Coltello
Coltello
Cronaca

Accoltellò rivale in amore, arrestato 35enne marocchino

Ferì al polso ed alla mandibole un 31enne. Accusato di tentato omicidio, lesioni personali e detenzione e porto abusivo di arma bianca

Aveva accoltellato il presunto rivale in amore e per questo i Carabinieri dell'Aliquota Operativa della Compagnia CC di Barletta hanno arrestato un 35enne incensurato di origini marocchine, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Trani, su richiesta della locale Procura della Repubblica, per tentato omicidio, lesioni personali e detenzione e porto abusivo di arma bianca.

I fatti risalgono al pomeriggio dello scorso 22 novembre, quando un 31enne del luogo, mentre era per strada, è stato avvicinato da uno sconosciuto, che voleva parlargli. Il giovane, acconsentendo alla richiesta, l'ha invitato a seguirlo presso un bar poco distante. Qui, dopo un breve dialogo, tra i due è scoppiata colluttazione, culminata con la caduta di entrambi per terra e mentre lo sconosciuto si dileguava, il 31enne ha riportato delle ferite al polso e alla mandibola, da cui sanguinava copiosamente, causate verosimilmente da un'arma da taglio.

Le indagini avviate dai militari dell'Arma, coordinate dalla procura della Repubblica di Trani, allertati dal locale pronto soccorso presso cui la vittima era stata accompagnata sono basate principalmente sulle dichiarazioni rese dai testimoni e dalla stessa vittima, nonché dal ritrovamento del telefono cellulare, perso dall'aggressore durante la zuffa. Questi elementi hanno permesso di individuare il responsabile, identificato nel marocchino, nonché di chiarire il probabile movente del delitto, verosimilmente riconducibile ad una presunta relazione sentimentale allacciata dalla vittima con l'ex moglie dello straniero.

Dopo l'arresto, il nordafricano è stato associato presso il carcere di Trani.
  • Carabinieri
  • Tentato omicidio
Altri contenuti a tema
I Carabinieri incontrano le referenti dei centri anti violenza del territorio I Carabinieri incontrano le referenti dei centri anti violenza del territorio Ieri mattina incontro tra le referenti dei CAV e il Comandante Provinciale dei Carabinieri BAT e il Maresciallo Vernice
Auto rubate nella Bat e portate a Cerignola: arrestati tre andriesi Auto rubate nella Bat e portate a Cerignola: arrestati tre andriesi Il sistema finalizzato a ricettazione e riciclaggio scoperto dai Carabinieri
Biglietti, allarmi e sicurezza: «Attenzione a non cadere nella trappola dell’emulazione» Biglietti, allarmi e sicurezza: «Attenzione a non cadere nella trappola dell’emulazione» Dopo gli episodi accaduti in pochi giorni a Trani, Barletta, Bari e Andria, ne parliamo con il comandante dei Carabinieri Massimiliano Galasso
L'arma dei Carabinieri al fianco della Asl Bt L'arma dei Carabinieri al fianco della Asl Bt Incontro tra il comandante e la direzione generale dell'azienda sanitaria
Allarme bomba anche a Barletta, valigia sospetta in piazza Conteduca: allarme rientrato Allarme bomba anche a Barletta, valigia sospetta in piazza Conteduca: allarme rientrato Concluse le operazioni di verifica. Presenti sul posto carabinieri, artificieri e vigili del fuoco
Furti d'auto nella Bat, continua l'azione dei Carabinieri Furti d'auto nella Bat, continua l'azione dei Carabinieri Arrestati due soggetti dopo la scoperta di targhe rubate, centraline e arnesi da scasso in un casolare tra Andria e Corato
Carabinieri, proseguono i controlli nella Bat con l'avvicinarsi delle feste pasquali Carabinieri, proseguono i controlli nella Bat con l'avvicinarsi delle feste pasquali Le attività sono volte al contrasto delle violazioni del Codice della strada e del traffico di stupefacenti
29 Rubano autovettura ad anziano agricoltore, dopo averlo seguito: indagano i Carabinieri Rubano autovettura ad anziano agricoltore, dopo averlo seguito: indagano i Carabinieri E' accaduto nelle campagne di Barletta
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.