Revolver
Revolver
Cronaca

Spari a Santo Stefano: due colpi di pistola contro la casa del boss Cannito

I proiettili esplosi da ignoti, sul posto è intervenuta la Polizia Municipale. Si indaga sulle cause dell'attentato

Notte di Santo Stefano con botti e spari a Barletta. Nella serata del 26 dicembre una telefonata giunta al 113 ha allertato la Polizia Municipale dell'esplosione di alcuni colpi di pistola in via Napoli, a poche decine di metri dal passaggio a livello di via Milano, zona centrale della città. Due spari sono stati distintamente avvertiti quando erano da poco trascorse le 20: giunti sul posto, i poliziotti hanno constatato la presenza di un foro nel portone di un'abitazione, appartenente al 56enne Cosimo Damiano Cannito, per diversi anni capo dell'omonimo clan malavitoso cittadino, dedito allo spaccio di droga ed estorsioni in particolare negli anni '90 e all'alba del terzo millennio, e oggi ai domiciliari da oltre un anno a causa delle sue condizioni di salute.

L'ogiva, un calibro 9, è stato trovato sulle scale interne all'edificio, mentre il bossolo si trovava all'esterno dello stabile. A pochi metri dal portone d'ingresso, sull'asfalto, si trovava invece un altro proiettile inesploso. Per quanto riguarda l'arma utilizzata, gli inquirenti ritengono si possa essere trattato di una pistola giocattolo modificata, una 380 automatica. Ignota al momento l'identità degli autori degli spari. Un messaggio? Un avvertimento? Il segnale che gli equilibri nella male locale stanno cambiando? Lo stesso Cannito, interrogato subito dopo l'accaduto, avrebbe ammesso di non sapersi spiegare l'attentato. E' stato intanto messo a conoscenza dei fatti il sostituto procuratore del Tribunale di Trani, Antonio Savasta.
  • Polizia municipale
  • Attentato
Altri contenuti a tema
Scappa senza prestare soccorso, arrestato dalla Polizia locale di Barletta Scappa senza prestare soccorso, arrestato dalla Polizia locale di Barletta L'incidente si è verificato al sottovia Pertini
Furto di un motociclo sventato dalla Polizia locale in via Barbarisco Furto di un motociclo sventato dalla Polizia locale in via Barbarisco L'intervento degli agenti ha scoraggiato i ladri che si sono dati alla fuga
Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Azione congiunta di Polizia di Stato, Polizia locale e Guardia di Finanza
Alla guida di un mezzo pesante con patente falsa, interviene la Polizia locale di Barletta Alla guida di un mezzo pesante con patente falsa, interviene la Polizia locale di Barletta Deferito un giovane di 21 anni: i controlli proseguiranno nei prossimi giorni
Camion rubato e poi recuperato tra Andria e Barletta Camion rubato e poi recuperato tra Andria e Barletta Il mezzo pesante è stato rinvenuto nei giorni scorsi dalla Polizia locale di Barletta
1 Arriva a Barletta la figura del "nonno vigile" Arriva a Barletta la figura del "nonno vigile" La nota dell'amministrazione comunale
Retribuzioni polizia locale, la precisazione del Diccap S.l.u.p.l Retribuzioni polizia locale, la precisazione del Diccap S.l.u.p.l La nota della sigla sindacale
1 Boom di multe anche nella Bat Boom di multe anche nella Bat In generale sono gli autovelox a colpire gli automobilisti indisciplinati, forte anche il problema della sosta selvaggia
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.