Conferenza di Tatò al "Puttilli": la diretta su Barlettalife.it

Le parole del presidente dimissionario dal 23 maggio


luca_guerra.jpg
LUCA GUERRA
Martedì 19 Giugno 2012 ore 17.32

Barletta Calcio, è finalmente arrivato il giorno della verità? A fare la storia recente del club biancorosso, ferma dal 23 maggio, data delle dimissioni del presidente Roberto Tatò e del vice-presidente Walter, è ancora una volta una nota ufficiale diffusa sul sito web del club di via Vittorio Veneto. Questo pomeriggio, con inizio alle ore 17.30, presso la stampa dello stadio Puttilli si terrà una conferenza stampa alla quale parteciperà il presidente Roberto Tatò il quale farà il punto sul futuro della società biancorossa. La conferenza è aperta solo agli operatori dell'informazione. Barlettalife.it sarà presente in sede di conferenza e ve ne rende conto in diretta, in maniera testuale.

L'arrivo in Sala Stampa
Il presidente è appena arrivato in Sala Stampa. Camicia bianca e tanta voglia di parlare: "Ho deciso per le dimissioni per le troppe amarezze- esordisce- ma non voglio certo gettare al vento quanto di buono fatto dai miei predecessori. L'iscrizione al prossimo campionato di Prima Divisione Lega Pro è legata alla convenzione inerente il "Puttilli", che attendiamo di siglare con il Comune di Barletta, dal quale attendiamo risposte. Si dice che sia pronta questa convenzione ma per ora temo siano solo voci di corridoio. Ripeto, spero e credo che qualcosa cambierà nei prossimi giorni, in modo da permettere l'iscrizione della squadra al campionato prossimo. Aspetto una decisa risposta dall'Amministrazione Comunale per quanto riguarda la convenzione. So che in questi giorni si stanno muovendo e aspetto con fiducia, altrimenti potrei prendere in considerazione anche l'idea di non iscrivere la squadra soprattutto davanti a tanto disinteresse di chi dovrebbe avere a cuore di una cosa che appartiene alla città".".

Tatò sui calciatori
"Abbiamo rescisso i contratti con Schetter e Mazzeo; tutti gli altri sono liberi, attendiamo le loro risposte. Per Simoncelli vedremo cosa fare, tutti gli altri sono liberi: per Simoncelli vale lo stesso discorso fatto per Pane. Al momento non abbiamo la certezza dell'iscrizione, calciatori come Schetter e Mazzeo oggi hanno mercato ed era giusto lasciarli liberi. Nell'incertezza, tornando a Schetter e Mazzeo, ho dovuto tagliare i costi maggiori. Solo Pane e Simoncelli sono quelli da cui forse ripartiremo. In quest'ottica di ridimensionamento penso in particolare a un addio di Franchini e Di Gennaro. La mia idea è un ringiovanimento della rosa, non un ridimensionamento. Chi è andato in scadenza è già libero. Calciatori come Minieri, Zappacosta, Mengoni, Petterini, Mazzarani, Pelagias, Cerone e gli altri saranno lasciati liberi nel momento in cui avranno delle offerte."

Tatò sulle dimissioni
"Non sono contento del sistema-calcio. Il sistema-calcio è fatto di potentati, vertici che prendono decisioni per tutto. Questo lo si è visto in questi anni, quando dopo il calcioscommesse non sono state fatte riforme, tantomeno sono stati presi provvedimenti contro il doping amministrativo che falsa i campionati di Lega Pro, a detta mia e di alcuni colleghi. La chicca è stato il processo a fine campionato: abbiamo avuto 24 ore di tempo per preparare le memorie difensive, questo è un abuso che hanno usato verso la società che presiedevo. Noi avevamo chiesto inoltre la sospensione dei playoff per contestualità di trattamento con la Cremonese, rea confessa, ma questa non è arrivata. Dico pubblicamente alle persone che comandano il calcio italiano: "Vergogna"! Ci sono club che andrebbero radiati, e la riprova di un calcio pulito è invece il nostro 2-2 a Piacenza, dove una squadra fallita se l'è giustamente giocata sul campo. Sono queste le ragioni che mi portano a fare dei passi indietro in termine di investimenti. Non vedo possibilità di programmare".

Tatò sulla questione-squadra
"Penso a un ringiovanimento della squadra, Pavone non so a che titolo stia lavorando. Mi piacerebbe avere una seria collaborazione con Pavone, che però è ancora legato al Foggia. In merito alla gestione, il buon senso induce ovviamente a una riduzione dei costi. Lo scorso anno la scelta degli uomini è stata magari infelice, ma non sono pentito di aver manifestato i miei programmi. Io sono pronto a iscrivere il Barletta Calcio al campionato di Lega Pro. Da quel momento prepareremo il ritiro e la rosa. Ripeto, io sarò presidente a tempo se permangono queste condizioni. Non faccio nomi di allenatore e direttore sportivo nel prossimo campionato, al momento non mi sembra il caso".

Tatò sullo stadio
"Siamo in attesa in questo momento di avere risposte sulla convenzione per il "Puttilli" dal Comune di Barletta. In questo momento la mia idea resta quella di lasciare in vendita le quote azionarie. Bisogna ricostruire, spero dopo il 30 di convocare una conferenza-stampa per spiegare quali saranno i programmi, la rosa e l'allenatore. Sulla questione-ristrutturazione del "Puttilli", noi non siamo mai stati interpellati in alcuna fase decisionale, ci siamo fatti sentire solo con dei consigli per gli interventi sulla costruenda tribuna, ma non siamo mai stati interpellati negli altri casi".

Tatò sulla comunicazione con media e tifosi
"Ho mancato di comunicazione talvolta in questo mese, con i miei silenzi. Non erano delle strategie le mie in questo momento, semplicemente non sapevo se potevo parlare e come muovermi, non sapevo se avevo bisogno di un avvocato al mio fianco per parlare (ride, ndr) mentre ero squalificato, ma assicuro che non c'era strategia dietro".

Tatò sull'iscrizione al campionato
"Io direi che ci iscriveremo al torneo al 99%, non posso immaginare silenzi dalla controparte (il Comune, ndr). Ma questa è un'ipotesi che nemmeno voglio immaginare. Per quanto riguarda la riforma del torneo a 3 gironi con un'unica Lega Pro, penso che Macalli dovrebbe parlare un pò meno e rispettare maggiormente i presidenti".

Alle 18.12 la conferenza stampa tanto attesa termina. Speranze per il futuro ce ne sono, l'impressione è che per l'iscrizione non vi saranno problemi. Per i piani tecnici, suonare allo stesso campanello tra qualche giorno.
(Twitter: @GuerraLuca88)


Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

NOTIZIA IN DIRETTA
Questa pagina si aggiorna automaticamente ogni 5 minuti
Conferenza stampa di Roberto Tatò
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
BarlettaViva è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani