Bambino Sport Sorriso
Bambino Sport Sorriso
Servizi sociali

'Insieme verso', un cantiere di idee aperto a tutte le famiglie

Sabato si svolgerà il secondo incontro. Interverrà il presidente dell'associazione nazionale Famiglie Numerose

Sabato 2 aprile alle ore 18, presso la Sala della Comunità S. Antonio, si terrà il secondo dei due cantieri del Progetto "Insieme verso…" promosso dal Settore cittadino di Pastorale Giovanile, con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Barletta, sul tema: "La famiglia protagonista responsabile".

In programma la testimonianza di Mario Sberna, presidente dell'Associazione Nazionale Famiglie Numerose, a seguire sono previsti i Gruppi di lavoro: Famiglia e responsabilità genitoriale; Famiglia e impegno socio-politico; Famiglia, cultura, solidarietà e consumo critico; Famiglia e prevenzione, scuola e tempo libero. E' previsto un servizio di animazione per i bambini, curato dagli scout dell'Agesci.

Il Progetto "Insieme verso…" percorsi di partecipazione attiva di giovani e famiglie, nasce dall'esigenza di partire da un comune impegno che prende le mosse dall'ascolto e dal dialogo tra le diverse realtà del territorio barlettano, per elaborare un piano di intervento, che muove dall'esperienza e dalla competenza di ognuno dando vita ad un progetto operativo ad ampio respiro che possa lasciare una traccia significativa. Alla luce di queste considerazioni sono stati elaborati degli obiettivi da tradurre in azioni concrete:
•Incrementare una cultura della solidarietà e del servizio, contro quella dell'individualismo esasperato, attraverso esperienze di rete che possono essere riprodotte e perpetuate per risultare più incisive.
•Dare testimonianza di un messaggio educativo forte ed autorevole.
•Offrire forti motivazioni per puntare ad un cambiamento efficace e duraturo.
•Dare spazio a stili di vita alternativi per famiglie e giovani.
Attraverso l'esperienza diretta di gruppi e associazioni si organizzeranno iniziative vicine alle attese e ai bisogni dei giovani e delle famiglie, non semplici "soggetti" a cui destinare attività ma "protagonisti" a pieno titolo delle stesse.
All'iniziativa hanno già dato la loro adesione una ventina di associazioni, il clero, i rappresentanti delle associazioni giovanili parrocchiali e il mondo della scuola, tramite gli insegnanti di religione.
La prima delle tappe proposte è quella denominata "cantiere delle idee", due giornate, quella per i giovani che si è già svolta e quella per le famiglie del 2 aprile, in cui sarà possibile coprogettare future azioni. Le proposte emerse dal cantiere saranno utili per arricchire e rifinire il Progetto.

Mario Sberna
E' nato a Brescia dove risiede con la moglie Egle e i figli, nel Quartiere La Famiglia (un nome, un programma!).
Sposi nel 1985, hanno tre figli naturali Francesco 21, Marialetizia 13 e Aurora 8, uno adottato Daniele, 16 e due in affido sine die Sergio 4 anni e Emanuel 6 anni, della Costa d'Avorio.
Sono stati per quattro anni in Brasile (Amazzonia, Stato del Parà) come missionari laici. Tornati, Egle ha ripreso il suo lavoro (assistente domiciliare anziani e diversamente abili), Mario ha lavorato per tre anni in un organismo di volontariato e, dal '98, all'Ufficio Missionario della Curia di Brescia dove opera tuttora qualche pomeriggio alla settimana; il resto dell'attività lavorativa è svolta nella funzione di Amministratore del Seminario vescovile diocesano di Brescia. In diocesi Mario si occupa anche di Migrantes e di Giustizia e Pace.
Sono chiamati sul territorio per portare la loro testimonianza su varie tematiche (famiglia e missione, affido e adozione, volontariato internazionale, rapporti Nord-Sud del mondo, pace e giustizia, debito estero, nuovi stili di vita); su questi temi Mario ha scritto qualche libro: uno in portoghese, in Brasile, testo adottato dalla Caritas Regione Nord di quel Paese come strumento di formazione, sui nuovi stili di vita (commercio equo e solidale, risparmio etico, turismo responsabile, consumo critico ecc.), sul problema del debito estero, sul volontariato internazionale,sul laicato missionario cattolico e, in collaborazione con Regina Florio, ha curato il libro dell'Associazione Famiglie Numerose dal titolo "Tutti Vostri?" Ed. messaggero Padova, 2007.
Nel 2004 è iniziato il cammino che li ha portati, con altre cinque famiglie, a fondare l'Associazione nazionale Famiglie numerose, che presiedono da allora e che oggi conta oltre undicimila famiglie in tutta Italia.

  • Chiesa San Antonio
  • Famiglia
Altri contenuti a tema
Concluso il restauro dei portoni d'ingresso della Sala Comunità Sant'Antonio Concluso il restauro dei portoni d'ingresso della Sala Comunità Sant'Antonio Venerdì la cerimonia aperta al pubblico
Contributi per le famiglie di Barletta in stato di bisogno causa Covid-19 Contributi per le famiglie di Barletta in stato di bisogno causa Covid-19 Sarà possibile presentare domanda da giovedì 10 marzo
A Barletta arriva il South Italy International Film Festival A Barletta arriva il South Italy International Film Festival Una tre giorni dedicata al mondo dei cortometraggi
La Festa Nazionale dei Nonni 2021 La Festa Nazionale dei Nonni 2021 Gli auguri dell'assessore ai servizi sociali Ruggiero Marzocca
Famiglie con minori disabili, destinato il cinque per mille dell’Irpef Famiglie con minori disabili, destinato il cinque per mille dell’Irpef Quanto devoluto dai cittadini sarà utilizzato per estendere il servizio di assistenza specialistica scolastica
Anagrafe Nazionale della Popolazione, subentra anche Barletta Anagrafe Nazionale della Popolazione, subentra anche Barletta Una banca dati anagrafica unica che sta sostituendo le anagrafi dei circa 8000 Comuni italiani
Le fondazioni di famiglia Le fondazioni di famiglia Un modo per vincolare il patrimonio familiare per uno scopo specifico
A Barletta la scuola di formazione permanente per famiglie e sposi A Barletta la scuola di formazione permanente per famiglie e sposi L'iniziativa è promossa dall'Ufficio diocesano "Famiglia e Vita"
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.