Palazzo di città Barletta. <span>Foto Ida Vinella</span>
Palazzo di città Barletta. Foto Ida Vinella
Istituzionale

"Liberi di scegliere", un contest sulla promozione della legalità

Iniziativa rivolta alle scuole secondarie di secondo grado di Barletta

Il Settore Welfare e altri Servizi alla Persona comunica che il Centro Aperto Polivalente per Minori (C.A.Gi) del Comune di Barletta, gestito dalla coop. soc. Vivere Insieme, realizza un contest sull'educazione alla legalità, dal titolo "LIBERI DI SCEGLIERE", finalizzato a promuovere l'acquisizione di una coscienza civile e di una cultura del rispetto delle regole della convivenza sociale, secondo cui laddove ci sono partecipazione, cittadinanza attiva, diritti, valori condivisi, non ci può essere criminalità. In tal senso, promuovere la cultura della legalità significa educare i ragazzi al rispetto della dignità della persona umana, attraverso la consapevolezza dei diritti e dei doveri, con l'acquisizione delle conoscenze e l'interiorizzazione dei valori che stanno alla base della convivenza civile.

Il contest è rivolto a tutti gli studenti delle Scuole Secondarie di secondo grado del Comune di Barletta, i quali sono chiamati ad inventare e realizzare uno slogan, con annessa grafica, che rappresenti l'importanza del concetto di legalità. Gli elaborati dovranno essere consegnati in formato pdf, tramite mail (progettoaurora.cagi@libero.it) a partire dal 22 aprile, entro il 10 maggio.

Tutti gli elaborati pervenuti saranno valutati da una giuria, che ne selezionerà 12, in base ai seguenti criteri:

- GRAFICA: impatto visivo dell'opera;
- CONTENUTO: capacità di ideazione e progettazione dello slogan;
- MESSAGGIO: originalità espressiva e capacità di promozione del concetto di legalità.

I 12 elaborati selezionati verranno pubblicati sul profilo Facebook del C.A.Gi. (cagibarletta) per una settimana, dal 13 al 18 maggio e chiunque potrà esprimere la propria preferenza mediante un Like.

I tre lavori più votati saranno protagonisti dell'evento di chiusura del contest "LIBERI DI SCEGLIERE", previsto per il giorno 28 Maggio, durante il quale sarà decretata l'opera vincitrice, attraverso il giudizio insindacabile di una giuria composta da:

- un esperto di arte;
- un'esperta di grafica;
- un'esperta di media e comunicazione;
- un rappresentante del Settore Welfare e altri Servizi alla Persona del Comune di Barletta.
L'idea grafica vincitrice verrà stampata su n. 50 magliette, che la coop. soc. "Vivere Insieme" realizzerà come simbolo del contest e distribuirà gratuitamente.
Alla scuola vincitrice verrà poi donata la targa "Scuola presidio di promozione della Legalità".
  • Palazzo di città
Altri contenuti a tema
Reddito di dignità, la graduatoria provvisoria Reddito di dignità, la graduatoria provvisoria La nota dell'amministrazione comunale
Chiuso per ferie il punto di facilitazione digitale di piazza Moro Chiuso per ferie il punto di facilitazione digitale di piazza Moro La nota dell'amministrazione comunale
Buono servizio minori 2024-2025, c'è il bando Buono servizio minori 2024-2025, c'è il bando La nota di palazzo di città
Assegno di inclusione, le precisazioni del settore welfare Assegno di inclusione, le precisazioni del settore welfare La nota dell'amministrazione comunale
Supporto alla monogenitorialità, istruzioni per la presentazione delle istanze Supporto alla monogenitorialità, istruzioni per la presentazione delle istanze La nota dell'amministrazione comunale
Contratto integrativo 2023-2025, firmata preintesa per i dipendenti comunali Contratto integrativo 2023-2025, firmata preintesa per i dipendenti comunali La nota dell'amministrazione
Terminato il percorso formativo digitale per percettori di RDC Terminato il percorso formativo digitale per percettori di RDC Domani la consegna delle certificazioni
Avviso pubblico per misure di sostegno economico Avviso pubblico per misure di sostegno economico La nota dell'amministrazione comunale
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.