Foto Ida Vinella" />
"Violenza in famiglia", a Barletta un convegno per fare rete e informazione. Foto Ida Vinella
Eventi

"Violenza in famiglia", a Barletta un convegno per fare rete e informazione

Dibattito promosso dalla segreteria provinciale del SIULP Bat e dall'Osservatorio Giulia e Rossella

Una proficua sinergia tra la Polizia di Stato, il sindacato SIULP (Sindacato Italiano Unitario dei Lavoratori della Polizia) della provincia Bat, Ordine degli Avvocati e operatori dei centri antiviolenza, che operano a diretto contatto con le vittime.

"Violenza in famiglia: la rete che sostiene e che libera. Deontologie a confronto" è stato il tema del convegno che si è svolto ieri a Barletta presso l'auditorium del Polivalente per fare rete, corretta informazione, divulgazione e sensibilizzazione e stimolare la collaborazione tra forze dell'ordine, enti sociali e avvocati.

Un confronto a più voci per conoscere a fondo il tema, quello promosso e organizzato dalla segreteria provinciale del SIULP Bat e dall'Osservatorio Giulia e Rossella - Centro antiviolenza Onlus di Barletta. Al centro del dibattito il delicato tema dei maltrattamenti in famiglia, affrontato in termini pragmatici e diretti, per ragionare su tutte le fasi del fenomeno, dalla presa di coscienza alla denuncia, dalla fase investigativa al supporto psicologico per le vittime.

Presenti tra gli ospiti del convegno anche il sindaco Cosimo Cannito e il Questore della Bat Roberto Pellicone.
"Violenza in famiglia", a Barletta un convegno per fare rete e informazione"Violenza in famiglia", a Barletta un convegno per fare rete e informazione"Violenza in famiglia", a Barletta un convegno per fare rete e informazione"Violenza in famiglia", a Barletta un convegno per fare rete e informazione
Di seguito le interviste a:
  • Dott.ssa Francesca Falco, dirigente Commissariato Polizia di Stato Barletta
  • Umberto Moscatelli, segretario provinciale Siulp Bat
  • Avv. Laura Pasquino, Osservatorio Giulia e Rossella Centro Antiviolenza Onlus

  • Polizia di Stato
  • Violenza
  • Centro antiviolenza
Altri contenuti a tema
Danni al bar della stazione. Minore scappa da comunità, ora in carcere Danni al bar della stazione. Minore scappa da comunità, ora in carcere Il giovane è stato ritrovato a Barletta. La polizia lo ha portato all’IPM “Fornelli” di Bari
Furto in stazione a Barletta: nei guai due minorenni Furto in stazione a Barletta: nei guai due minorenni I due ragazzi erano stati già più volte segnalati all’Autorità Giudiziaria per altri reati
Prostituzione minorile in strutture ricettive della Bat: arresti della Polizia di Stato Prostituzione minorile in strutture ricettive della Bat: arresti della Polizia di Stato Per la gestione dell'attività venivano utilizzate utenze telefoniche dedicate, inserite in appositi annunci on line
Passaporti in città, nuova postazione mobile nella stazione di Barletta Passaporti in città, nuova postazione mobile nella stazione di Barletta Questa mattina l’inaugurazione: costante l'impegno della Questura per rispondere alle esigenze dei cittadini
La Polizia di Stato celebra la Madonna dello Sterpeto La Polizia di Stato celebra la Madonna dello Sterpeto Ieri mattina l'omaggio alla Santa Patrona
Segue un'anziana nel sottopassaggio di via Milano, poi la rapina Segue un'anziana nel sottopassaggio di via Milano, poi la rapina Arrestato un barlettano di 27 anni: la donna è stata spinta per terra per rubarle la borsa
1 "Questa è una rapina, demm i sold": arrestato barlettano "Questa è una rapina, demm i sold": arrestato barlettano Aveva tentato la rapina all'ufficio postale impugnando un cacciavite
Furti e rapine, scattano avvisi orali e fogli di via: coinvolti alcuni barlettani Furti e rapine, scattano avvisi orali e fogli di via: coinvolti alcuni barlettani Emesse in totale sul territorio provinciale 36 misure di prevenzione a carico di soggetti socialmente pericolosi
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.