Anziani
Anziani
Religioni

Giornata mondiale del Malato, «garantire a tutti, soprattutto ai più poveri, l’accesso alle cure»

Il messaggio congiunto di Arcivescovo e don Pasquale Quercia in occasione della Giornata mondiale del Malato

Carissimi,

l'11 febbraio ricorre la XXIX Giornata Mondiale del malato dal tema "Uno solo è il vostro maestro e voi siete tutti fratelli (Mt 23,8). La relazione di fiducia alla base della cura dei malati". Papa Francesco, nel suo messaggio in occasione di questa giornata, ci chiede di fare attenzione a non cadere nell'ipocrisia, per non essere come quelli che dicono ma non fanno.

Il comandamento dell'amore, che Gesù ha lasciato ai suoi discepoli, trova una concreta realizzazione anche nella relazione con i malati". Per questo, il Santo Padre, invita tutti coloro che si prendono cura dei più fragili ad instaurare con loro una relazione personale, di vicinanza, che abbia come fine il non farli sentire soli e abbandonati, ricordando a tutti che una società può dirsi umana nella misura in cui sa prendersi cura di queste persone.

Nell'insegnamento e nella vita di Gesù, come ben sappiamo, non trova posto la logica dello scarto che talvolta caratterizza il nostro mondo. Un altro aspetto, messo in risalto dal testo, è l'importanza di garantire a tutti, soprattutto ai più poveri, l'accesso alle cure. La salute è bene comune primario, e ognuno è chiamato a contribuire al bene di chi gli sta accanto.

Grande speranza genera la schiera silenziosa di uomini e donne che hanno speso, e che stanno spendendo la loro vita al servizio degli ultimi spinti da quel senso di appartenenza comune alla famiglia umana.

Ricordiamo con gratitudine i tanti medici, infermieri, personale sanitario, sacerdoti, religiosi e religiose che hanno dato tutto, anche la loro stessa vita. Affidiamo alla Beata Vergine Maria di Lourdes, nella preghiera, queste nostre intenzioni, tutte le persone ammalate e quanti le assistono. Ci aiuti, la nostra Mamma celeste, a sentirci ed essere famiglia dei figli di Dio, fratelli tutti, e a prenderci cura gli uni degli altri!


Monsignor Leonardo D'Ascenzo
don Pasquale Quercia, Consulta diocesana della pastorale della salute

  • Malattia
  • Arcivescovo Don Leonardo D'Ascenzo
Altri contenuti a tema
Maturità 2021, la lettera dell'Arcivescovo ai ragazzi Maturità 2021, la lettera dell'Arcivescovo ai ragazzi "La maturità segna un traguardo, ma diventa un trampolino di lancio nel grande oceano della vita adulta"
Criminalità nella Bat, Mons. D'Ascenzo: «È necessario intervenire» Criminalità nella Bat, Mons. D'Ascenzo: «È necessario intervenire» Il monsignore manifesta la sua solidarietà al dott. Nitti
Le parole dell’Arcivescovo a Barletta durante la liturgia del rinnovo del voto del 1656 Le parole dell’Arcivescovo a Barletta durante la liturgia del rinnovo del voto del 1656 Il testo della liturgia svoltasi la sera del venerdì santo nella Concattedrale
Settimana Santa, a Barletta due celebrazioni presiedute dall'Arcivescovo Settimana Santa, a Barletta due celebrazioni presiedute dall'Arcivescovo S.E. Mons D'Ascenzo sarà a Barletta il 2 e 4 aprile
Pasqua, il video messaggio dell'Arcivescovo D'Ascenzo per i giovani Pasqua, il video messaggio dell'Arcivescovo D'Ascenzo per i giovani Gli auguri di Mons. Leonardo D'Ascenzo
Natale 2020, il messaggio dell'arcivescovo D'Ascenzo Natale 2020, il messaggio dell'arcivescovo D'Ascenzo «Invoco su tutti noi la benedizione del Signore Gesù perché ci doni speranza, gioia, forza per rialzarsi nella caduta»
Covid, D'Ascenzo: «Mi rivolgo ai guariti, donate il plasma per salvare vite» Covid, D'Ascenzo: «Mi rivolgo ai guariti, donate il plasma per salvare vite» «Rendersi disponibili a donare il plasma è come dare qualcosa di proprio per la cura di tanti che soffrono»
“Chiesa povera per i poveri", l'arcivescovo presenta il programma annuale diocesano “Chiesa povera per i poveri", l'arcivescovo presenta il programma annuale diocesano Domani a Trani si parlerà di iniziative per la Caritas e progetti per l'imprenditorialità giovanile
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.