ASP “Regina Margherita”
ASP “Regina Margherita”
La città

L’ASP “R. Margherita” di Barletta ancora ferma, un mese fa le nomine del c.d.a.

Allo stallo istituzionale si aggiunge lo stato di difficoltà economica

È passato poco più di un mese da quando il Consiglio comunale di Barletta ha individuato, non senza polemiche, i nomi dei quattro componenti del consiglio di amministrazione dell'ASP "Regina Margherita". Ad affiancare il presidente Ruggiero Balzano, sono: Maria Rizzi, Ruggiero Gentile, Domenico Piccolo e Cosimo Damiano Lionetti. Sembrava la fine di uno stallo cha ha impedito all'azienda pubblica di servizi alla persona (rimasta chiusa per ben quattro anni) di avviare le sue attività, fondamentali per molte famiglie in difficoltà e con persone anziane a carico, come più volte ribadito anche dalle opposizioni. Ma così non è stato.

Se fino allo scorso 18 ottobre, infatti, la città attendeva che la politica barlettana si esprimesse sul c.d.a. della struttura socio-sanitaria, adesso quello stallo pare perdurare a causa di procedure tecniche e burocratiche in attesa di essere completate. A mettere sotto la lente d'ingrandimento l'attività della struttura è intervenuta la Commissione consiliare "Affari socio-sanitari, sport e tempo libero" che nella seduta dello scorso 14 novembre ha convocato lo stesso Balzano.

Mancherebbero, ancora, alcuni passaggi formali da espletare – ha riferito il presidente della casa di cura – tra i quali il perfezionamento della nomina dei componenti del consiglio di amministrazione, che dovrà essere completato dalla Regione, e la nomina del direttore generale sulla quale, auspica il presidente della Commissione consiliare Riccardo Memeo, dovranno essere adoperati criteri di merito e competenza, senza influenze politiche. Alla luce di ciò, la Commissione lavorerà per la formazione di un gruppo di lavoro che da un lato si adoperi per verificare quale sia lo stato delle interlocuzioni tra il Comune e la Regione per l'ufficializzazione delle nomine del c.d.a e dall'altro possa reperire le risorse necessarie all'avvio delle attività.

Allo stallo istituzionale, infatti, si aggiunge lo stato di difficoltà economica in cui versa l'ASP "Regina Margherita". Una criticità già evidenziata durante la seduta del Consiglio comunale del 18 ottobre dal sindaco Cosimo Cannito.
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Scomparsa del dottor Ruggiero Dimiccoli, il cordoglio del sindaco Cannito Scomparsa del dottor Ruggiero Dimiccoli, il cordoglio del sindaco Cannito Domani, 18 gennaio, alle ore 11:00 si svolgeranno i funerali presso la Basilica del Santo sepolcro
1 Capitale italiana della cultura 2021, l'incontro tra Cannito e Bottaro Capitale italiana della cultura 2021, l'incontro tra Cannito e Bottaro Cannito ha riferito di volersi confrontare con la maggioranza e con l’opposizione
1 Barletta e Trani rivali per la capitale italiana della cultura Barletta e Trani rivali per la capitale italiana della cultura Il sindaco Cannito dichiara che non deve chiedere il permesso a nessuno, né a Lodispoto né a Bottaro
Azienda in fiamme, sindaco di Barletta: «Tenete le finestre chiuse» Azienda in fiamme, sindaco di Barletta: «Tenete le finestre chiuse» In via prudenziale è il consiglio rivolto ai residenti della zona, quella industriale, ma anche ai margini della stessa
Un appello al sindaco Cannito firmato da giovani cittadine di Barletta Un appello al sindaco Cannito firmato da giovani cittadine di Barletta «Il nostro ruolo sociale non può essere trattato con la leggerezza e il sarcasmo che ha caratterizzato la vicenda»
Ex convento di San Domenico, parte integrante della biblioteca di Barletta Ex convento di San Domenico, parte integrante della biblioteca di Barletta I locali ospiteranno la sede dell'Archivio della Resistenza e la sezione di Barletta della Società di Storia Patria per la Puglia
"Boldini, l'incantesimo della pittura": presentata la nuova mostra "Boldini, l'incantesimo della pittura": presentata la nuova mostra Cannito: «Ci riempie di orgoglio essere fra le prestigiose sedi italiane che ospitano questo prezioso patrimonio»
Opere sostitutive al passaggio a livello, il sindaco incontra Italferr e imprese Opere sostitutive al passaggio a livello, il sindaco incontra Italferr e imprese Illustrati gli aspetti tecnici per portare a compimento il passaggio pedonale temporaneo
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.