Ex ospedale di Barletta
Ex ospedale di Barletta

«Bisogna garantire la privacy», segnalazione dall’ex ospedale di Barletta

Utenti del Servizio Protesi ricevuti in un corridoio

Una serie di lamentele per la mancanza di tutela della privacy giungono da cittadini utenti del Distretto Socio Sanitario di Barletta. In sostanza si mette in evidenza l'anacronistico ricevimento dei cittadini, che avviene nel corridoio centrale d'accesso al vecchio ospedale cittadino, alla vista e soprattutto facendo udire a chiunque transita le patologie ed altri dati sensibili dei pazienti.

Di seguito la segnalazione:

«Riesce ormai difficile parlare di tutela della privacy nella nostra società. Quello che fino a pochi anni fa era considerata una questione di minore rilevanza oggi assurge ad una delle caratteristiche che pesano maggiormente nei rapporti sociali.

Ma così non è per tutti. Prendiamo ad esempio quello che accade al Distretto Socio Sanitario di Barletta, sistemato nel vecchio ospedale di piazza Umberto I.

Chi entra nel vecchio ospedale di Barletta, da via Mura Spirito Santo, angolo vicolo pozzo Sant'Agostino, nei tre giorni di ricevimento al pubblico del Servizio protesi, situato nel corridoio centrale, troverà persone che attendono di essere ricevute, indovinate dove? Nel corridoio.

Infatti, a causa di due stanze cieche, senza luce diretta, i dipendenti dell'Ufficio protesi, già sacrificati per questo angusto luogo di lavoro non posso ricevere i cittadini utenti e sono costretti a riceverli…nel corridoio, alla vista e soprattutto all'udito di tutti coloro che transitano per questo corridoio. Anche coloro che devono sostare vicino al grande ascensore che porta ai piani superiori, possono tranquillamente assistere ai colloqui tra dipendenti Asl e utenti, su protesi e cateteri da somministrare, per gravi patologie riconosciute, senza che per questi utenti, vi sia la benché minima tutela della privacy.

Manca anche la possibilità di sedersi durante i colloqui, perché l'accesso nell'ufficio è vietato. E allora cosa si attende per migliorare questo servizio primario? Si potrebbe proporre una collocazione migliore che garantisca privacy e distanziamento? Grazie».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Disagio per i cittadini
Altri contenuti a tema
1 Via Galvani: «Nessuno ha dato spiegazioni sulla situazione vergognosa di questa strada» Via Galvani: «Nessuno ha dato spiegazioni sulla situazione vergognosa di questa strada» Ratti, insetti, scarafaggi, la testimonianza di una cittadina
Caro benzina, prezzo del carburante alle stelle: superati i 2 euro al litro Caro benzina, prezzo del carburante alle stelle: superati i 2 euro al litro L’allarme dei gestori: «Stiamo guardando al futuro con apprensione»
16 Emissioni nella zona industriale di Barletta, allerta per la qualità dell’aria Emissioni nella zona industriale di Barletta, allerta per la qualità dell’aria Cianci, Operazione Aria Pulita: «L’azienda dovrebbe rispondere alle segnalazioni e chiarire la natura di questi fumi»
Crollo di via Curci a Barletta, continuano i disagi per i residenti Crollo di via Curci a Barletta, continuano i disagi per i residenti A quasi 7 mesi dal crollo, nulla sembra essere cambiato. I cittadini chiedono aiuto
Scavi senza fine in via Don Luigi Filannino Scavi senza fine in via Don Luigi Filannino Disagi per i residenti, «si è anche accumulata immondizia»
Via Leonardo da Vinci al buio Via Leonardo da Vinci al buio «I residenti hanno paura di parcheggiare a causa della mancanza di illuminazione»
Buio pesto nel parco giochi di via Chieffi Buio pesto nel parco giochi di via Chieffi Di Cuonzo: «Sarebbe rischioso continuare a far fruire di quel parco con condizioni di luce tali da non renderlo sicuro»
Ascensore rotto all'ex ospedale, disagi per i cittadini Ascensore rotto all'ex ospedale, disagi per i cittadini «Difficoltà soprattutto per i pazienti con difficoltà a deambulare»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.