Oggi sereno
Temperature 14.823.8


Una tranquilla domenica di amianto a Barletta

Le campagne nei dintorni della città sono discariche

Nei programmi elettorali sarà affrontata la questione del degrado delle campagne?


Tommaso Francavilla
TOMMASO FRANCAVILLA
Lunedì 11 Aprile 2011 ore 19.22

Su segnalazione di un imprenditore barlettano sensibile alla questione ambientale, mi sono recato alla scoperta degli ennesimi pannelli di amianto abbandonati in bella mostra, accanto un fondo agricolo della campagna barlettana. Raggiungere il posto è facile. Basta percorrere via Vecchia Canosa fin ad arrivare al ponte della Statale 16bis; da lì si svolta a sinistra, si percorrono 500 metri e, ai piedi del succedaneo ponte nei pressi dell'Uscita Barletta Ovest in piena campagna, si potrà ammirare l'amianto in tutto il suo "splendore".

Mentre percorrevo il tragitto, ai bordi della campagna ho incontrato le solite piccole discariche di televisori, materassi, interi salotti composti da divani, cumuli di tomaie e laterizi, scarti industriali lasciati a marcire nei canali di scolo delle campagne. La zona non è l'unica interessata dai versamenti di rifiuti di vario genere. Mi domando se i proprietari dei fondi agricoli circostanti Barletta abbiamo segnalato queste situazione, o se tollerino in silenzio lo sfregio delle loro campagne.

Chissà se nei programmi elettorali dei candidati sindaci e consiglieri comunali sarà affrontata la questione di degrado delle campagne e delle strade provinciali. Purtroppo, non basta più pulire le spiagge o la città, l'emergenza rifiuti è anche nelle campagne dei dintorni di Barletta. Quando vedo queste schifezze, ho la sensazione che l'educazione ambientale sia una battaglia persa.

Vincenzo Piccialli il 12 aprile alle 23.36
Magari mangeremo i prodotti di quei fondi agricoli che sono in perenne contatto con l'amianto o che sono irrigati con le acque altamente inquinate del fiume Ofanto e del canale Ciappetta-Camaggio. Alla faccia di quelli che dicono che mangiare vegetale fa bene alla salute... Poi c'è qualcuno qui da noi che non ha fatto niente in questi anni per risolvere questi problemi ed ha ancora il coraggio di candidarsi alle comunali di Barletta? Ai posteri l'ardua sentenza...
salvatore l'11 aprile alle 21.29
Ricordatevi:in carcere si sta bene ,quando si beccano questi elementi nocivi alla societa' devi toccarli su una cosa preziosa:i SOLDI ,una multa salatissima cosi la prossima volta si ricordera'.Senza se e senza ma'.
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di BarlettaViva e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
QUESTO CONTENUTO E' INCLUSO IN UNO SPECIALE:

Amianto
SPECIALI
Amianto
Storie di ordinari veleni, di straordinari silenzi
22 contenuti
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Amianto Barletta Ovest
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
BarlettaViva è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani