Referendum
Referendum
La città

Come si vota a Barletta per referendum ed elezioni regionali 2020

La comunicazione ufficiale diramata dall'amministrazione comunale relativa alle norme anti Covid19

Il Comune di Barletta, nel rispetto dei protocolli sanitari e di sicurezza adottati dal Governo per prevenire il rischio di contagio da Covid 19, ha a sua volta redatto un piano e individuato delle procedure operative per lo svolgimento delle elezioni referendarie e regionali; che è assicurata la pulizia approfondita dei locali, compresi androni, corridoi, bagni, e ogni altro ambiente che si prevede di utilizzare, prima dell'allestimento dei seggi e alla loro chiusura; che saranno disponibili dispenser erogatori di soluzione idroalcolica negli spazi comuni, all'entrata dell'edificio e in ogni seggio/sezione elettorale, per permettere l'igiene frequente delle mani; che saranno previsti percorsi differenziati per l'accesso e l'uscita dai plessi scolastici e procedure agevolate per anziani e persone con disabilità.

In entrata non sarà necessaria la rilevazione della temperatura, ci sono però delle disposizioni ben precise da rispettare:
- evitare di uscire di casa e recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5° C;
- non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
- non essere stati a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni;

Per accedere ai seggi elettorali è obbligatorio l'uso della mascherina, che si tratti degli elettori o di tutti gli aventi diritto all'accesso al seggio, compresi i rappresentanti di lista.

Al momento dell'accesso alla propria sezione, l'elettore dovrà igienizzare le mani con soluzione idroalcolica messa a disposizione in prossimità della porta. Solo allora potrà avvicinarsi ai componenti del seggio per fornire loro il documento di identità e la tessera elettorale. Dopo l'identificazione e prima della consegna della scheda elettorale e della matita, sarà richiesta una nuova detersione delle mani.

Dopo avere votato, sarà l'elettore a riporre la scheda elettorale nell'urna e non il presidente di seggio, per ridurre il rischio di contaminazioni.

A tutela della salute dell'elettore, infine, essendo venuto in contatto con oggetti e superfici a uso promiscuo, è consigliabile, ma non obbligatoria, un'ulteriore detersione delle mani prima di lasciare il seggio. I cittadini elettori sono pregati di rispettare tutte le regole e avere una condotta collaborativa per il bene e la tutela della salute di tutti.
Altri contenuti a tema
Stop lezioni in presenza in Puglia: «Scelta necessaria, ora garantiamo continuità didattica» Stop lezioni in presenza in Puglia: «Scelta necessaria, ora garantiamo continuità didattica» Interviene il Coordinatore dell’Unione degli Studenti (UDS) Puglia Stefano Mariano
Scuola, l'ordinanza di Emiliano: stop alla didattica in presenza fino al 24 novembre in Puglia Scuola, l'ordinanza di Emiliano: stop alla didattica in presenza fino al 24 novembre in Puglia Escluse dal provvedimento le scuole dell'infanzia
Ufficiale: sospese lezioni in presenza nelle scuole da venerdì 30 ottobre Ufficiale: sospese lezioni in presenza nelle scuole da venerdì 30 ottobre «Le attività in presenza saranno possibili solo per i laboratori e per le esigenze di frequenza degli  alunni con bisogni educativi speciali»
1 L'annuncio del presidente Emiliano: «Chiudiamo le scuole in Puglia» L'annuncio del presidente Emiliano: «Chiudiamo le scuole in Puglia» La decisione è stata comunicata in diretta su Sky Tg24 durante la trasmissione "I numeri della Pandemia"
Il settore della ristorazione in piazza a Bari: «Abbiamo investito in sicurezza, lo Stato ci aiuti» Il settore della ristorazione in piazza a Bari: «Abbiamo investito in sicurezza, lo Stato ci aiuti» In largo Giannella la manifestazione di Fipe Confcommercio e la contro protesta degli operatori del settore indipendenti
3 I pediatri pugliesi chiedono ad Emiliano uno stop della scuola per 14 giorni I pediatri pugliesi chiedono ad Emiliano uno stop della scuola per 14 giorni «Le scuole sono nel caos per numero di positivi, numero di positivi asintomatici, insegnanti positivi»
In 24 ore 772 casi di Covid-19 in Puglia. Lopalco: «Scenario preoccupante» In 24 ore 772 casi di Covid-19 in Puglia. Lopalco: «Scenario preoccupante» Sono stati registrati 13 decessi di cui 1 nella provincia Bat
2 Covid-19 e crisi economica, a Barletta le categorie più colpite scendono in piazza Covid-19 e crisi economica, a Barletta le categorie più colpite scendono in piazza La manifestazione si svolgerà domani, alle ore 18:00, in piazza Prefettura
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.