Ragazzi e smartphone
Ragazzi e smartphone
Eventi

Formazione professionale per i giornalisti, si parla di minori e social

Relatrice la giornalista di BarlettaViva Ida Vinella

Si riprendono le attività di aggiornamento con crediti formativi organizzati dall'Ufficio Cultura e comunicazioni sociali presso la biblioteca Istituto di Scienze religiose San Nicola Piazza Cesare Battisti 16 Trani il prossimo 26 settembre è previsto un incontro sul tema: La carta di Treviso e la tutela dei minori sui social di tre ore dalle 17:00 alle 20:00 con cinque crediti formativi deontologici. Le docenti tutte al femminile saranno: Elena Mazzei (Corecom Puglia), Ida Vinella (giornalista), Giusy Bassi (dirigente scolastico MIUR). Elena Mazzei è funzionaria del Corecom, è la Responsabile delle attività delegate L.28/00 - Dm 292 - Monitoraggio politico Istituzionale sociale - Tv e minori. I Comitati regionali per le comunicazioni (Corecom), sono organi previsti dalla legge Maccanico istitutiva dell'Agcom, disciplinati però specificamente da leggi delle singole regioni con funzioni di organo di governo, garanzia e controllo sul sistema delle comunicazioni in ambito regionale. Nei confronti dell'Agcom, i Corecom rappresentano organi funzionali, mentre costituiscono organi indipendenti di garanzia e consulenza per le giunte e i consigli regionali. Ida Vinella è una giornalista pubblicista, collaboratrice delle testate giornalistiche del network Viva ed è una grande esperta nel campo del web journalism e dei social media. Giusy Bassi è dirigente scolastico al III Circolo Didattico Don Lorenzo Milani di Modugno - Bari.

Il primo triennio di formazione obbligatoria continua per gli iscritti all'Ordine dei giornalisti, introdotta dalla legge 148/2011 è scaduto il 31 dicembre 2016. Entro quella data, era obbligatorio conseguire un minimo di n. 60 crediti, di cui almeno 20 deontologici. Chi non li ha conseguiti deve immediatamente avviare il percorso formativo che deve essere completato per la parte contestata entro e non oltre il 31 dicembre 2017. I giornalisti che non hanno acquisito i crediti minimi hanno ricevuto una comunicazione scritta dall'Ordine per mettersi in regola. A tal proposito si ricorda che gli iscritti all'Albo da più di 30 anni che svolgano attività giornalistica, a qualsiasi titolo, sono tenuti ad assolvere l'obbligo formativo limitatamente all'acquisizione di 20 crediti deontologici nel triennio. Sono esentati dall'obbligo formativo i pensionati, ma a condizione che non svolgano alcuna attività giornalistica. Per iscriversi gratuitamente è necessario registrarsi nella piattaforma Sigef. All'interno dell'istituto Superiore di Scienze Religiose di Trani, nel corso del quadriennio sono stati organizzati una sessantina eventi formativi e di aggiornamento su varie tematiche socioprofessionali, facendo conseguire almeno tremila crediti formativi a duemila giornalisti anche di ogni parte d'Italia.

Il prossimo evento programmato è il prossimo 3 ottobre nello stesso luogo sul tema: "Giornalismo e adozione: tra necessità e diritto", interverranno: Antonio Gorgoglione, avvocato e coordinatore regione di Amici dei Bambini per la Puglia e Giuseppe Dimiccoli, giornalista Gazzetta del Mezzogiorno. Questo incontro è stato anche accreditato come deontologico dall'Ordine dei giornalisti con cinque crediti.

Sono, in fase di accredito, ulteriori momenti formativi con altri esperti estremamente qualificati in vari campi della cultura e della comunicazione in genere.
  • Giovani e adolescenti
  • Corsi di aggiornamento
  • Giornalismo
  • Comunicazione
Altri contenuti a tema
Gli allievi del master in giornalismo di Bari in visita alle Istituzioni europee Gli allievi del master in giornalismo di Bari in visita alle Istituzioni europee Un viaggio per conoscere la forza della comunità europea
«Cala il Pil ma aumentano i gay», la risposta dell'Arcigay «Cala il Pil ma aumentano i gay», la risposta dell'Arcigay Lopopolo: «Legare l'identità sessuale al senso di panico per la crisi economica alimenta l'omofobia»
Due ragazzi di Barletta alla Giornata Mondiale della Gioventù 2019 Due ragazzi di Barletta alla Giornata Mondiale della Gioventù 2019 Nella delegazione diocesana anche il responsabile della pastorale giovanile don Claudio Maino
L'imprenditore di Barletta Fabio Mazzocca tra i cinque “Pugliesi dell’Anno” L'imprenditore di Barletta Fabio Mazzocca tra i cinque “Pugliesi dell’Anno” Al presidente di Wake Up il riconoscimento del magazine Amazing Puglia
1 “Canne della Battaglia fa sempre notizia” edizione 2018, oggi la consegna dei riconoscimenti “Canne della Battaglia fa sempre notizia” edizione 2018, oggi la consegna dei riconoscimenti Tra le testate giornalistiche premiate anche BarlettaViva
I 5 Stelle insultano la stampa, i giornalisti pugliesi scendono in piazza I 5 Stelle insultano la stampa, i giornalisti pugliesi scendono in piazza Flash mob questa mattina a Bari. Martellotta (AssoStampa): «Diritto di cronaca e pluralismo istituti tutelati dalla Costituzione»
1 Wake Up Academy, formazione d'eccellenza a Barletta Wake Up Academy, formazione d'eccellenza a Barletta Top manager ed esperti nel workshop in programma il 26 e 27 ottobre
DigithON 2018, Barletta presente DigithON 2018, Barletta presente Tra le 100 finaliste della "maratona" anche la barlettana "ARTctory"
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.