Mons. Lorenzo D'Ascenzo. <span>Foto Mario Sculco</span>
Mons. Lorenzo D'Ascenzo. Foto Mario Sculco
Religioni

La solidarietà dell’Arcivescovo e di tutta la diocesi per le morti bianche

Dicono: «Il lavoro è per la vita»

«Nella scorsa giornata, la nostra Diocesi è stata segnata, ancora una volta, da un grave lutto per la morte di un lavoratore, il signor Luigi Riefolo, nella città di Barletta. Purtroppo, solo ieri in Italia ci sono stati quattro decessi di lavoratori, un fenomeno questo che non può e non deve lasciarci indifferenti» è quello che scrive l'Arcivescovo di tutta la diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie in seguito all'accaduto presso la Timac all'operaio Luigi Riefolo.

«La dottrina sociale della Chiesa ribadisce che ogni persona, con il suo lavoro, collabora all'opera del Grande Artigiano della Creazione; non solo, lo stesso Figlio del Grande Artigiano, cioè Gesù di Nazareth, come afferma il Concilio, "ha lavorato con mani d'uomo" (GS 22). Infatti, nei trent'anni passati a Nazareth, i Vangeli sottolineano che il Signore si è procurato il pane quotidiano con il suo lavoro di carpentiere insieme al padre San Giuseppe. Per questo, non è difficile ipotizzare che le nostre problematiche lavorative sono state le stesse del tempo in cui è vissuta la Santa Famiglia di Nazareth, a cominciare dalla precarietà, la mancanza di lavoro, l'ingiusto salario e tanto altro.

In ragione di ciò, le fatiche, le ansie, le preoccupazioni di ogni lavoratore trovano conforto in Gesù Lavoratore; in particolare, come più volte Papa Francesco ha ribadito, il lavoro deve essere fonte di vita e non causa di morte. Ogni persona ha il diritto di tornare a casa, dopo una giornata di lavoro con la certezza di aver adempiuto ai propri doveri, ma anche con la serenità di poter provvedere alla sussistenza della propria famiglia.

Esprimiamo piena solidarietà alla famiglia del Signor Luigi e assicuriamo la nostra preghiera, perché in Cielo egli continui a collaborare in maniera nuova con il Dio Creatore e Redentore».
  • Timac Agro
  • Arcivescovo Don Leonardo D'Ascenzo
Altri contenuti a tema
Timac incontra i comitati ambientalisti di Barletta Timac incontra i comitati ambientalisti di Barletta L'esito del confronto avvenuto mercoledì nella sede di via Trani
Tavolo per l’ambiente con Timac, enti e comitati Tavolo per l’ambiente con Timac, enti e comitati Invitati all'incontro i rappresentanti del comune di Barletta, della Provincia e della Confindustria
Giornata Mondiale delle comunicazioni sociali, il messaggio di Mons. Leonardo D'Ascenzo Giornata Mondiale delle comunicazioni sociali, il messaggio di Mons. Leonardo D'Ascenzo La nota dell'Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie
Timac Agro risponde al Comitato OAP e convoca nuovo tavolo per l’ambiente a Barletta Timac Agro risponde al Comitato OAP e convoca nuovo tavolo per l’ambiente a Barletta L'invito verrà esteso a Comune, Provincia e organi di informazione
L’effige della Madonna di Lourdes è giunta a Barletta L’effige della Madonna di Lourdes è giunta a Barletta Momento di emozione e preghiera durante l’accoglienza presso il Santuario Madonna dello Sterpeto
«È tempo di agire, e in Quaresima agire è anche fermarsi» «È tempo di agire, e in Quaresima agire è anche fermarsi» Il messaggio dell’Arcivescovo Mons. D'Ascenzo per la Quaresima
Giornata mondiale della vita consacrata: a Corato la celebrazione presieduta dall’arcivescovo Giornata mondiale della vita consacrata: a Corato la celebrazione presieduta dall’arcivescovo Nel weekend le parrocchie di Barletta ospiteranno incontri di sensibilizzazione sul senso e sul valore della vita consacrata
Timac Agro incontra associazioni e comitati ambientalisti di Barletta Timac Agro incontra associazioni e comitati ambientalisti di Barletta La nota dell'azienda dopo il confronto che si è svolto giovedì
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.