Cronaca

200 uomini, 130 perquisizioni. La Finanza vuole vederci chiaro

Dopo i blitz delle fiamme gialle, tutti i nomi degli indagati. Quasi 130 perquisizioni in case e aziende edili

Appartamenti pagati in buona parte «in nero», anche per il 60 per cento dell'importo effettivo. Quella che per tutti è ormai una prassi diffusa negli ultimi anni a Barletta, con relativa evasione fiscale, è da più di un anno al centro di un'inchiesta della procura di Trani, coordinata dal pm Michele Ruggiero.

Su sua disposizione, dalle prime ore di oggi e fino a sera, duecento uomini della Guardia di Finanza (tra unità in servizio al comando di Barletta e molte altre del comando provinciale) hanno eseguito quasi 130 perquisizioni tra case e sedi delle più importanti imprese edili di Barletta. Nel registro degli indagati per evasione fiscale Giuseppe Prascina, Carmine Massimiliano Castagnaro, Luigi Scarcelli, Giovannina Piazzolla, Antonio Maria Di Bari, Antonio Chiarazzo e Gennaro Zizi.

Nessuna contestazione invece per gli acquirenti. Nel corso del blitz coordinato dal capitano Giulio Leo, sono stati perquisiti sia i 113 appartementi già utilizzati dai legittimi acquirenti, sia le sedi delle sette imprese edili barlettane e le case dei rispettivi titolari alla ricerca delle prove dell'evasione fiscale. Atti di compravendita, contratti, lettere, appunti, note scritte, ricevute manoscritte, documenti bancari, distinte, fax, documentazione cartacea e informatica in possesso dei proprietari degli appartamenti e utili ad accertare l'effettivo prezzo da loro pagato per l'acquisto dell'immobile.

In questa maniera si cerca di provare l'esistenza di flussi di denaro non documentati, derivati dalla vendita di unità immobiliari, costituenti importi sottratti a tassazione (il prezzo pagato appunto «a nero»). La maggior parte delle abitazioni perquisite si trova in via Michele Tatò, tutte dell'impresa Prascina; le altre in via Del Gelso, via Delle Querce, via Ricci, via Minervino e via Generale Stagnì.
  • Guardia di Finanza
  • Truffa
  • Frode
  • Evasione fiscale
Altri contenuti a tema
5 Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Sequestrati oltre 55mila litri di carburante nel porto di Barletta Controllati due mezzi al varco doganale: maggiori controlli in vista del G7
Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Movida sicura, un venerdì sera di controlli straordinari a Barletta Azione congiunta di Polizia di Stato, Polizia locale e Guardia di Finanza
1 Contrasto al mercato nero dei ricambi auto, illustrata l’operazione congiunta di Polizia e Finanza Contrasto al mercato nero dei ricambi auto, illustrata l’operazione congiunta di Polizia e Finanza Numerosi i controlli effettuati nella Bat: nel mirino delle forze dell’ordine sono finite in particolare due attività andriesi e una di Barletta
Sequestrata un’attività di rivendita al dettaglio di ricambi auto ad Andria Sequestrata un’attività di rivendita al dettaglio di ricambi auto ad Andria Operazione condotta da Polizia di Stato e Guardia di Finanza, con verifiche e controlli in tutta la provincia
Essere donna in divisa: intervista alle donne del comando provinciale Guardia di Finanza di Barletta Essere donna in divisa: intervista alle donne del comando provinciale Guardia di Finanza di Barletta Il lato “rosa” delle Fiamme Gialle, tra sacrifici e abnegazione: approfondimento del Viva Network per l’8 marzo
Contrasto ai crediti fittizi, una speciale collaborazione tra Procura, Finanza e Agenzia delle Entrate Contrasto ai crediti fittizi, una speciale collaborazione tra Procura, Finanza e Agenzia delle Entrate Illustrata l'operazione ad ampio stretto su casi di illecita compesazione dei crediti d'imposta: denunciati sette rappresentanti legali di imprese della Bat
Canosa di Puglia: smascherato finto sacerdote, truffe in tutto il sud Italia Canosa di Puglia: smascherato finto sacerdote, truffe in tutto il sud Italia Sono stati riscontrati raggiri in Abruzzo, in Basilicata, nella provincia Bat e di Bari
Inchiesta dentisti evasori, Andi Bari-Bat puntualizza Inchiesta dentisti evasori, Andi Bari-Bat puntualizza «La categoria è virtuosa, stigmatizziamo i comportamenti individuali richiamati dalla cronaca»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.