Barletta 1922: la società incontra tifosi e stampa

Stadio e calciomercato al centro del confronto. De Santis: «A breve annunceremo nuovi acquisti»


REDAZIONE BARLETTAVIVA
Martedì 13 Dicembre 2016 ore 11.05
COMUNICATO STAMPA
Un incontro schietto, ampio nella durata e nella varietà dei temi trattati, finalizzato a tracciare il bilancio dei primi quattro mesi di campo e a orientarsi verso la seconda parte di stagione. Il tutto con una promessa: nessuna intenzione di mollare, solo l'intenzione di dare fiducia a «calciatori che diano tutto per la maglia». La dirigenza del Barletta 1922 al gran completo, guidata dal presidente Sabino Falco, dal vice-presidente Ruggiero Cristallo, dai consiglieri delegati Mimmo Zingrillo, Vincenzo Bellino, Michele Di Paola e Massimiliano Contento, dal consigliere Angelo Dargenio, dal socio Mimmo Messere, dal segretario amministrativo Michele Languino, dal dirigente operativo Alessandro Ferrigni e dal direttore sportivo Vincenzo De Santis ha voluto dar vita a un confronto all'insegna della chiarezza con stampa e tifosi, tenutosi ieri pomeriggio presso la sede di via Roma.

Lo stadio "Puttilli", oggetto di un restyling che procede ormai dal giugno 2015, è stato inevitabilmente al centro delle argomentazioni sul tavolo: «Giocare al Manzi-Chiapulin è penalizzante per tutti, società e tifosi - ha spiegato la dirigenza biancorossa - il nostro futuro deve essere al Cosimo Puttilli. Abbiamo chiesto a più riprese confronti all'amministrazione comunale, al fine di instaurare un rapporto di reciprocità quanto a rispetto e fiducia, ma ora abbiamo bisogno di sapere entro i prossimi due mesi e mezzo se l'impianto sarà utilizzabile per la prossima stagione sportiva. Senza certezze assolute circa la data di consegna, completeremo il campionato e a fine torneo daremo il titolo nelle mani del sindaco. Lo stadio è una risorsa troppo importante per poterne fare a meno per lungo tempo». Conti in chiaro e bilanci di campo, con 26 punti totalizzati dopo 15 turni e il girone di andata in archivio: «Avevamo scelto il meglio per la categoria - ha sostenuto il ds De Santis - però purtroppo in tanti non hanno reso come speravamo: io mi assumo le mie responsabilità, come ho sempre fatto. Il calciomercato? Siamo attivi e a breve annunceremo nuovi innesti». Arrivi che sostituiranno le recenti partenze: «Qualcuno non si è comportato bene con noi, ha giocato pur avendo la testa altrove. Pazienza, noi siamo sempre stati corretti e puntuali: altri no» ha poi concluso De Santis.

La classifica vede il Barletta oggi in quinta posizione e i playoff restano l'obiettivo societario: «Vogliamo raggiungerli e giocarli da protagonista - ha assicurato il presidente Falco – si potrebbe dire che il primo tempo del film non ci sia piaciuto, ora speriamo nel secondo». Un patto con la piazza per guardare con fiducia al futuro, a partire dal prossimo turno interno contro il Casarano, in programma domenica 18 dicembre, e in vista di un 2017 di nuove sfide. Con una certezza: «Noi ci siamo e ci saremo: siamo una società seria, composta da professionisti consci delle proprie possibilità, con la voglia di dare continuità a questo progetto. Abbiamo il Barletta nel cuore e le nostre porte sono aperte a imprenditori che vogliano sostenere e potenziare i nostri obiettivi, siamo compatti» questo il "post-it" conclusivo della dirigenza del Barletta 1922.

Maria Chiara calabrese il 17 dicembre alle 17.07
forza Barletta
Maria Chiara calabrese il 17 dicembre alle 15.19
forza Barletta
Michele il 13 dicembre alle 15.09
La squadra dello scorso anno andava solo "ritoccata".Questo già il primo grosso errore del direttore! Un budget di 500 mila euro(cifra messa a disposizione per la costruzione squadra di questa stagione)e' stato sperperato! I giocatori dello scorso anno erano prima uomini che giocatori!Pizzulli era libero anche quando fu scelto Bitetto(altro errore non averli chiamato dopo La Cava)!Il resto sono "chiacchiere"!Pizzulli da solo è il vero esperto:se si farà scegliere a lui chi fa al caso suo primo e cose andranno meglio!
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di BarlettaViva e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Conferenza Barletta 1922
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
BarlettaLife è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani