Leonardo Santo, Maria Mennuni e Dario Damiani
Leonardo Santo, Maria Mennuni e Dario Damiani
Associazioni

Avis Barletta apre una nuova sede, Damiani: «Segnale di ripresa dopo la pandemia»

Le parole del senatore dopo l'inaugurazione dei nuovi spazi dell'associazione

È stata inaugurata sabato sera in via Milano n.73 la nuova sede dell'associazione Avis di Barletta dove ieri si è recato il senatore Dario Damiani. «Le mie più sincere congratulazioni per il nuovo obiettivo raggiunto», ha detto al dottor Leonardo Santo e a Maria Mennuni.

«Sono certo - ha aggiunto Damiani - che l'apertura di una nuova sede diverrà punto di riferimento nel solco della lunga tradizione di solidarietà dell'associazione, attiva in città dal lontano 1952. Una nuova sede fisica ma anche un importante segnale simbolico di ripresa delle consuete attività associative, purtroppo fortemente limitate nei due drammatici anni che hanno segnato tutte le nostre vite.

La pandemia ha amplificato il senso della solidarietà, mostrandoci quanto le nostre vite siano legate le une alle altre, e quanto indispensabile sia la collaborazione di tutti, soprattutto nei momenti di difficoltà. Se oggi possiamo finalmente tornare a riassaporare il gusto della normalità è anche grazie al grande senso di comunità che i cittadini hanno dimostrato aderendo in massa alla campagna vaccinale, il cui ottimo esito ci sta traghettando fuori dall'incubo.

Solidarietà appunto, proprio il pilastro sul quale fonda la sua missione l'AVIS, e che, nella città di Barletta, è stata declinata al meglio nel corso dei decenni, in tanti settori, attraverso le vostre molteplici e tutte lodevoli iniziative e attività. Oggi più che mai, con il pensiero rivolto al triste recente passato della pandemia ma con lo sguardo fiducioso al futuro, è tempo di proseguire su questa strada, con rinnovato impegno ed entusiasmo».
  • Avis
  • Dario Damiani
Altri contenuti a tema
Zes, approvati tre emendamenti del senatore barlettano Damiani Zes, approvati tre emendamenti del senatore barlettano Damiani «Importanti strumenti di sviluppo economico, enorme opportunità anche per Barletta»
Sicurezza a Barletta: la nota del centrodestra al Prefetto BAT Sicurezza a Barletta: la nota del centrodestra al Prefetto BAT «Un'attenzione particolare alla sicurezza nella città di Barletta, teatro purtroppo negli ultimi mesi di gravissimi episodi di cronaca»
Dario Damiani: «Gravissime accuse rivolte da Emiliano al candidato Cannito» Dario Damiani: «Gravissime accuse rivolte da Emiliano al candidato Cannito» «Noi non alimentiamo il fuoco della polemica e non raccogliamo certe provocazioni»
1 La senatrice Ronzulli ieri a Barletta per Cannito, Damiani: «Doronzo resti coerente» La senatrice Ronzulli ieri a Barletta per Cannito, Damiani: «Doronzo resti coerente» Il candidato sindaco ha girato per il mercato settimanale
1 Amministrative a Barletta, Damiani: «Cannito torna tra i cittadini» Amministrative a Barletta, Damiani: «Cannito torna tra i cittadini» L'intervento del senatore di Forza Italia a 7 giorni dal ballottaggio
La Giornata mondiale del donatore di sangue tra sport e sensibilizzazione La Giornata mondiale del donatore di sangue tra sport e sensibilizzazione Sulla litoranea Mennea dimostrazioni di attività sportive per ragazzi con disabilità
Ballottaggio a Barletta, il commento di Dario Damiani sui risultati delle urne Ballottaggio a Barletta, il commento di Dario Damiani sui risultati delle urne «Coalizione compatta e determinata», interviene il senatore di Forza Italia
Damiani, solidarietà a Cianci: «Gravissimo atto intimidatorio» Damiani, solidarietà a Cianci: «Gravissimo atto intimidatorio» Il senatore scrive: «Auspico che le forze dell'ordine facciano quanto prima chiarezza sull'accaduto»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.