Oggi sereno
Temperature 10.317.9


Piazza Caduti, ancora non si vedono le strisce pedonali

La denuncia del Consigliere regionale Caracciolo

Se un'amministrazione non risolve piccoli problemi, come farà con quelli più gravi?"


REDAZIONE BARLETTAVIVA
Giovedì 21 Giugno 2012 ore 16.33

"Diffondiamo più che volentieri questo passaggio "pedonale" del Consigliere regionale Filippo Caracciolo che ci sarebbe piaciuto avesse anche annotato i molteplici interessamenti al problema del nostro attivo portale. Ci chiediamo se la Sua forte autorevolezza smuoverà non già i pittori dell'asfalto, bensì una pubblica risposta dai responsabili del settore. Oltre che triste questa città appare fantasma applicando la formula del dimenticatoio. " Tanto li sfianchiamo". Più opportuno ed efficace , una sola volta nella vita barlettana, che Mr. Caracciolo avesse comunicato, magari con foto esplicative e con lui che attraversa sicuro su distinte, bianchissime striscie pedonali che Barletta è omologata al mondo. Mai più annunci specialmente quando si rischia la vita e perdonino i lettori questa irritata retorica".
Il direttore

"Se un'amministrazione non riesce a risolvere i piccoli problemi di una città come si può pensare che la stessa possa essere in grado di risolvere problemi ben più complessi". Così apre il suo intervento il Consigliere regionale Filippo Caracciolo. "Trovo sconcertate - dichiara il consigliere – che a quasi un mese di distanza dall'ultimo incidente di piazza caduti, quando una donna fu investita da una macchina a causa dell'assenza di segnaletica orizzontale, la situazione sia rimasta identica a come si era presentata." Ritorna sull'argomento il consigliere Filippo Caracciolo. "Se un'amministrazione non riesce a risolvere i piccoli problemi di una città, come sistemare la segnaletica orizzontale in un'arteria molto trafficata della nostra città, come si può pensare che la stessa possa essere in grado di risolvere problemi ben più complessi, è normale che poi Barletta si ritrovi ad essere una città far west, in cui ogni giorno assistiamo a comportamenti incivili da parte di automobilisti e pedoni. Se la stessa amministrazione non è concreta, non si avvicina ai problemi del cittadino, questo si sente in diritto di comportarsi come gli pare."

"E' l'immobilità, la lentezza con cui si affrontano le questioni - prosegue il consigliere - a farmi rammaricare di più. Circa quattro giorni dopo la mia denuncia, c'era stato un comunicato stampa in cui l'assessore alla sicurezza prometteva un tempestivo intervento per risolvere le criticità di piazza caduti, sulla quale a quanto pare esiste un piano, che non viene però ancora attuato. Sono sicuro che tra qualche mese, se non settimana, davanti all'ennesimo incidente, magari con ripercussioni più gravi, ci ritroveremo ancora a parlare e a denunciare l'assenza dei vigili in una zona a così alto flusso di traffico e l'assenza della segnaletica stradale."

"Se non bastano le denuncie, le prese di posizione da parte dei componenti della maggioranza - conclude Caracciolo – quali altri mezzi dovranno essere utilizzati per abbattere il muro di indifferenza in cui si rifugia l'Amministrazione e il suo Sindaco? Spero di non dovermi più soffermare sull'argomento e soprattutto che a questo comunicato si dia seguito con i fatti. La città è stufa di non ricevere risposte concrete a piccole, e sottolineo piccole problematiche, perché questo farebbe pensare ai cittadini su quali grandi questioni l'Amministrazione stia impegnando il suo tempo. Le regole e Il rispetto delle stesse sono un fatto culturale, se non lo si capisce siamo destinati a rimanere nell'inciviltà."

Giovdi il 22 giugno alle 09.39
Verrano sicuramente rifatte durante la prossima campagna elettorale...
Nick il 21 giugno alle 19.22
Non ci sono i soldi per dipingere 10 strisce bianche...e' la crisi, che investe tutti tranne i "Magnaron", che tutti sanno chi sono, anche perche' stanno sempre proprio a Piazza Caduti
Peppino Lo Curto il 21 giugno alle 18.40
vebbè si sa chi è e chi non è il responsabile all'ufficio traffico per queste cose, è inutile girarci intorno...........caracciolo ha fatto una lettera *trasversale+ della serie parlare a nuora perchè suocera intenda
Utente Facebook
Antonio Tupputi il 21 giugno alle 19.11
D'accordo, sarebbe il minimo sindacale per non offendere l'intelligenza delle persone pensanti. Ma il punto è sempre uno: Ci prendono per il c...o?
  Non è possibile rispondere a messaggi troppo vecchi
michelle il 21 giugno alle 18.34
se andate a chiedere all'assessore (mai votato), insomma il sig. marcello, fa notare a tutti i barlettani che le striscie ci sono ma non si vedono!!!!
Non solo ora che ha avuto un pizzico di potere, si sente come DIO in terra!!!
Raggazzi quando lo vedo per la strada ......be......mi viene da ridere!!! hahahahahahahahah
giuseppe il 21 giugno alle 18.15
Ormai siamo alle comiche,anche un consigliere di peso della maggioranza,si accorge dell'indifferenza e incapacita' di questa amministrazione.
P.T. il 21 giugno alle 18.08
Ma non è che quetsa "messa in scena" cela "grandi" progetti...politici??
Utente Facebook
Antonio Tupputi il 21 giugno alle 17.07
Egregio Direttore,
sommessamente, non le pare che dare spazio alle dichiarazioni del noto consigliere (regionale-comunale-esponente padrone del PD, e non so quanti altri incarichi abbia) sia uno stridente controsenso? Avrei potuto aspettarmi tali dichiarazioni da un esponente dell'opposizione (anzi esiste?), ma che derivino da lui mi sembra un gran presa per i "fondelli", adottando un eufemismo. Per cortesia egr. Direttore, non dia spago e vetrina a simili personaggi. Noi cittadini ci sentiamo già presi per il culo per tante cose, anche questo no!
diego della vega il 21 giugno alle 16.58
Ma cosa ha fatto il Sig. Caracciolo, come Consigliere Comunale prima, e Presidente del Consiglio Comunale poi, per questa Città?
Adesso sono bravi tutti a parlare e criticare, come ad esempio il Sig. Caputo ex vice sindaco di questa città, oggi opinionista e redattore di questa testata.
Braccia sottratte all'agricoltura, andassero a zappare la terra.
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di BarlettaViva e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Piazza Caduti, ancora non si vedono le strisce pedonali
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
BarlettaViva è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani