SELECTED

E' Ufficiale! Sede legale della Asl BT spostata a Barletta

Delibera della maggioranza del Consiglio regionale

Previsto finanziamento di 350.000 euro


REDAZIONE BARLETTAVIVA
Mercoledì 27 Giugno 2012 ore 15.07

Il consiglio regionale ha approvato, con 29 voti favorevoli, 28 contrari e 4 astenuti, il trasferimento della sede legale della Asl Bt, da Andria a Barletta. Si prevede un finanziamento di 350.000 euro. Grande soddisfazione è stata espressi anche dagli altri consiglieri barlettani alla Regione.

L'emendamento "Legge di assestamento e di prima variazione al Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2012" prevede l'istituzione del suddetto nuovo capitolo di spesa per il trasferimento della sede legale Asl Bt da Andria a Barletta. L'emendamento proposto e presentato dal Consigliere Regionale Filippo Caracciolo e dal consigliere regionale Giovanni Alfarano ha ottenuto 29 voti favorevoli, 28 contrari e 4 astenuti.

Interventi dei maggiorenti politici giungono alla redazione di Barlettalife assieme ai dovuti approfondimenti che vi comunicheremo appena disponibili, a seguito di questa decisione che sicuramente farà discutere.

Aggiornamento ore 18.12
Così il consigliere regionale Filippo Caracciolo: "Avevo espresso più volte il mio parere favorevole al trasferimento della Asl Bt, che spero da oggi non trovi più ostruzionismo da parte di nessuno, rimarcando il risparmio che andrà a vantaggio dei cittadini della sesta provincia pugliese. Finalmente ha prevalso, così come mi auspicavo, la buona politica sulle logiche campanilistiche."

Aggiornamento ore 17.54
Il consigliere regionale Franco Pastore: "Non pagando il fitto si potrà investire in servizi sanitari" "Questo trasferimento consentirà un grande risparmio, visto che Barletta, presso l' ospedale, possiede già nella zona amministrativa, gli uffici in cui ubicare la sede della Asl e quel denaro potrà essere investito in sanità e servizi sanitari, tanto utili in questo momento di riordino e riorganizzazione della sanità pugliese". "Mi auguro che con questo provvedimento si ponga fine alla provvisorietà vissuta fino a oggi e anche alle polemiche e guerre di campanile ma si comprenda la necessità di operare nel modo obiettivamente più razionale e utile per i cittadini"

Aggiornamento ore 17.11
Dalla pagina del consiglio regionale il presidente Vendola ha invitato l'intero Consiglio regionale a ritrovare il bandolo del buon senso. Buon senso che ha certamente mostrato di non avere l'assemblea nel momento in cui ha approvato con voto segreto (29 favorevoli e 28 contrari) l'emendamento presentato dai consiglieri Giovanni Alfarano (PdL) e Filippo Caracciolo (PD) che dispone un finanziamento di 350 mila euro a favore della ASL BT per il trasferimento della sede legale da Andria a Barletta, nonostante i pareri negativi espressi dagli assessori al bilancio e alle politiche della salute, Michele Pelillo e Ettore Attolini. Questo provvedimento costerà alla fine – ha detto Vendola – svariati milioni, invitando l'assemblea a trovare "la quadra del buon senso". "Abbiamo cercato di dare risposte in termini di decoro del bilancio alle richieste dei consiglieri, sui quali comunque il governo regionale non ha certo un potere di veto".



zavai il 20 gennaio alle 10.29
trasferimento asl a barletta, ora trasferimento sede legale della provincia di barletta (BT) a barletta, altro decrteto governativo x rientro del debito pubblico, fara muorire la provincia del nord barese ofantino (provincia ofantina), di conseguenza si fara parte della provincia di foggia, bari invece sara area metropolitana.
Markuzzo80 il 27 giugno alle 23.43
L unica bella notizia che possa riguardare la nostra provincia, e' che la sopprimano.... La gente nn si rende conto che questa inutile istituzione grava sulle nostre tasse.... Siamo ridicoli....
Utente Facebook
Antonio Tupputi il 27 giugno alle 20.25
Bravi, Bravi, Bravi. Si meritano ancora: Bravi. Anche i loro commenti, dopo il danno che hanno fatto, dimostrano l'attaccamento ai loro "sani ideali". Ma non è che cìè bisogno di un'altra categoria più infima dei "quaquaraqua' visto che anche le anatre dimostrano più saggezza?
BARDULI 1503 il 27 giugno alle 18.56
Meno male che qualcosa ogni tanto ci danno facciamo vedere la Bandiera della provincia !!!
Utente Facebook
Antonio Tupputi il 27 giugno alle 17.39
CHE BELLA SODDISFAZIONE!!! BRAVI I NOSTRI POLITICI BARLETTANI OTTIMO RISULTATO!!!!NE AVEVAMO REALMENTE BISOGNO!!!!
p.s.: stavo rileggendo il “Il giorno della civetta” di Leonardo Sciascia e...guarda caso un "flash", ma vuoi vedere che questi "bravi politici barlettani" somigliano all'ultima categoria indicata dal personaggio di Sciascia?

"Io - proseguì poi don Mariano - ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo l'umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz'uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà. Pochissimi gli uomini; i mezz'uomini pochi, che mi contenterei l'umanità si fermasse ai mezz'uomini. E invece no, scende ancora più giù, agli ominicchi: che sono come i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi. E ancora più in giù: i pigliainculo, che vanno diventando un esercito. E infine i quaquaraquà: che dovrebbero vivere con le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre. Lei, anche se mi inchioderà su queste carte come un Cristo, lei è un uomo.

Peppino Lo Curto il 27 giugno alle 16.56
vendola, contrario, ha dichiarato 'Questo provvedimento costerà alla fine svariati milioni'
idem l'assessore al bilancio e quello alla salute
mennea aveva giurato che sarebbe stato tutto a costo zero: intanto con 350mila euro pagavano il fitto per 20anni alla sede di andria ( preesistente la bat) sempre che non fosse andato in porto lo scambio di immobili con il comune di andria.
proporrei ai 29 consiglieri regionali favorevoli ( a scrutinio segreto) di metter mano al portafogli e scucure seduta stante 12mila euro cadauno: i tenaci lotattori potranno contribuire su base volontaria..
intanto se prenoti una visita specialistica ti rimandano a fra un anno, ma cosa vuoi che importa, l'orgoglio campanilistico è salvo.Eia eia.......
Nick il 27 giugno alle 16.51
Quanto giubilo...altri soldi sprecati...Ma che differenza fa se la sede e' a Barletta, Andria o Minervino? Oltre al solito campanilismo ignorante, c'e' qualcuno che sa dirmi che importanza ha dove si trova la sede dell'ente piu' inutile mai concepito dopo le comunita' montane?
miki il 27 giugno alle 15.18
che ignoranza.e pensare che la legge non ammette ignoranza.amesso e non concesso (cosi diceva un mio amato professore andriese dell'itis di andria - io cmq sono barlettanissimo), che le provincie vengano accorpate o soppresse (ma poco ci credo) , la asl bat probabilmente gli unici due cambiamenti che vedrà sostanzialmente, sono due. il primo puramente formale , il nome. il secondo i politici\manager di riferimento.vi ricordo questo , perchè , le asl , poveri ignoranti, non dipendono dalle provincie , di cui spesso ne rispecchiano soltanto le dimensioni provinciali, ma dalle regioni.quindi da avere ventola e vendola , avremo solo vendola. quando non c'era la bat, non c'erano asl di cui barletta o andria facessero parte? vi dice niente forse asl ba\2?
Giovdi il 27 giugno alle 14.51
Era proprio necessario? Mah...
clientela poliotica il 27 giugno alle 13.43
QUELLO CHE HANNO FATTO I CONSIGLIERI BARLETTANI E' UNA COSA NORMALE , PER QUALE MOTIVO DOVEVAMO PAGARE UNA COSA IN AFFITTO SE AVEVAMO GIA' GLI IMMOBILI DISPONIBILI? SI VEDE CHE AL SUD TUTTO E' ANOMALO SE ESULTIAMO PER COSE NORMALI!POI TUTTA QUESTA BRAVURA NON LA VEDO ,VEDO SOLO NORMALITA'. PIUTTOSTO CI DICANO QUEGLI ALTRI ACCORDI CHE RIGUARDANO L'OSPEDALE DI BARLETTA CHE VERRA' RIDIMENùSIONATO:RISULTATO PIU' UFFICI,PIU' CLIENTELISMO,MENO POSTI LETTO!BRAVI BRAVI QUESTI SONO I RISULTATI DEI POLITICANTI NELLA SANITA'!!SPESE,SOLDI E FINANZIAMENTI!DIMENTICANO COSTORO CHE LA SANITA' E' UN LUOGO DI CURTA E NON DI GIOCHETTI POLITICI!
Utente Facebook
Nardo Binetti il 27 giugno alle 12.07
Una precisazione al Sig. Francesco:
il merito della tenacia con cui si è giunti all'agognato traguardo va esteso a tutti i nostri quattro Consiglieri Regionali.
La competenza poi di mantenere l'attuale assetto delle Aziende Sanitarie è di esclusiva competenza regionale.
Cordialità
Utente Facebook
Michele Vitrani il 27 giugno alle 11.14
va bene però, se la provincia BAT verrà cancellata, e quindi l'ASL BT non avrà i presupposti x esistere, sarà l'ennesimo spreco di denaro pubblico???? alla faccia della crisi...... e come dice Totò: "e io pago!!"
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di BarlettaViva e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
QUESTO CONTENUTO E' INCLUSO IN UNO SPECIALE:

Dottore
SPECIALI
Trasferimento della sede Asl a Barletta
Scelta operativa promossa dalla Regione
3 contenuti
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

NOTIZIA IN DIRETTA
Questa pagina si aggiorna automaticamente ogni 15 minuti
E' Ufficiale! Sede legale della Asl BT spostata a Barletta
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
BarlettaViva è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani