Monsignor Leonardo D'Ascenzo
Monsignor Leonardo D'Ascenzo
Religioni

Covid, D'Ascenzo: «Mi rivolgo ai guariti, donate il plasma per salvare vite»

«Rendersi disponibili a donare il plasma è come dare qualcosa di proprio per la cura di tanti che soffrono»

Si susseguono in questi giorni gli appelli, da quelli accompagnati da recensioni scientifiche a quelli con l'invito alla donazione quale gesto di solidarietà, rivolti a chi è guarito dal covid a mettere a disposizione il proprio plasma perché sia impiegato nella terapia di alcuni pazienti affetti da coronavirus. Si tratta di una possibilità terapeutica, tra le tante oggi utilizzate, per far fronte il più possibile al comune nemico di un virus purtroppo ancora tanto aggressivo, in attesa dell'arrivo di una cura sicura, efficace e duratura nel tempo.

Anche S.E. Mons. Leonardo D'Ascenzo, Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie, ha voluto unirsi al coro di queste voci: «Ho avuto modo - ha dichiarato - di approfondire la conoscenza della terapia basata sul plasma iperimmune con persone qualificate nel campo medico-scientifico, come il Dott. Ennio Peres, Primario del Centro trasfusionale dell'Ospedale Mons. Raffaele Dimiccoli di Barletta, e ho tratto la convinzione che, in attesa dell'arrivo della vaccino, si debba invitare i guariti da coronavirus a donare il proprio plasma.

Ormai è appurato - prosegue D'Ascenzo - che nei casi in cui il contagio divenga severo e sempre sotto il diretto controllo medico, quella terapia può essere risolutiva e ridare la certezza della vita a chi versa in condizioni disperate. Ho qui presente la parabola evangelica, in cui il buon samaritano, dopo essersi chinato verso il malcapitato, prende del suo per garantirgli la cura fino alla completa guarigione. Rendersi disponibili a donare il plasma, per i guariti dal coronavirus, è come dare qualcosa di proprio per la cura di tanti che soffrono a causa dello stesso agente patogeno e, quindi rappresenta una forma veramente alta di amore, di gratuità, di solidarietà».

È naturale che chi volesse donare il plasma iperimmune (però non possono le donne che hanno avuto gravidanza o interruzioni) non deve fare altro che contattare il Centro trasfusionale più vicino.
  • Arcivescovo Don Leonardo D'Ascenzo
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1951 contenuti
Altri contenuti a tema
Superate le 6 milioni di dosi in Puglia, nella Bat il 76% ha completato la vaccinazione Superate le 6 milioni di dosi in Puglia, nella Bat il 76% ha completato la vaccinazione Salgono anche i numeri dei vaccinati nella fascia più giovane
Covid in Puglia, indice di contagio sempre sotto l'1% sui test delle ultime ore Covid in Puglia, indice di contagio sempre sotto l'1% sui test delle ultime ore Salito a 150, dall'inizio dell'emergenza, il numero dei deceduti la cui provincia di residenza non è stata resa nota
Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Dati sulle ospedalizzazioni sostanzialmente invariati
300 operatori riceveranno la terza dose 300 operatori riceveranno la terza dose Continua l'aggiornamento vaccinale dell'Asl Bt
Sempre bassi gli indici di positività ai test Covid in Puglia Sempre bassi gli indici di positività ai test Covid in Puglia Registrati purtroppo altri 3 decessi nelle ultime ore
L'incontro con Papa Francesco e la donazione all'arcivescovo L'incontro con Papa Francesco e la donazione all'arcivescovo Mons. D'Ascenzo incontra il Comitato Italiano pro Canne della Battaglia ODV e l'Asd "Gli Amici del Cammino Running & Walking"
Cresce il numero di pazienti fragili che hanno ricevuto la terza dose: sono 1615 Cresce il numero di pazienti fragili che hanno ricevuto la terza dose: sono 1615 Presso l'ospedale di Barletta si stanno vaccinando i pazienti di Oncologia, Ematologia, Nefrologia e Dialisi e Radioterapia
Zero nuovi casi nella Bat Zero nuovi casi nella Bat Appena 42 nuovi casi positivi registrati nelle ultime ore
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.