Negozio
Negozio
Scuola e Lavoro

L'invito dei commercianti di Barletta: «Anticipiamo la chiusura serale per aiutare la ristorazione»

Un «circolo virtuoso dell'economia locale» per consentire ai consumatori di frequentare bar, ristoranti e pizzerie

«L'ultimo DPCM del Presidente Conte ha imposto la chiusura per Bar, Pizzerie e Ristoranti alle ore 24:00 e probabilmente un altro DPCM la anticiperà alle ore 22:00 (speriamo di no). Questa costrizione d'orario per i colleghi del settore ristorazione induce le attività commerciali dello Shopping cittadino ad una riflessione importante sull'orario serale di chiusura dei negozi». Lo scrivono i commercianti dell'associazione "Le Strade dello Shopping" di Barletta. L'intento, spiegano, è quello di anticipare la chiusura serale delle attività commerciali per agevolare il settore della ristorazione.

«Nella situazione attuale e per andare incontro alle esigenze della categoria della ristorazione e bar, la nostra Associazione ha suggerito ai propri iscritti, a titolo sperimentale nel periodo di operatività dell'attuale DPCM, ad osservare un orario serale con apertura alle 16:30 e chiusura alle 20:30, fermo restando l'orario mattutino 9:00/13:00.

Questa modifica dell'orario serale dei nostri negozi noi auspichiamo possa innescare un duplice effetto: da un lato quello di migliorare la qualità di vita dei titolari dei negozi e di quella dei loro dipendenti e, cosa da non sottovalutare, rendere possibili momenti di convivialità nel rispetto assoluto delle norme; dall'altro quello di mantenere un circolo virtuoso dell'economia locale che salvaguardando le attività commerciali possa avere un effetto benefico anche su quelle della ristorazione.

Nella speranza di incontrare da parte di tutti i commercianti di Barletta la condivisione di questa iniziativa (che comunque non è vincolante per nessuno) e con l'augurio che i consumatori la recepiscano e l'accolgano benevolmente, ricordiamo quindi che da lunedì 19 ottobre l'orario di apertura serale dei negozi di Barletta sarà il seguente: dalle ore 16:30 alle ore 20:30».
  • commercianti
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1437 contenuti
Altri contenuti a tema
Nuovo Dpcm, preoccupano le varianti: scuole chiuse in zona rossa Nuovo Dpcm, preoccupano le varianti: scuole chiuse in zona rossa Le misure resteranno in vigore fino al 6 aprile. Confermata, dal 27 marzo, la riapertura dei luoghi della cultura
1 Covid-19, oggi 40 decessi in Puglia: 10 solo nella Bat Covid-19, oggi 40 decessi in Puglia: 10 solo nella Bat Sono 1.021 i contagi registrati in regione su 9.322 tamponi
Covid-19: diminuiscono i casi in Puglia, ma anche i tamponi Covid-19: diminuiscono i casi in Puglia, ma anche i tamponi Sono 10 i contagi registrati nella provincia Bat nelle ultime 24 ore
Nella provincia Bat 132 nuovi contagi da Covid-19 Nella provincia Bat 132 nuovi contagi da Covid-19 Sono 1.053 i nuovi casi registrati in Puglia
Attori spontanei barlettani, al lavoro per uno spettacolo sul Coronavirus a Barletta Attori spontanei barlettani, al lavoro per uno spettacolo sul Coronavirus a Barletta Aperti i casting per ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 12 anni
Al PalaBorgia ultima sessione di vaccini per il personale scolastico Al PalaBorgia ultima sessione di vaccini per il personale scolastico Si concluderanno nel pomeriggio le vaccinazioni previste
Covid, in Puglia altri 1.123 contagi su 9mila tamponi Covid, in Puglia altri 1.123 contagi su 9mila tamponi Nella Bat si registrano 46 casi e 1 decesso
1 Un anno di Covid nella Bat: il racconto di Carlo Crescente, il primo contagiato Un anno di Covid nella Bat: il racconto di Carlo Crescente, il primo contagiato Il 3 marzo scorso il virus entrò nelle cronache e nelle vite di questo territorio
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.