguito al tragico evento dell'esplosione della palazzina di Via Curci.

Nell'incontro, il Sindaco Cannito e l'Assessore ai Servizi sociali, Marianna Salvemini, hanno comunicato ai cittadini che non vi potrà essere nessun intervento di messa in sicurezza della zona fino a quando non verrà predisposto il dissequestro da parte delle autorità competenti.

Ad oggi, purtroppo, questo non consente ai residenti di poter far rientro nelle proprie abitazioni. Nel contempo, l'Amministrazione comunale si sta impegnando affinché le abitazioni sottoposte a sequestro che non presentano danni possano essere riconsegnate ai rispettivi proprietari nel più breve tempo possibile.

A questo si aggiunge l'impegno, mai venuto meno, nel continuare a sostenere le famiglie colpite.

Poiché i tempi non si prospettano brevi, ai residenti che giustamente chiedono un ritorno ad una normalità - che una sistemazione in B&B o Hotel, anche se confortevole, non può garantire - è stato anche rivolto l'invito a cercare un'abitazione che possa meglio soddisfare le loro esigenze.

Il Comune si impegnerà a contribuire per chi non ha autonomi mezzi di sostentamento e ha perso la casa acquistata dopo anni di sacrifici, alle spese del pagamento delle prime mensilità.

A chi non riuscirà a trovare una nuova sistemazione, l'Amministrazione ha ribadito il suo impegno nel continuare a ospitarli pagando le dovute spese nelle strutture ricettive.

L'Amministrazione, è bene ribadirlo, si sta impegnando nel garantire alle 12 famiglie coinvolte nella tragica vicenda, in tempi e modi consentiti dalla legge, il sostegno economico e psicologico.

Si ricorda l'immediato stanziamento della Giunta comunale della somma di 100 mila euro da destinare alla messa in sicurezza della zona, ma anche per la rimozione delle macerie e le spese necessarie per affrontare l'emergenza. Alle famiglie non verrà meno il continuo aggiornamento settimanale presso il palazzo di Città.
  • Crollo
Altri contenuti a tema
1 Il ricordo delle 58 vittime della malaedilizia Il ricordo delle 58 vittime della malaedilizia A sessantadue anni dal tragico crollo di Via Canosa
Verso il 62° anniversario del crollo di via Canosa Verso il 62° anniversario del crollo di via Canosa In programma una commemorazione in ricordo delle vittime
Crollo via Curci a Barletta, restituite le ultime abitazioni Crollo via Curci a Barletta, restituite le ultime abitazioni Il sindaco Cannito aggiorna sulla situazione
Crollo via Curci, da martedì la rimozione delle macerie a Barletta Crollo via Curci, da martedì la rimozione delle macerie a Barletta Un passo importante per accelerare l’iter che consentirà agli altri nuclei familiari residenti il rientro nelle rispettive abitazioni
Via Curci, il sindaco di Barletta: «Gioia negli occhi dei residenti» Via Curci, il sindaco di Barletta: «Gioia negli occhi dei residenti» Riconsegnati alcuni degli immobili coinvolti nel crollo
Via Curci, dopo quasi un mese alcune famiglie barlettane tornano a casa Via Curci, dopo quasi un mese alcune famiglie barlettane tornano a casa Revocata l'ordinanza di interdizione dell'area
Esplosione di via Curci, alloggi sfitti alle famiglia coinvolte Esplosione di via Curci, alloggi sfitti alle famiglia coinvolte L'appello dell'Amministrazione comunale per superare disagi e criticità
Il dramma di via Curci e la voce degli sfollati, «l'assistenza alle famiglie continuerà» Il dramma di via Curci e la voce degli sfollati, «l'assistenza alle famiglie continuerà» L'assessore Salvemini rassicura: «Garantiremo le prime mensilità»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.