Oggi poco nuvoloso
Temperature 22.228.6

SELECTED

La Procura di Trani apre un'inchiesta sulla protesta dei forconi nella Bat

Si andrebbe da violenza privata, a minaccia, da danneggiamento, a sequestro di persona


REDAZIONE BARLETTAVIVA
Mercoledì 11 Dicembre 2013 ore 14.33

L'indagine al momento è conoscitiva ma nelle prossime ore sembra destinata a sfociare nell'iscrizione nel registro degli indagati di coloro che avrebbero preteso la chiusura degli esercizi commerciali a Barletta e nelle città limitrofe. Chiusure spesso ottenute per le minacce palesate ai commercianti piuttosto che per una libera scelta degli imprenditori. L'ufficio inquirente capeggiato da Carlo Mara Capristo avrebbe vaglio una serie di rapporti di Polizia e Carabinieri dell'intero circondario di competenza.

Tra lunedì pomeriggio, martedì ed oggi in molte città si è vissuto un clima da coprifuoco. Gli inquirenti stanno identificando e generalizzando i componenti delle ronde che hanno presidiato i vari quartieri della città imponendo agli esercenti di chiudere immediatamente le serrande delle proprie attività commerciali. In numerosi casi sarebbero volati toni accesi e minacce, ma si parla anche di qualche danneggiamento. La Procura tranese è al lavoro per contestare reati sia procedibili d'ufficio che a querela di parte giacchè pare che più di qualche commerciante avrebbe formalmente segnalato l'accaduto alle forze dell'ordine.

Si spazierebbe dalla violenza privata, alla minaccia, dal danneggiamento al sequestro di persona per i casi in cui i "manifestanti" hanno bloccato le uscite dei negozi; nonché interruzione di pubblico servizio per i blocchi ferroviari. Acquisiti diversi filmati a circuito chiuso ed interrogate diverse persone nell'intero circondario. In alcuni casi i personaggi resisi protagonisti dell'imposizione alla chiusura sarebbero gli stessi: in pratica si sarebbero mossi di città in città.

L'indagine è stata avviata non certo per la protesta dei Forconi in quanto tale ma per le condotte impositive e violente che ha assunto l'iniziativa. Gli inquirenti avrebbero già identificato alcune persone: incensurati ma anche volti noti alle forze dell'ordine che proprio per il loro "spessore" avrebbero avuto un ruolo fortemente persuasivo.

L'inchiesta punta i riflettori su tutte le città del circondario (soprattutto Barletta, Andria, Trani, Bisceglie) dove la protesta ha lambito i confini della rivolta. Intanto nell'incontro svoltosi stamattina alla Prefettura di Barletta per l'allarmante situazione nella provincia BAT era presente anche il sostituto procuratore della Repubblica di Trani Luigi Scimè.

Barlettano Certo il 12 dicembre alle 11.13
A te che hai usato violenza nella manifestazione, non mi rappresenti. A te che hai obbligato gli altri a fare la tua volontà, non mi rappresenti. A te che hai usato la forza per sentirti padrone per un giorno della città, sentendoti arbitro in terra della sorte di tutti, non mi rappresenti. A te che non puoi avvicinarti ad un campo di calcio per provvedimenti giudiziari ed hai rivolto i cori contro gli altri anziché allo stadio, non mi rappresenti. Fanno bene ad aprire un'inchiesta ed a punirvi, per darvi ciò che meritate. Se non sei d'accordo con ciò che succede, (come non lo siamo tutti) manifesta col cervello e nelle sedi appropriate! Cosa hai ottenuto malmenando un giornalaio o bloccando l'uscita della signora dal supermercato, solo perché non era tua madre o tua sorella? Presi singolarmente siete solo dei vigliacchi che prendete tante di quelle botte......Fate pena, ma tanta pena, voi ed il vostro branco di pecoroni.
marcia brucio il 12 dicembre alle 10.21
tutto quello che è successo a Barletta è semplicemente vergognoso !!! una protesta portata avanti da gente che non ha mai lavorato e non ha nessuna voglia di farlo !!!
gente che vive di sussidi... alle nostre spalle !!!
LA PROTESTA VA FATTA A ROMA !! SOTTO I PALAZZI DEL POTERE !!
michele l'11 dicembre alle 23.06
VIOLENZA GRATUITA FATTA DA FANNULLONI CHE NON HANNO MAI AVUTO INTENZIONE DI LAVORARE....ULTRAS ANDRIESI E BARLETTANI UNITI E MANOVRATI DA QUALCUNO DI DESTRA.........POLIZIA CHE E' RIMASTA A GUARDARE VIGILI URBANI IMBOSCATI.....QUESTA E' L'ITALIA......VERGOGNATEVI.........SPERIAMO CHE ALMENO LA GIUSTIZIA SE E' VERO CHE ESISTA METTA IN CARCERE QUESTI QUATTRO BUFFONI......
Utente Facebook
Nicola Lamonaca l'11 dicembre alle 22.20
Prendeteli e buttateli giù dal Gargano.... pezzi di stronzi assassini mariuoli...
oronzo 74 l'11 dicembre alle 19.42
A gio/barlettaovest/cittadino78/grace/fulgor mi sa tanto che voi state troppo bene.
gio l'11 dicembre alle 19.15
questi bifolchi giustamente saranno iscritti nel registro degli indagati e spero gli diano il massimo della pena, tutta questa protesta è solo una pagliacciata una scusa per tanti fannulloni e fanc****sti di professione.
Cittadino 78 l'11 dicembre alle 17.49
VERGOGNA FORCONI VERGOGNA!!!
I VERI BARLETTANI ONESTI LAVORATORI E CITTADINI COME SI DEVE NON SI SENTONO RAPPRESENTATI DA QUEI 4 IGNORANTONI!!!
Cittadino Barlettano l'11 dicembre alle 17.47
erano tanti cani sciolti allo sbaraglio..., che non sapevano neanche per quale motivo si trovavano a bloccare le macchine sulla SS16 o a pretendere la chiusura delle attività..... e poi ognuno ci metteva un pò più del suo e adesso è giusto che pagano le conseguenze..... bisogna punire qualche registra che manovrava queste 4 marionette.
GRACE l'11 dicembre alle 15.57
BARLETTANI "FORCONI" SIETE I SOLITI INCOMEPETENTI, sapete solo alzare la voce, imparate ad alzare la zappa!! FANNULLONI INCONCLUDENTI.
da parte mia c'è solo sdegno e mi VERGOGNO DI ESSERE BARLETTANA.
Utente Facebook
Barletta Ovest l'11 dicembre alle 15.45
Bravo al dott. Capristo e tanta solidarietà al giornalaio malmenato a Barletta grazie al quale hanno pensato di aprire una inchiesta. A tutti coloro che indifferenti hanno appoggiato quei 4 imbecilli, un consiglio : sparetv!
fulgor l'11 dicembre alle 15.36
Era ora! E conoscendo la serieta' e lo zelo del dr. Capristo, forconi di barletta, mettete i soldida parte per pagare gli avvocat, babbo natale e' arrivato anche per voi
stanco l'11 dicembre alle 14.50
sbatteteli dentro questi malfattori
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di BarlettaViva e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
QUESTO CONTENUTO E' INCLUSO IN UNO SPECIALE:

Protesta dei forconi
SPECIALI
La Rivolta dei forconi imperversa anche a Barlett...
Autostrade e ferrovie bloccate, saracinesche abbassate ...
31 contenuti
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

La Procura di Trani apre un'inchiesta sulla protesta dei forconi nella Bat
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
BarlettaLife è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani