Violenza tra le bancarelle, botte ai finanzieri

L’aggressione da parte di extracomunitari poi scappati via


REDAZIONE BARLETTAVIVA
Lunedì 12 Dicembre 2016 ore 11.36

Episodi di violenza di questo tipo sembrano essere diventati ordinaria routine per la città di Barletta in cui il senso di insicurezza resta tangibile sotto vari aspetti, anche in zone della città che – soprattutto in questi giorni di festa – dovrebbero essere centro pulsante di turismo e vitalità, e non protagoniste di atti violenti.

Tutto è accaduto nei pressi dei giardini del Castello di Barletta: durante il normale servizio di controllo di antiabusivismo in concomitanza con le bancarelle per la vendita di abbigliamento, dolciumi e beni di vario tipo nel centro storico di Barletta, alcuni finanzieri sono stati aggrediti da un gruppo di cittadini extracomunitari. Gli agenti delle Fiamme Gialle hanno subito chiesto l'ausilio del personale della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri, ma alla vista dei rinforzi gli extracomunitari sono scappati via fuggendo tra la folla che passeggiava tra le bancarelle di Via Cavour.

Poco più tardi i militari della Guardia di Finanza si sono recati presso il pronto soccorso dell'ospedale "mons. Raffaele Dimiccoli" di Barletta per le cure del caso. La merce rinvenuta – si tratta di numerosi bustoni contenenti abbigliamento di vario tipo - è stata comunque recuperata e sequestrata dalla Finanza.

Utente Facebook
Gioacchino Vaccariello il 16 dicembre alle 14.13
Vi sta bene siete buoni solo a manganellare chi giustamente va a Roma a protestare contro i vostri padroni....
mld78 il 13 dicembre alle 15.45
Allora tutti sanno che nulla funziona... teniamolo a mente alle prossime elezioni.... non vendete la vostra libertà, votate con coscienza...... vedrete che qualcosa cambierà..... restiamo uniti per le prossime generazioni...
Utente Facebook
Dominik Sheryl il 13 dicembre alle 12.15
la colpa non e' dei finanzieri la colpa non e'dei barlettani la colpa non e' del
popolo italiano...ma dello stato basta dire che li vanno a prendere sulle rive
della libya..ma la colpa maggiore e' del partito pd..gli italiani anno votato no ma non e' servito a niente si sono insediati di nuovo.. il popolo italiano si e preso un grande schiaffo di vergogna..
roberto il 13 dicembre alle 11.25
lettore sai che non è così. a volte la polizia stessa li lascia stare dopo ché la prima volta li hanno liberi. loro fanno il loro dovere,e la giustizia che non funziona
lettore il 12 dicembre alle 22.53
Questi immigrati fanno la voce grossa da noi e invece da dove "scappano" erano..pecorelle!perché non alzano la voce coi "dittatori"dei loro Stati! Ieri nei TG Rai mi capitò di sentire alcuni di questi immigrati che si lamentavano del nostro paese dicendo:Italia è sì o no Europa!?capito cosa ci dicono?Si sentivano scomodi nei loro paesi e dato che si sentono scomodi nel nostro andassero via!nessuno li "obbliga"a stare qui e andassero a vedere se l'Europa gli aspetta a braccia aperte! Comunque tornando a Barletta:un po'di ordine e di "pulizia"ci vuole!una maxi retata per mandare via questi dall'uscio dei negozi va fatta in fretta! "I cittadini" lo richiedono a gran voce da tempo,la politica non sentiva da entrambe le orecchie.Magari ora le Forze dell'ordine sanno che i cittadini hanno pienamente ragione!!forse è la volta buona per agire!
RaSSista il 12 dicembre alle 20.26
La colpa non è loro è di chi li fa entrare....barconi liberi!
Pragmatico il 12 dicembre alle 20.23
Sergente condivido con te ... purtroppo i Migiki solo noi li possiamo mandare dove devono andare ... intanto io mi vanto di non aver dato a questi nullafacenti un c**** di niente all'uscita dei supermercati ... se nessuno desse niente capirebbero che non sono graditi ... meditate gente e non siate paurosi o finti caritatevoli ...
barlettanissimo il 12 dicembre alle 19.43
auguri anche da parte mia per i militari
barlettanissimo il 12 dicembre alle 19.42
io direi di non comprare un ca z2 o da questi "signori", non avendo più mercato non verrebbero più. però purtroppo tanti di quelli che si lamentano fanno acquisti da questi magari vantandosi dell'affare il cambiamento è nel singolo...riflettiamo
mah il 12 dicembre alle 18.07
damianom il 12 dicembre alle 18.01
...." SI Aggiunga , che ci sono quei fenomeni che continuano a farli entrare sul territorio , che li difendono , gli danno da dormire , da mangiare "....
ma L'ESTREMA DESTRA esiste ancora o e' solo una mia fantasia . W IL DUCE .
mld78 il 12 dicembre alle 17.40
Un augurio di pronta guarigione ai militari della finanza.... il problema è che le norme vanno sempre fatte osservare così la legalità si innalza, e chi viene a barletta sa a cosa va incontro...... ora : ma siete mai passarti ai mercato settimanale?? Ci sono i venditori extracomunitari a tutte le parti di transito , e chi dovrebbe fare osservare la legge .... che transitano senza fare, dire, o peggio ancora contestare nulla.... poi giustamente intervengono le forze dell'ordine statali e vi sono questi che reagiscono con forza e violenza..... se tutti facessero la stessa cosa sono straconvinto che questi eventi non si verificherebbero.... viva l'Italia....
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di BarlettaViva e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Violenza tra le bancarelle, botte ai finanzieri
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
BarlettaLife è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani