Tentato furto
Tentato furto
Cronaca

Tentato furto in corso Garibaldi, parla il titolare: «Non ci sentiamo tutelati»

I due soggetti, di cui un minorenne, sono stati denunciati a piede libero. «Potrebbero tornare in qualsiasi momento»

Ha destato clamore l'episodio di cronaca avvenuto ieri sera nel centralissimo Corso Garibaldi a Barletta.

Due giovani, entrambi extracomunitari, di cui uno minorenne e uno di circa 30 anni, sono entrati in un negozio di scarpe e articoli sportivi e, cercando di distrarre il titolare e i clienti presenti nel punto vendita, hanno afferrato due paia di scarpe e si sono lanciati verso l'uscita del negozio provando a darsi alla fuga.

Il tentativo di furto non è andato a buon fine grazie all'intervento del titolare, che ha cercato di bloccare i malintenzionati, e di una delle clienti – un maresciallo dei Carabinieri – che ha esibito il tesserino per scoraggiare l'atto illegale.

Il fatto è avvenuto alla presenza di altri clienti, tra cui donne e bambini: per la loro incolumità sono stati prontamente invitati a uscire dal negozio.

L'immediato intervento delle forze dell'ordine è avvenuto platealmente davanti agli occhi di decine di passanti. Tuttavia dopo poche ore è subentrato un senso di amarezza da parte degli esercenti, a causa della decisione di effettuare una denuncia a piede libero per i due responsabili.

«Non ci sentiamo tutelati – riferisce Alessandro Scagliarino, titolare del negozio "Undici dieci store" – e vogliamo esprimere il nostro disappunto su questa decisione. Purtroppo subiamo un completo disinteresse da parte delle istituzioni nel tutelare chi lavora tutti i giorni soprattutto in negozi aperti al pubblico».

Il titolare dell'attività commerciale riferisce che gli stessi due soggetti avrebbero importunato numerose attività del centro di Barletta già dal pomeriggio di ieri, tra cui altri negozi di scarpe e abbigliamento, persino una pasticceria. Erano state effettuate diverse segnalazioni alla Polizia locale, fino all'episodio eclatante di ieri sera.

«Noi commercianti di Corso Garibaldi siamo indignati per questa decisione - prosegue Scagliarini- poiché essendo queste due persone libere di muoversi, possono tornare in ogni momento. Siamo davvero preoccupati e spaventati di quanto sta accadendo, occorrono risposte da parte delle istituzioni».
  • Situazione di pericolo
  • Corso Garibaldi
Altri contenuti a tema
1 Barletta come nel Far West, assalto al portavalori in pieno giorno Barletta come nel Far West, assalto al portavalori in pieno giorno In corso di quantificazione il bottino della rapina in via Canne
1 Emergenza lavoratori stagionali, a Barletta tanti giacigli di fortuna Emergenza lavoratori stagionali, a Barletta tanti giacigli di fortuna Il segretario generale della Flai CGIL Bat Gaetano Riglietti chiede un incontro col sindaco
1 Tre rapine a mano armata in una farmacia di Barletta: «Solo lacrime e senso di impotenza» Tre rapine a mano armata in una farmacia di Barletta: «Solo lacrime e senso di impotenza» La lettera della farmacista e figlia della titolare: «Mia madre minacciata con un coltello. Ci sentiamo abbandonati»
Esplosione in via Boggiano, paura per i residenti Esplosione in via Boggiano, paura per i residenti Sventrate le pareti di un vano tecnico a ridosso delle abitazioni
1 «Non potrò cancellare il terrore che ho provato», la lettera dopo il ferimento dell’operatrice Bar.S.A. «Non potrò cancellare il terrore che ho provato», la lettera dopo il ferimento dell’operatrice Bar.S.A. Nella busta c'erano garze usate e più di 30 siringhe senza cappuccio di protezione
7 Siringhe sporche di sangue tra i rifiuti, ferita operatrice Bar.S.A. Siringhe sporche di sangue tra i rifiuti, ferita operatrice Bar.S.A. Visibilmente scossa, la dipendente è sotto osservazione in ospedale: attivati protocolli sanitari di profilassi
Tragedia evitata nel mare di Barletta, salvato 65enne in difficoltà Tragedia evitata nel mare di Barletta, salvato 65enne in difficoltà È accaduto questa mattina, nelle acque antistanti il lido "ANMI"
Violenza e criminalità, cosa ne pensano i giovani barlettani? Violenza e criminalità, cosa ne pensano i giovani barlettani? «Viviamo una vita di timore, ansia e preoccupazione ed abbiamo paura anche ad uscire»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.