Cittadinanza onoraria per l'82° Reggimento fanteria Torino
Cittadinanza onoraria per l'82° Reggimento fanteria Torino
Istituzionale

82° Reggimento fanteria Torino, «voi siete con Barletta, Barletta è con voi»

Il discorso del sindaco Cannito durante il conferimento della cittadinanza onoraria

Elezioni Regionali 2020
Riceviamo e pubblichiamo il discorso del sindaco Cosimo Cannito in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria all'82° Reggimento fanteria Torino.

«Innanzitutto il più sincero benvenuto alle autorità presenti. Un saluto particolarmente sentito rivolgo per l'occasione al colonnello Antonio Morganella e a tutte le donne e gli uomini dell'82° Reggimento Fanteria "Torino". La decisione dell'Amministrazione comunale di conferire la cittadinanza onoraria, esprime il nostro sentimento di ammirazione per la professionalità e l'efficienza operativa dimostrate dal Reggimento nelle numerose missioni internazionali in cui è stato impiegato a tutela della pace e della sicurezza di quei popoli che vivono in contesti difficili e soffrono la mancanza di democrazia e libertà. Questa scelta è, altresì, testimonianza della spontanea riconoscenza della comunità territoriale per lo spirito di cooperazione che i militari di stanza nella caserma "Stella" hanno dimostrato con abnegazione sul piano istituzionale e civile.

La sintesi storica dell'eccellente rapporto tra Barletta e l'Esercito sta nel coraggio dei soldati che difesero, anche pagando l'altissimo prezzo della vita, la città e il suo locale presidio dalla violenza nazista, cieca e distruttiva, nei giorni successivi all'armistizio del 1943. Una pagina di eroismo riconosciuto quasi 16 anni fa dal Capo dello Stato con la Medaglia d'Oro al Valor Militare, nella cui motivazione si sottolineò opportunamente lo spessore di quel contributo nel complesso, arduo percorso di riconquista dei valori di pace e democrazia che la città, questa città, aveva e ha il dovere morale di tramandare alle generazioni future. Gli stessi princìpi virtuosi, fondanti della Costituzione repubblicana e alla base della moderna organizzazione del Paese, ci hanno responsabilizzati e li abbiamo apprezzati, giorno dopo giorno, nell'operato di chi ha prestato giuramento di fedeltà impegnandosi al servizio dell'Italia nelle Forze Armate. Identici valori li abbiamo riconosciuti nella concreta azione di sostegno che l'82° Reggimento Fanteria "Torino" ha compiuto con preziosa e lodevole regolarità in favore della comunità cittadina: nel fronteggiare emergenze anche drammatiche, nel condividere gli obiettivi sociali e solidali delle associazioni di volontariato e di assistenza ai bisognosi, nell'offrire sostegno materiale a iniziative e manifestazioni di carattere sanitario, culturale, sportivo, dimostrando – sempre – la più consapevole e ampia disponibilità.

L'82°Reggimento Fanteria "Torino" è meritatamente diventato, a tutti gli effetti, un punto di riferimento che crede in se stesso e vince, onorando il proprio motto, "Credo e Vinco!". La volontà dell'Ente, avallata dal Consiglio comunale con la deliberazione del 15 maggio scorso, è senza dubbio l'espressione della gratitudine di ogni barlettano di cui interpreto in questo momento il pensiero più leale e trasparente. È il grazie pronunciato da tutti per l'esempio etico di cui beneficiamo, profondamente rispettoso e sensibile alle istanze pubbliche. È l'espressione della stima per lo spirito di sacrificio che i nostri militari, al servizio della Costituzione, dimostrano nell'affrontare e superare con disinvoltura e competenza le difficoltà con le quali si misurano quotidianamente. Al comandante Morganella, alle soldatesse e ai soldati che onorano, individualmente e collettivamente, l'uniforme indossata, consegno con un ideale abbraccio la cittadinanza onoraria, ringraziandovi di cuore per il supporto fondamentale offerto alla città di Barletta e al suo cammino in direzione di un futuro che ci vedrà costantemente uniti.

Voi siete con Barletta, Barletta è con voi».
  • 82° Reggimento fanteria 'Torino'
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Impossibile visitare i propri cari ricoverati, Cannito: «Collaboriamo» Impossibile visitare i propri cari ricoverati, Cannito: «Collaboriamo» Il sindaco risponde alle richieste dei cittadini: «Vi capisco, ma abbiate pazienza»
Fine anno scolastico, i saluti del sindaco di Barletta ai ragazzi Fine anno scolastico, i saluti del sindaco di Barletta ai ragazzi «Ricominciare non sarà facile, ma ce la faremo perché la scuola è importante per tutti»
Assembramenti a palazzo di città a Trani, Cannito: «Sono solidale con il sindaco» Assembramenti a palazzo di città a Trani, Cannito: «Sono solidale con il sindaco» «Ci sono situazioni imprevedibili che, proprio per questo, è difficile contenere e controllare»
1 Coppie aggredite a Barletta, Cannito: «Episodio di una violenza inaudita» Coppie aggredite a Barletta, Cannito: «Episodio di una violenza inaudita» Il sindaco: «In un eventuale procedimento giudiziario il Comune si costituirà parte civile»
Sport, rinviato l'incontro con le associazioni di Barletta Sport, rinviato l'incontro con le associazioni di Barletta L’incontro, fissato per domani alle 16.30 presso l’aula consiliare, è stato rinviato a data da destinarsi
1 Festa della Repubblica, celebrazioni sobrie a Barletta. La nota del sindaco Festa della Repubblica, celebrazioni sobrie a Barletta. La nota del sindaco Cannito: «Che sia una occasione di riflessione sulla nostra storia ma anche sul presente»
L'82° Reggimento fanteria "Torino" nella "Fase 2" della provincia Bat L'82° Reggimento fanteria "Torino" nella "Fase 2" della provincia Bat Sono 30 i militari impiegati nella Bat per il controllo delle città in chiave anti-assembramento
2 Cannito risponde alla senatrice Ronzulli: «Movida non solo a Barletta» Cannito risponde alla senatrice Ronzulli: «Movida non solo a Barletta» «Qualsiasi provvedimento che si voglia prendere non può avere successo senza la collaborazione dei cittadini»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.