Finanza Uva
Finanza Uva
Cronaca

Sequestrate 400 tonnellate di olio d'oliva dalla guardia di Finanza di Barletta

Falsi documenti ed etichette, maxi operazione da circa un milione di euro. Due depositi nella città di Andria ed uno nel crotonese

Ben 400 tonnellate di olio di oliva sequestrato per un valore commerciale di circa un milione di euro per un'operazione della Guardia di Finanza di Andria nel settore delle frodi alimentari in tutto il sud Italia. In particolare, nella giornata di ieri, sono state eseguite ben 37 perquisizioni in altrettante aziende, uffici e depositi commerciali ubicati in Calabria (tra le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone) e la Puglia nella Bat e nel capoluogo dauno. Due i depositi della città di Federico i cui carichi sono stati interamente sequestrati assieme ad un deposito di Petilia Policastro nel crotonese.

Oltre 100 i finanzieri impegnati nell'operazione per eseguire i controlli, soprattutto dal gruppo di Barletta, della compagnia di Trani e delle tenenze di Andria e Molfetta. Le ipotesi di reato, infatti, sono molteplici e vanno dalla frode in commercio, sino all'associazione a delinquere passando per falsità di registri e documenti e vendita di sostanze alimentari non genuine dichiarate genuine. Le frodi, in particolare, sarebbero proprio attinenti all'utilizzo di falsa documentazione e false etichettature, attraverso le quali olio extravergine di oliva di origine straniera, era fatto risultare come Made in Italy. Stesso discorso per olio d'oliva non biologico fatto risultare dai documenti magicamente Biologico. L'attività investigativa e repressiva delle Fiamme Gialle, ha bloccato un notevole quantitativo di prodotto non veritiero e di bassa qualità.
  • Guardia di Finanza
  • Frode alimentare
  • Evasione fiscale
  • Olivicoltura
Altri contenuti a tema
Guardia di Finanza, il Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale in visita a Barletta Guardia di Finanza, il Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale in visita a Barletta Nella sede provinciale un incontro con i Comandanti dei Reparti
Inchiesta evasione fiscale dentisti, c’è anche un barlettano Inchiesta evasione fiscale dentisti, c’è anche un barlettano Sequestrati beni per oltre 700mila euro
Sequestro giocattoli non sicuri, il Comune di Barletta ringrazia la Guardia di Finanza Sequestro giocattoli non sicuri, il Comune di Barletta ringrazia la Guardia di Finanza La nota dell'amministrazione comunale
Maxi sequestro di giocattoli, la Guardia di Finanza interviene a Barletta e Andria Maxi sequestro di giocattoli, la Guardia di Finanza interviene a Barletta e Andria Gli oggetti, privi dei requisiti di sicurezza, venivano venduti abusivamente all'uscita delle scuole
Intascavano bonus su lavori mai eseguiti, la Finanza di Barletta scopre la truffa Intascavano bonus su lavori mai eseguiti, la Finanza di Barletta scopre la truffa Tutti i dettagli nella conferenza stampa convocata questa mattina
Truffa e reati tributari: operazione "Cassetto distratto" della Guardia di Finanza di Barletta Truffa e reati tributari: operazione "Cassetto distratto" della Guardia di Finanza di Barletta Eseguite 3 misure cautelari e sequestrati beni per oltre 6 milioni di euro
GDF Barletta, operazione "Prosit": sequestrato champagne contraffatto GDF Barletta, operazione "Prosit": sequestrato champagne contraffatto I controlli sono stati eseguiti nell'ambito delle attività sulla sicurezza dei prodotti
Abusivismo su suolo sottoposto a vincolo archeologico, interviene la GdF Barletta Abusivismo su suolo sottoposto a vincolo archeologico, interviene la GdF Barletta Importante intervento a Canosa di Puglia, a tutela anche del cosiddetto “Arco di Traiano”
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.