Avis
Avis
Servizi sociali

Avis, prende il via il progetto "La classe solidale"

All'attività formativa partecipa la scuola media statale A. Manzoni. L'obiettivo del progetto è quello di coinvolgere gli alunni della Scuola Media Statale A. Manzoni a stimolare i propri genitori ad effettuare una donazione di sangue o emoderivati

La sezione comunale dell' A.V.I.S. di Barletta "R. Lattanzio", intende promuovere, contribuire e diffondere tra gli studenti in età di obbligo formativo i valori della solidarietà civile della conoscenza culturale e di corretti stili di vita, attraverso dei semplici gesti quali quelli della donazione del sangue e degli emoderivati. A tal proposito questa sez. comunale A.V.I.S. intende realizzare con la Scuola Media Statale A. Manzoni di Barletta, un progetto didattico e ludico rivolto agli studenti e loro genitori denominato: "La classe solidale".

I destinatari dell'attività formativa saranno i genitori, sensibilizzati dai propri figli alunni, a partecipare ad una competizione tra classi che vedrà alla fine del periodo considerato, emergere la classe che più si sarà distinta con il maggior numero di donazioni diventando: "La classe solidale"

L'obiettivo del progetto è quello di coinvolgere gli alunni della Scuola Media Statale A. Manzoni a stimolare i propri genitori ad effettuare una donazione di sangue o emoderivati, coinvolgere i docenti a diffondere e sensibilizzare nei discenti comportamenti di vita corretti favorendo il diffondere della cultura scientifica, del senso civico e della solidarietà per prepararli, al compimento della maggiore età, ad essere protagonisti, in primis, nella società attraverso la donazione.

Il progetto, attuato in via sperimentale, si prefigge l'obiettivo minimo di coinvolgere nell'iniziativa di solidarietà da 1 a 30 genitori che effettueranno una donazione di sangue o emoderivati tra tutte le classi partecipanti.

Tutto il gruppo classe partecipa in modo solidale a sensibilizzare i propri genitori, parenti, e amici ad effettuare una donazione per la propria classe.

Tutti i docenti saranno chiamati a diffondere negli studenti i principi cardini della solidarietà, in particolare i docenti di Scienze Naturali, saranno chiamati a fornire chiarimenti di natura scientifica sul tema del sangue e della donazione alle domande poste dagli studenti e dai loro genitori.

Il progetto è articolato in due fasi, la prima fase è rivolta a sensibilizzare i genitori degli alunni, e la seconda è rivolta a sensibilizzare gli studenti delle varie classi.

La prima fase si articolerà attraverso una campagna di informazione e sensibilizzazione alla quale saranno invitati gli insegnanti di Scienze Naturali e tutti i genitori degli alunni, (per esigenze logistiche questa fase potrà essere effettuata per corsi o per classi parallele, in due o più momenti). Durante l'incontro con docenti ed i genitori, il personale medico e paramedico dell'Associazione A.V.I.S., illustrerà le caratteristiche del progetto e i vari aspetti sanitari collegati alle caratteristiche e modalità della donazione.

La seconda fase riguarderà la formazione in aula, nella quale saranno coinvolti i docenti che dovranno supportare l'azione di sensibilizzazione ed essere di sprono all'iniziativa, nei confronti dei genitori, parenti e amici. Eventualmente, qualora fosse richiesta, è possibile coinvolgere direttamente il personale medico e paramedico.

I genitori, parenti ed amici degli alunni di ogni singola classe, durante tutto il mese di ottobre/2010, potranno recarsi in forma autonoma, presso il Centro Trasfusionale dell'Ospedale "Mons. Di Miccoli" di Barletta, per effettuare una donazione di sangue intero o emoderivati indicando nel questionario anamnestico, a fianco dell'associazione di riferimento AVIS, la classe e la sez. per la quale si vuole donare. Il personale dell'Associazione potrà fornire a richiesta, lo stato della competizione.

La classe, in funzione della partecipazione di genitori, amici e parenti, che avranno donato accumulerà un punteggio che sarà diverso per tipologia di donazione con al seguente articolazione:
-per donazione di sangue intero, punti 1;
-per donazione di plasma/piastrine, punti 2;
-per donazione di multicomponent, punti 3;
-per la prima donazione, non avendo mai donato prima, un bonus di 2 punti.

La classe che, al 31 ottobre 2010, avrà accumulato il maggior punteggio si aggiudicherà il trofeo: "La classe solidale" ed il viaggio premio.

In caso di mancato raggiungimento dell'obiettivo minimo sarà assegnata, alla classe vincitrice, una targa a ricordo della manifestazione. In caso di superamento dell'obiettivo minimo e di successo dell'iniziativa, l'Associazione A.V.I.S. sez. "R. Lattanzio" di Barletta si riserva di raddoppiare l'entità del premio e di premiare anche la seconda classe classificata.

Scadenzario:
-presentazione del progetto al Collegio docenti della Scuola Media Statale "A. Manzoni" relativa approvazione ed inserimento nel P.O.F. - prima settimana di settembre 2010;
-riunione con docenti e genitori – ultima settimana di settembre 2010;
-svolgimento del progetto " La classe solidale " 1-31 ottobre;
-viaggio d'istruzione – primavera 2011.





© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.