Autolavaggio
Autolavaggio
Cronaca

Sequestrati due autolavaggi a Barletta per danni ambientali

Nelle strutture mancavano i documenti per verificare la tracciabilità del ciclo dei rifiuti

Elezioni Regionali 2020
Personale della Guardia Costiera, appartenente al Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Direzione Marittima di Bari, in esito a dedicate attività di indagine e di controllo del territorio, coordinate dalla Capitaneria di Porto di Barletta, ha posto sotto sequestro, nel Comune di Barletta, due attività di auto-lavaggio, che operavano in assenza delle previste autorizzazioni ambientali ed in completo dispregio delle prescrizioni fissate dalla legge ai fini della corretta gestione e del corretto smaltimento, sia dei reflui industriali sia dei rifiuti prodotti.

È emersa, in particolare, la pressoché totale mancanza delle evidenze documentali (modulari, registri, bolle, ecc.) prescritte dal Testo Unico Ambientale (D.lgs. 152/2006) ai fini della corretta e completa tracciabilità del ciclo dei rifiuti e dei reflui industriali, i quali, pertanto, risultavano raccolti, recuperati, trasportati e smaltiti dai gestori delle due aziende, in modo del tutto fraudolento ed illecito. E' di tutta evidenza la gravità del danno che le condotte omissive accertate sono in grado di arrecare all'ambiente, attesa l'impossibilità di stabilire, in assenza della prescritta documentazione probatoria, l'origine, l'esatta tipologia, la destinazione e, soprattutto, il corretto smaltimento dei rifiuti e dei reflui prodotti.

Complessivamente sono state sottoposte a sequestro due aree della superficie di circa 800 mq., unitamente ai beni ed alle attrezzature strumentali alle attività d'azienda. I titolari delle due attività sono stati deferiti all'Autorità Giudiziaria per violazione degli artt. 137 e 256 del D.lgs. 152/2006. I controlli della Guardia Costiera a tutela dell'ambiente continueranno a ritmo serrato anche nei prossimi giorni.
  • Guardia Costiera
  • Sequestro
Altri contenuti a tema
Sequestrate in Puglia 9 tonnellate di prodotti ittici "non made in Italy" Sequestrate in Puglia 9 tonnellate di prodotti ittici "non made in Italy" Da Coldiretti plauso alla stretta sui controlli della Guardia Costiera
Operazione "Mare Sicuro 2020", 400 militari sulle coste pugliesi Operazione "Mare Sicuro 2020", 400 militari sulle coste pugliesi L’attività di controllo sarà espletata con l’impiego di mezzi terrestri, navali e aerei
4 Pesca illegale, confiscati tartufi di mare e ricci a Barletta Pesca illegale, confiscati tartufi di mare e ricci a Barletta Nei confronti dei trasgressori sono state elevate due sanzioni amministrative per un importo totale pari a 4.000 euro
1 Sequestrati a Barletta 1600 esemplari di ricci, datteri e altre specie protette Sequestrati a Barletta 1600 esemplari di ricci, datteri e altre specie protette Il prodotto sequestrato per un valore commerciale stimato di circa €1000 è stato sottratto dalla disponibilità del proprietario e rigettato in mare
1 Coronavirus, a Gorizia la frode dell'igienizzante prodotto a Barletta Coronavirus, a Gorizia la frode dell'igienizzante prodotto a Barletta La Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 1600 flaconi privi dei requisiti di legge
1 Coronavirus, sequestrati oltre 5 mila articoli sanitari nelle province di Bari e BAT Coronavirus, sequestrati oltre 5 mila articoli sanitari nelle province di Bari e BAT Si tratta di prodotti posti in commercio con modalità fraudolente e truffaldine
Mercato settimanale, sequestrata merce contraffatta dalla Polizia locale di Barletta Mercato settimanale, sequestrata merce contraffatta dalla Polizia locale di Barletta L'operazione eseguita questa mattina durante lo svolgimento del mercato settimanale
Conclusa l'operazione Mercato Globale: sanzioni e sequestri di prodotti ittici Conclusa l'operazione Mercato Globale: sanzioni e sequestri di prodotti ittici Dall'inizio dell'anno sono state ritirate dal mercato circa 7 tonnellate di prodotto ittico potenzialmente pericoloso per la salute degli acquirenti
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.